Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 8

Davvero la contenzione interna fissa non è un buon prodotto?

Scritto da Silvia / Pubblicato il
Buongiorno, Prima di tutto mi scuso se non sarò precisa ma è complicato da spiegare.. Da piccola ho messo l'apparecchio perchè avevo denti sporgenti e palato stretto. Una volta tolto, niente contenzione quindi i denti son tornati come prima. Ora ho 29 anni e non mi posso vedere: denti in alto sporgenti fino ai canini e un dente in basso sporgente avanti centrale sx. Il dentista dice anche che non ho una masticazione perfetta. Volevo mettere il fisso bianco (si chiama estetico?). Comunque non mi ha fatto una diagnosi come quelle che vedo qua prima classe ecc.. Il dentista dice che non può mettermi questo Apparecchio bianco perché deve lavorare con degli elastici e gli elastici su quello bianco non si agganciano. È vero? Poi al termine del trattamento vuole mettermi la contenzione mobile a mascherina che io non voglio in quanto so che non la metterei! Vorrei quella fissa che sembra "cementata" dietro i denti anteriori. Lui dice che quella non è buona. QUINDI mi farebbe fisso tradizionale x 18 mesi più contenzione mobile per non so quanto tempo. A parte il fatto che anche se non è buona lui può consigliarmi e non obbligarti. Personalmente credo che il mio dentista, che è il figlio del proprietario dell'ambulatorio e sta ancora studiando voglia usarmi come cavia. Per carità, tutti devono imparare ma usando la sincerità! Vorrei sapere da un giudizio onesto Davvero con l'apparecchio bianco non si possono usare gli elastici? Davvero la contenzione interna fissa non è un buon prodotto? Grazie infinite!!
La diagnosi corretta in ortodonzia prevede di eseguire modelli della bocca, fotografie, radiografie e cefalometria ortodontica. Non possedendo nessuno di questi dati che invece il suo dentista conosce, è possibile rispondere solo in linea generale dicendole che gli elastici si possono utilizzare anche con gli attacchi estetici (dipende dal tipo di attacchi). La contenzione post-ortodontica è altrettanto importante della terapia per evitare possibili recidive che molte volte derivano da un non perfetto equilibrio muscolo-occlusale (lingua-denti) ottenuto con il trattamento. Ma anche dal non aver portato la contenzione quando prescritta dal medico! Spesso si utilizza una contenzione fissa nell'arcata inferiore e una mobile oppure fissa+mobile nell'arcata superiore. Dipende dal caso clinico e dal medico che ha eseguito il trattamento. La cosa che lei deve fare scrupolosamente è attenersi alle sue indicazioni, se lei dice già che non vorrà portare un certo tipo di contenzione vorrà dire che dovrà prepararsi ad una possibile recidiva.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Buongiorno a Lei, cara Signora Silvia. Che "brutta" espressione ha detto e riporto "Personalmente credo che il mio dentista, che è il figlio del proprietario dell'ambulatorio e sta ancora studiando voglia usarmi come cavia." Non la commento neanche ma indica un non rispetto sia per il Padre che per il Figlio che la stanno curando. Basata su cosa poi? Bell'esempio di Stime e di Fiducia e soprattutto di Correttezza e Comunicabilità che esprime!!! Detto questo anziché rinviarla a tutte le mie risposte precedenti che sono tutte simili alla sua, a Lei voglio ripetere tutto,per l'ennesima volta da queste pagine, riprendendo il discorso fattole dal "Bravissimo" Collega Dottor De Carli. La diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Fare una Diagnosi e programmare una Terapia,bisognerebbe vederla Clinicamente, questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediata, è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La bocca nel suo intero) sono complesse e richiedono Cultura, Intelligenza e Capacità Clinica oltre che Terapeutica! Bisogna valutare il "discorso miofunzionale e di postura della lingua" e sappia che le valutazioni da fare sono molto più complesse di quanto creda. Oggi esistono esami elettromiografici di superficie per l'analisi funzionale e non solo morfologica che misurano le attività elettromiografiche in occlusione centrica con contrazione di gruppi muscolari specifici in particolari e diverse situazioni contrattili e registrando degli indici ben precisi. Ora esistono anche teleradiografie particolari che permettono di sovrapporre lo scheletro e il profilo fotografico per meglio fare queste valutazioni (stereofotografia che sincronizza il viso del paziente con il volume osseo, quindi, volumetrica). Banalmente forse, per lei, le dico : "Senza tutto questo che le ho spiegato, non posso rispondere, in modo professionale, deontologico e corretto"! Come posso risponderle, Professionalmente, quindi? Il suo Dentista invece può? Mi domando e le domando perché questa grande inaccettabile mancanza di Fiducia e Stima e di RISPETTO, in Lui, padre o figlio che sia?! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Se ha tutti questi dubbi e contesta così esplicitamente il parere del suo Dentista, cambi dentista. Fare diagnosi del suo caso e spiegarle cosa sarebbe meglio per lei, è ovviamente impossibile senza visitarla. La contenzione è valida tanto mobile, quanto fissa, dipende dai casi e dalla metodica preferenziale del suo Ortodontista, così come l'utilizzo di un'apparecchio ortodontico con attacchi trasparenti oppure no. Ma la prima cosa è......non si fida, per qualunque motivo del suo dentista? Si rivolga ad un altro studio per sentire quanto meno un secondo parere, che magari sarà lo stesso (o quasi) del suo Dentista così sarà più tranquilla.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Silvia, noi abbiamo solo la sua versione ci manca quella del collega e del futuro collega, si faccia mettere tutto per iscritto e poi ne riparliamo, vedrà che troverà le classi dentali e scheletriche, con altre informazioni che le sono sfuggite.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Silvia affidarsi ad un medico significa avere piena fiducia in lui. Mi sembra che nella sua situazione non ci siano i presupposti giusti per iniziare una terapia. Per quanto riguarda le sue domande gli elastici si possono mettere anche con gli attacchi estetici ma c'è chi preferisce quelli di metallo perché più resistenti e con rischi di distacco minori. La contenzione è una fase fondamentale della terapia ortodontica. La contenzione fissa superiormente non sempre è possibile metterla. In ogni caso sarà il suo ortodontista a dover decidere la soluzione migliore per il suo caso e lei dovrà solo seguire le istruzioni. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Francesca Ferrazzano
Napoli (NA)

