Domanda di Ortognatodonzia

Risposte pubblicate: 6

Seguito alla domanda: La mia situazione dentale è complessa e vorrei il Vostro parere

Scritto da Francesca / Pubblicato il

Salve! Innanzitutto ringrazio tutti gli specialisti che hanno risposto alla mia domanda precedente. Aggiungo la fotografia delle gengive per darvi un quadro più completo. Queste gengive "ritirate" si devono trattare con le semplici otturazioni per coprire la parte scoperta oppure mi consigliate un altro intervento. Chiedo scusa se non ho usato termini specifici e ringrazio per eventuali risposte. Francesca

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/ortognatodonzia/3479_la-mia-situazione-dentale-e-complessa-e-vo.html

Innesto libero di gengiva in recessioni frontali, come esempio da aggiungere agli altri dell altro post. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo in Cagliari
Cara Signora Francesca, Grazie per aver seguito il mio consiglio ed aver postato una foto. Sono erosioni dello smalto, sembra con sovrapposizione di lieve carie e con la concomitanza di Recessioni Gengivali in presenza di una gengiva sottile e delicata. Però non si vede la linea di giunzione mucogengivale perchè è coperta da ombre, dita e labbro e quindi non si può fare una diagnosi sulla gravità delle stesse, per il rapporto delle recessioni con la linea di giunzione mucogengivale, come detto, che separa la gengiva aderente sana rosa che circonda il dente e la mucosa alveolare elastica, delicatissima e violacea che forma il fornice, è fondamentale per la diagnosi di recessione con insufficienza di gengiva aderente o con sufficienza di gengiva aderente che prevedono due tipi di terapie diverse: la prima si cura con la chirurgia Mucogengivale e la seconda con quella Gengivale. Altra raccomandazione è che prima si devono curare le recessioni e solo dopo le erosioni, altrimenti la gengiva riposizionata se incontrasse l'otturazione cervicale, non potrebbe attaccarsi al dente ma si formerebbe uno scollamento, ossia una tasca parodontale iatrogema che porterebbe ad una parodontite con lesioni profonde ossee! Il resto l'ho postato nel precedente post e ad esso la rinvio per non ripetermi.Cerchi quindi un Parodontologo che agisca prima del conservativista! le lascio una foto di recessioni gengivali curate con innesti liberi e aggiungo alle mie pubblicazioni che le consiglio leggere,anche questa:La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale; legga nel mio profilo sotto pubblicazioni Recessioni Gengivali : Lembo semilunare, POI RECESSIONI GENGIVALI : Lembo Riposizionato Lateralmente,POI RECESSIONI GENGIVALI: LEMBO CON DOPPIA PAPILLA (Bipapillare secondo tecnica di Goldman), in una grave terza classe di Miller, POI RECESSIONI GENGIVALI : Lembo peduncolato ruotato, POI RECESSIONI GENGIVALI : Innesto libero di gengiva con tessuto connettivo autogeno e protezione della zona donatrice con lembo a spessore parziale, POI RECESSIONI GENGIVALI: Trattamento chirurgico con lembo a riposizionamento coronale e innesto libero di gengiva, POIRECESSIONI GENGIVALI : Innesto libero di gengiva, POI. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia,Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente come scritto in precedenza per far diagnosi di malattia parodontale non e' sufficente una foto, risultano pero' evidenti delle abrasioni al colletto di probabile natura traumatica (scorretto spazzolamento, da non sottovalutare parafunzioni e malocclusioni ma i dubbi diagnostici possono esser confutati solo dopo una valutazione clinica ); non risulta affatto scorretto procedere ad una terapia conservativa come indicatole dal suo curante, ma ancora più importante scoprirne la causa; cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

Anche dalla foto non è molto chiaro, ma personalmente per quel che vedo consiglierei un lembo posizionato coronalmente.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Mi sembra proprio che si tratti di recessioni gengivali, per cui la prima cosa da fare sarebbe riposizionare la gengiva lì dove avrebbe dovuto essere, previa diagnosi, cioè intervenire con la copertura delle recessioni. Qualora la copertura non potesse essere totale, si può proteggere la parte rimasta scoperta con otturazioni adesive. Saluti

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Sig. Francesca, ci sono delle carie cervicali che vanno curate, il parodonto non deve essere trascurato, deve essere ristabilito e mantenuto. Da accertare sono le lesioni bianche presenti sulla gengiva aderente del 23, che potrebbero essere delle semplici ipercheratosi da sfregamento, ma devono essere messe in diagnosi differenziale con altre lesioni bianche.Spero che lei sia stata informata sulle lesioni bianche,dagli odontoiatri contattati precedentemente.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Francesca si tratta indubbiamente di 5 classi da spazzolamento e si possono curare in maniera conservativa eseguendo semplici otturazioni distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)