Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 9

Mi è stato detto di avere la deglutizione atipica

Scritto da giulia / Pubblicato il
Salve, vorrei chiedervi un parere. Ho 19 anni, ed ho portato dall'età di otto anni l'apparecchio, sia fisso che mobile. Dopo dieci anni mi è stato detto di avere la deglutizione atipica. Sono andata dalla logopedista per alcuni mesi senza risultato. Premetto che la notte porto ancora un apparecchio mobile di contenzione, non controllato da nessun dentista, per evitare che la situazione dei miei denti degeneri. Non ho alcuna intenzione di continuare con l'ortodonzia fissa. A questo proposito, ho fatto alcune ricerche ed ho trovato "l'elevatore linguale del dr bonnet" che reputo perfetto per il mio caso. E' davvero cosi perfetto come credo? penso che avere la lingua ben posizionata la notte sia fondamentale, e con l'apparecchio che ho ora è impossibile farlo. Un normale dentista che non mi ha mai curato, può darmi questo apparecchio senza problemi? grazie mille in anticipo a chiunque cercherà di aiutarmi.
Cara Signora Giulia, riportando le sue parole "l'elevatore linguale del dr bonnet" serve per controllare la postura della lingua ma non esime dal fare una correzione con esercizi, della posizione errata della lingua, del tipo di respirazione, deglutizione, conformazione del palato, e tanti altri vizi fino ad arrivare alla postura generale del suo corpo per patologie muscolari e deviazioni della colonna vertebrale sia di tipo ascendente (che causano quindi patologie Gnatologiche, che discendente, secondarie quindi a queste ultime! Questo in Generale. Dice che nessun Dentista l'ha vista. Male! Ci deve essere la collaborazione tra Ortodontista e Logopedista e Gnatologo e Posturologo. Che posso dirle di altro non sapendo nulla della sua anamnesi Clinica e della sua patologia attuale! "Repetita iuvant" o "non iavant", dato che lo ripeto in considerazione a quanto pare inutilmente? E Ripeto: la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Come posso risponderle, Professionalmente, quindi? Il suo Dentista invece può? Mi domando e le domando perché questa grande inaccettabile mancanza di Fiducia e Stima in Lui! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Si rivolga ad un Ortodontista preparato, che possa operate in collaborazione ad un Logopedista e ad un Gnatologo, e sarà lui a stabilire qual'è la terapia migliore per il suo caso. Non dico che l'elevatore linguale di Bonnet sia di per sè sbagliato, ma non posso sapere se è giusto per il suo caso, e non lo può sapere neanche lei....quindi giustissimo informarsi sul proprio stato di salute orale ortodontico / funzionale, ma sempre rivolgendosi ad un Medico.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Giulia, per fabbricare qualsiasi dispositivo c'è bisogno di una diagnosi e una prescrizione. Pertanto non può entrare in uno studio dentistico è dire " voglio l'elevatore linguale di Bonnet". Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

L'apparecchio mobile di contenzione è necessario perché l'occlusione é instabile, e senza l'apparecchio la la situazione frana, come anche un geologo di mestiere capisce al volo. Occorre la mano di un dentista che tramuti la situazione da instabile a stabile, come deve essere in tutto il genere umano. Raggiunto l'obbiettivo la sua placca notturna può essere buttata alle ortiche. Accetto scommesse che la sua deglutizione atipica si aggiusta di colpo. Nel caso che - per la cattiveria degli dei - l'impresa dovesse fallire, non disperi. La deglutizione fuori dai gangheri non è una malattia mortale, ma una condizione di disagio come una deviazione del setto nasale. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giulia mi sembra di capire che lei abbia già delle problematiche, non peggiori la situazione con ricerche inutili in internet, vada da un odontoiatra e si affidi alle sue mani senza dimenticare mai la visita semestrale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Giulia, credo che il suo caso necessiti di una corretta diagnosi gnatologica neuromuscolare sopratutto per ottimizzare dal punto di vista funzionale una disgnazia causata da una deglutizione atipica ormai incorreggibile da un punto di vista logopedale e con qualsiasi apparecchio, vista la sua etá. Nessun tipo di correzione della postura linguale risulta fattibile dopo il sedicesimo anno d'etá.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Quello a cui accenna può essere considerato, per me, un coadiuvante ma sicuramente non risolutivo di questa malocclusione. Il problema è, però, che ho forti dubbi che si tratti di una deglutizione atipica avendone viste, in quasi quaranta anni di attività, ben poche. È questo soprattutto con una diagnosi così tardiva. Spesso si tratta di errori di diagnosi iniziale che non evidenziano problematiche dento scheletriche che comportano un morso aperto nel quale la lingua non può fare a meno di inserirsi in una dinamica di deglutizione contribuendo al problema. Naturalmente solo degli attenti esami potranno consentire una valutazione seria.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

Premesso che l'apparecchio di Bonnet dell'Un.6 di Parigi, non serve a niente, un buon esercizio di rieducazione della deglutizione può sistemarla bene: Tenga la punta della lingua sul palato a 2-3 mm di distanza dagli incisivi in una zona con piccole colinette, quindi deglutisca: deve farlo senza che ci sia la minima contrazione dei muscoli della faccia; lo controlli nello specchio: deve riuscirci. Però quando ci riesce non basta, deve creare l'automatismo deglutendo correttamente per 100 volte al dì per due mesi. Man mano che passano i giorni si accorgerà che la lingua sarà sempre più spesso al suo posto e deve restarci. Mi faccia sapere. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Oltre a tutto quello che hanno detto i colleghi, mi viene in mente che se lei ha fatto mesi di logopedia MIOFUNZIONALE senza risultati, i casi possono essere i seguenti: o la logopedista non e faceva fare gli esercizi della miofunzionale. Oppure lei non ha fatto poi questi esercizi ogni giorno a casa per 5 minuti. Oppure che come accade spessissimo la lingua non può rieducarsi perchè c'è un frenulo linguale corto che glielo impedisce. In quest'ultimo caso gli esercizi da solo non ce la fanno, e bisogna allungare il frenulo. Ma con il laser è un interventino facilissimo e di nessuna preoccupazione (legga i miei articoli in questo sito, al proposito..).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia