Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 10

Vorrei un consiglio per quanto riguarda i due incisivi

Scritto da Pietro / Pubblicato il
Salve, vorrei un consiglio per quanto riguarda i due incisivi. Con il tempo si sono sempre più aperti (ho 22 anni) ma soprattutto nella parte inferiore si è formato un leggero strato trasparente che si è anche rotto per quanto riguarda l'incisivo sinistro morsicando normalmente un nocciolo di prugna. Non ho mai portato un apparecchio, ho semplicemente curato i denti da carie. Lo spazio fra i denti viene in secondo piano, il mio obiettivo primario è sistemare l'incisivo sinistro e dare una forma più naturale al destro. Grazie per l'attenzione.
Frenulectomia ed ortodonzia anche in Diastema. Da casistica della Dr.ssa Claudia Petti Protesista, Conservatorista Pedodontista di Cagliari
Caro Signor Pietro, se il diastema non è per lei un problema esteticamente e funzionalmente per il Dentista, la frattura dei due angoli mesiali degli incisivi la si risolve egregiamente con la semplice Odontoiatria Conservativa Estetica. Basta fare due otturazione a regola d'arte e basta! Poi se volesse affrontare il problema del diastema bisogna valutare il suo caso Ortodontico. Per non ripetermi legga la risposta data da me al signor Massimo, prima della sua, intitolata "Posso ricorrere all'apparecchio ortodontico per far spazio ad un impianto?"! Le ripeto solo che la Diagnosi Ortodontica è un atto Medico molto serio ed importante e che scaturisce solo da un Ceck up Ortodontico completo e da una analisi Cefalometrica che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica già descritta!fare una Diagnosi e programmare una Terapia,bisognerebbe vederla Clinicamente, questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediato, è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La bocca nel suo intero) sono complesse e richiedono Cultura, Intelligenza e Capacità Clinica oltre che Terapeutica!bisogna valutare il "discorso miofunzionale e di postura dell lingua" e sappia che le valutazioni da fare sono molto più complesse di quanto creda. Oggi esistono esami elettromiografici di superficie per l'analisi funzionale e non solo morfologica che misurano le attività elettromiografiche in occlusione centrica con contrazione di gruppi muscolari specifici in particolari e diverse situazioni contrattili e registrando degli indici ben precisi. Ora esistono anche teleradiografie particolari che permettono di sovrapporre lo scheletro e il profilo fotografico per meglio fare queste valutazioni (stereofotografia che sincronizza il viso del paziente co il volume osseo, quindi, volumetrica). Banalmente forse, per lei, le dico : "Senza tutto questo che le ho spiegato, non posso rispondere, in modo professionale, deontologico e corretto"!Per quanto riguarda il diastema, prima dell'ortodonzia bisogna valutare se è necessaria una frenulectomia superiore. Si può affrontare la chiusura del diastema anche solamente conservativamente o con faccette estetiche ma non devono creare sovradimensionamenti e sottosquadri nocivi per il parodonto e le papille! Personalmente penso che si creerebbe un sovradimensionamento nocivo e quindi l'unica via seria per chiudere il diastema è l'Ortodonzia con Frenulectomia di cui le lascio un Poster da casistica di mia figlia Claudia! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Dalle immagini si può intuire la presenza di una malocclusione che può essere la concausa delle fratture coronali dei due incisivi, assieme ad un possibile fenomeno di bruxismo (di cui spesso il paziente non è consapevole) e naturalmente alla scorretta abitudine di morsicare qualcosa di particolarmente duro, come il nocciolo dei frutti o per esempio mangiarsi le unghie o mettere una penna tra i denti. Nulla di irrisolvibile, ci vuole un'accurata visita gnatologica ed ortodontica, poi una ricostruzione dei due incisivi con ottima tecnica e pazienza mediante resine composite (vista la sua giovane età).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Carissimo sig. Pietro, anche se per lei lo spazio tra gli incisivi è di secondaria importanza la frattura e l'anomala usura dei denti è conseguente alla chiusura non corretta. Ne consegue che, se vuole una soluzione di buona qualità, è costretto a trattare anche la mal occlusione che la caratterizza.

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Gentile Sig Pietro, le consiglio di farsi visitare da uno specialista in ortognatodonzia, talvolta l'occlusione, cioè il modo di chiudere la bocca può predisporre a queste fratture, persistendo la causa, anche qualora venissero ricostruiti a regola d'arte,potrebbero fratturarsi di nuovo. In questo caso dovrebbe prima correggere la malocclusione e poi valutare la ricostruzione.

Scritto da Dott. Vincenzo Gueli
Catania (CT)

Premesso che avrebbe sicuramente bisogno di fare Ortodonzia ed anche una valutazione Gnatologica, ed il nocciolo di prugna se lo devo dimenticare perché rientra nella categoria dei "cibi" che rompono i denti, se non è interessato a risolvere nessun altro tipo di problema se non le fratture coronali dei due incisivi centrali superiori, qualunque dentista sarà in grado di effettuare due otturazioni estetiche in composito (le faccette estetiche presuppongo una procedura leggermente più complessa e collimano con la sua occlusione, le spaccherebbe), dirette ed immediate. Le scheggerà e romperà altre volte, ma ri - farle non sarà mai un problema e la soluzione è estremamente economica ed immediata.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Pietro, la forma degli incisivi si corregge con una banale ricostruzione in composito. Ma ho paura che vi sia una malocclusione che causa usura dei denti. In questo caso tralasciando i problemi gnatologici, qualsiasi ricostruzione è destinata a spaccarsi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.mo Pietro la correzione delle lesioni e del diastema e' contemporaneamente risolvibile con due faccette in ceramica ben eseguite, fermo restando che lei non si voglia sottoporre a terapia ortodontica e prometta di non mordere più un nocciolo di prugna. Buona serata

Scritto da Dott. Luigi Piola
Legnano (MI)

Sig. Pietro, la soluzione al suo caso non la deve trovare lei che non è un esperto della materia, le consiglio di stare alle indicazioni dell'odontoiatra che le aveva curato la carie.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Pietro i due incisivi sono facilmente ricostruibili con due otturazioni in composito. Il problema sta nel capire la causa dell'assottigliamento dello smalto. Dalle immagini si nota una malocclusione a cui probabilmente si associa bruxismo. La cosa migliore sarebbe prima fare un trattamento ortodontico e poi procedere con le ricostruzioni o delle faccette. La soluzione ottimale però gliela può dare solo il suo dentista dopo aver fatta una visita. Per la chiusura del diastema probabilmente sarà necessaria anche una frenulectomia. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Francesca Ferrazzano
Napoli (NA)

Sicuramente si può sistemare bene. Se non avesse fiducia nel suo dentista si rivolga a Como dal dott Brenna.

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia