Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 10

Alternative di terapie ortodontiche per la cura di una malocclusione

Scritto da Marco / Pubblicato il
Salve, sono un ragazzo di 23 anni e sto per intraprendere una terapia per la cura di una malocclusione mediante un apparecchio mobile. Leggendo su queste ed altre pagine, ho notato che per la mia età un apparecchio mobile non è sempre la scelta consigliata. Ora, la distinzione tra uso dell'apparecchio fisso o mobile per un ragazzo di 23 anni è pari solo a linee differenti di pensiero, oppure effettivamente un tipo va bene e l'altro no? Prima di iniziare vorrei essere sicuro di aver fatto la scelta giusta. Un'ultima cosa: ho letto che è possibile curare una malocclusione semplicemente portando un apparecchio per la notte (bite?). E' una alternativa valida? Che pregi/difetti ha rispetto alle altre due soluzioni? Grazie in anticipo.
Sig.Marco, Le cure ortodontiche mobili consentono principalmente movimenti ortopedici e dentali, difficili da ottenere in età adulta. L'ortodonzia fissa, consente principalmente movimenti dentali, effettuabili in età adulta. Le due cure sono differenti, e non è possibile stabilire qual è la giusta terapia, senza la minima conoscenza del caso. Il bite non serve a spostare i denti, ma è utilizzato per correggere eventuali disfunzioni articolari.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Marco ... forse c'è un pò di confusione ...malocclusione Ortodontica ... ossia le anomalie dei rapporti dentali descritte dalla classificazione di Angle in tre grosse classi che studiano i rapporti dentali soprattutto a livello dei canini e dei primi molari e che si valgono dello studio Cefalometrico di una teleradiografia in cui si studiano i piani cefalometrici e le linee che li individuano e li misurano per elebarare un piano di trattamento ortodontico che "muova e riporti in occlusione i denti", è una cosa e si usano dispositivi ortodontici fissi o mobili a seconda dei casi e dei problemi!!! ...malocclusione intesa Gnatologicamente per alterate relazioni dei contatti dentali (precontatti) con riflessi sulla Articolazione temporo mandibolare ed il sistema neuro muscolare che "comanda il tutto" ... diagnosticabile...o curabile sintomatologicamente col Bite Plane...è un'altra cosa...!!! ... in ogni caso sena visitarti e studiare il tuo caso clinicamente bisogna VISITARTI! Questa lunga doppia precisazione Ortodontica e Gnatologica... trova il suo essere nel fatto che tu non parli di una diagnosi precisa ma "genericamente di "una terapia per la cura di una malocclusione mediante un apparecchio mobile"...POI ..."la distinzione tra uso dell'apparecchio fisso o mobile" ...e poi ancora "ho letto che è possibile curare una malocclusione semplicemente portando un apparecchio per la notte (bite?)" Ripeto sono problemi clinci diversi...patologie diverse...come ti viene un'idea simile...come nasce in te (scusa per il tu...ma per i tuoi 23 anni...dai miei 59...penso di potere) questa doppia "visione del problema"! ... affidati al tuo Dentista o Ortodontista o Gnatologo a seconda della tua patologia e ti spiegherà certamente tutto ..."dissipando questa confusione di idee che hai" ... sperando di averti fatto cosa utile...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Marco, generalmente un apparecchiatura mobile non riesce a curare una malocclusione dell' eta' adulta e comunque anche in eta' infantile il suo uso è limitato rispetto all' apparecchiatura fissa. Il bite non sposta i denti, serve a curare patologie articolari. E' impossibile darle una risposta con gli elementi che lei fornisce, è necessario fare una diagnosi completa con teleradiografia, tracciato cefalometrico fotografie e modelli. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Majolino
Genova (GE)

Buongiorno, concordo in toto con quanto detto in precedenza dai colleghi: non è possibile fare disgnosi senza alcun elemento, ma molto difficilmente alla sua età l'apparecchio di elezione per corregere una malocclusione è mobile. Il bite non c'entra proprio nulla con lo spostamento dentale, per renderle l'idea se lei ha mal di stomaco non serve fare l'aerosol ! Le consiglio di farsi visitare da un ORTODONTISTA. Cari saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Bacchieri Cortesi
Noceto (PR)

Il termine Malocclusione è uguale per tutti, ma ogni Caso Clinico va valutato singolarmente e non è questa la Sede per potere effettuare una "diagnosi on-line". La Terapia Orto-gnatodontica prevede l'utilizzo di mezzi fissi, mobili, funzionali, di riposizionamento, etc. La scelta delle "armi" da utilizzare spetta al Clinico, che con la Sua pianificazione diagnostico-prognostico-terapeutica, adotta ciò che più si confà al singolo caso, alla compliance del Paziente, alla sua età (23 anni sono tanti per usare la ort.mobile), alla tipologia di spostamenti dentali da effettuare, etc. Quindi chieda chiarimenti dettagliati al Suo Odontoiatra, che Lei ha già scelto liberamente e fiduciariamente. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Audino
Palermo (PA)

Difficilmente un apparecchio mobile alla sua età potrà spostare qualcosa. Il bite non cura la malocclusione, ne limita solo temporaneamente i fastidi.

Scritto da Dott. Luciano Rita Maria Amelio
Catanzaro (CZ)

Caro Marco, l'ortodonzia mobile o ortopedica ha un'efficacia notevole soprattutto nella ortodonzia intercettiva e non oltre lo sviluppo, nel suo caso bisogna applicare quella fissa con estrazioni o meno, ma per essere sicuri bisogna effettuare un tracciato cefalometrico. Il bite ha altre funzioni.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Devi sapere questo Marco. In ortodonzia ci sono molte molte correnti di pensiero. Nel senso che è una delle branche della medicina che ha meno univocità di scuole e opinioni. Quindi, una scuola può darsi che preveda la soluzione della tua malocclusione con un apparecchio fisso, un'altra ne sceglierà uno mobile. E' una vera torre di Babele: a seconda del dentista a cui ti rivolgi, lui seguirà la sua scuola di pensiero preferita. Tuttavia nell'ambito di una determinata scuola, è molto difficile che fisso e mobile siano intercambiabili. Io ad esempio, secondo la mia scuola, uso molte apparecchiature funzionali (mobili). Ma se un paziente mi dice che invece di uno mobile lui ne preferirebbe uno fisso, oppure esattamente l'opposto, è molto difficile che io possa accontentarlo perchè io so usare il fisso per certe cose e il mobile per certe altre.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

E' vero che ci sono molte scuole di pensiero. Ma è anche vero che ci sono elementi oggettivi. Le apparecchiature mobili possono utilizzare soltanto una forza, mentre le apparecchiature fisse agiscono con una COPPIA di forze. Ergo: nel primo caso lo spostamento dentale non potrà mai essere corporeo, infatti l'apparecchiatura amovibile viene usata soltanto come presidio ortopedico, e quindi in crescita. Per quanto riguarda il secondo quesito la risposta è negativa; no, una malocclusione non può essere curata con un bite notturno. A meno che non sia stato fatto da Mandrake.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia

L'apparecchio mobile in un adulto ha scarsi riscontri sia per la difficoltà che comporta nelle relazioni sociali sia per lo scarso controllo che si riesce ad ottenere sul movimento dentale . Inoltre in un adulto non e' possibile ipotizzare influenze sulla struttura scheletrica che spessissimo e' alla base della malocclusione . Cio' non toglie valore al suo utilizzo per limitati movimenti. E' la sua situazione?

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)