Si rivolga ad un ortodontista e vedrà che le spiegherà semplicemente il da farsi. Ciao

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Finché nessuno le dirà il PERCHE' ha i denti superiori sporgenti e il palato stretto e perché una volta rimossa l'apparecchiatura tutto è tornato come prima, potrà rifare il trattamento anche venti volte e venti volte tutto tornerà come prima. Si chiama DIAGNOSI CAUSALE e non di stato, come prima seconda o terza classe ed altre amenità del genere che sono soltanto nomenclatura. Si faccia visitare da un ortodontista con approccio neuromuscolare e finchè non trova quello che le spiegherà la causa dello stato della sua bocca fugga via: di questi tempi non è sano gettare soldi dalla finestra.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia

Le dico alcuni pensieri in ordine "sparso". Gli attacchi estetici trasparenti in ceramica o zaffiro permettono tutte le cose che permettono quelli metallici. Basta prenderli di .. gran marca. La contenzione col retainer fisso si può mettere sempre nella arcata inferiore, mentre nella arcata superiore quasi mai (specie se l'occlusione raggiunta è proprio dotata di quella perfezione cui deve tendere ogni trattamento ortodontico). Questo perchè farebbe uno spessore, anche minimo che ne impedisce la applicazione. Quindi se lei dovrà portare una mascherina mobile e non la porterà, la recidiva è quasi assicurata, alla sua età. E, come dice il dr. Alberti in modo mirabile, va valutata preliminarmente tutta la funzione neuromuscolare, linguale etc, perchè se ci sono disfunzioni come sembra assai evidente dai difetti riscontrati (denti in fuori e palato stretto etc) questi fattori potrebbero essere la vera causa della malocclusione. Quindi se non valutati e curati, la recidiva è completamente certa anche con i sistemi di contenzione fissi o mobili..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia