Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 8

Da un mese circa ho l'apparecchio fisso in ceramica da canino a canino

Scritto da Maria / Pubblicato il
Gentili dottori, ho 20 anni e da un mese circa ho l'apparecchio fisso in ceramica da canino a canino nell'arcata superiore. Lo scopo è chiudere uno spazio tra i due incisivi centrali. Da una settimana a questa parte il mio incisivo laterale sinistro si muove e sono molto preoccupata. In attesa del mio prossimo appuntamento dal dentista, vorrei essere rassicurata. E' normale che un dente si muova? E dopo quanto si stabilizza? Ho paura di perdere il mio dente. Grazie per l'attenzione. Cordialmente.
Cara Signora Maria, potrei rassicurarla dicendole che rientra nella "normalità" ma non sapendo niente della sua situazione clinica e della sua diagnosi e della sua salute parodontale, come potrei mai fare? Cosa potrei mai dirle di sensato ed utile se non di telefonare al suo Dentista e dirglielo ameno per telefono, se non potesse riceverla subito? Telefoni, il suo Dentista avrà "piacere2 di rassicurare la sua Paziente, non trova? Mi dispiace tanto ma non posso dirle di più senza scadere in pericolosi consigli "al buio". Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Normale che si muova, si stabilizzerà in funzione delle forza applicata. La cura normalmente crea queste condizioni. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Maria, le sue paure sono fondate, perchè a volte con questi compromessi (apparecchio fisso in ceramica da canino a canino nell'arcata superiore)può capitare di tutto, si ricordi che una cura ortodontica nasce da uno studio del caso approfondito, che tiene in considerazione tutti i denti della bocca e il loro ingranaggio con i corrispondenti antagonisti e spesso porta all'applicazione dell'apparecchio su tutti i denti sia sopra che sotto. Le consiglio di controllare se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici e di presentarsi al più presto, senza attendere il prossimo controllo per una visita e ricevere tutte le informazioni che il paziente dovrebbe avere.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Concordo con il collega, le terapie di compromesso (un apparecchio fisso in ceramica solo da canino a canino solo nell'arcata superiore) possono creare gravi problemi. Una terapia ortodontica si basa su uno studio del caso approfondito, che tiene in considerazione tutti i denti della bocca e l'osso di supporto, e nella maggioranza sei casi è necessario l'apparecchio su tutti i denti sia superiori che inferiori per creare una buona occlusione. Le consiglio di controllare se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici e di farsi seguire da un dentista di fiducia per evitare danni all'osso di sostegno dei denti e problematiche di occlusione. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Antonella Scorca
Bari (BA)

Potrebbe essere del tutto normale ma solo il suo ortodontista può risponderle con certezza. Se ha delle preoccupazioni lo chiami. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Francesca Ferrazzano
Napoli (NA)

In linea di massimo è normale che, durante un trattamento ortodontico, un dente si muova (fa parte della terapia in sé, e in un secondo momento si stabilizzerà). Detto questo, non sapendo praticamente nulla del suo caso, sarebbe comunque il caso rivolgersi all'Ortodontista che la ha in cura ed esporle senza timore i suoi dubbi.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Ho letto quanto i miei colleghi hanno già risposto e concordo con tutti: anche l'impressione che un 3+3 non è il massimo delle apparecchiature.

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Non è del tutto normale e può essere pericoloso. I casi sono due: o è progettato male, oppure le forze applicate sono eccessive.. Faccia riferimento alle risposte dei colleghi, in particolare parola per parola a quella del dr. Ruffoni.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia