Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 11

L'ortopedido sportivo mi ha consigliato un plantare, ginnastica posturale e visita da un Ortodonzista.

Scritto da alberto / Pubblicato il
Mio figlio di anni 14 quando corre manda la testa in avanti rispetto alle spalle, l'ortopedico sportivo mi ha consigliato un plantare, ginnastica posturale e visita da un ortodonzista. Quali potrebbero essere le vere cause del problema e visto che ha avuto una serie di problemi muscolari come stiramenti, contratture ecc...ciao e grazie di cuore
Che significa manda la testa in avanti? lo fa per spostare in avanti il baricentro corporeo o proprio non vede dove va perchè la tiene troppo bassa? Sinceramente non so perchè accanto al plantare e alla ginnastica posturale l'ortopedico prescriva anche una visita ortodontica. Se, a parte questo, non ci sono problemi di altro genere e se, da come capisco, tuo figlio fa già una buona attività fisica, altro non dovrebbe servire. Questo dipende però dalla risposta alla mia prima domanda non ho mai sentito dire che si corra meglio con l'apparecchio. Anche se in persone adulte con perdita di denti una riabilitazione corretta può portare ad un miglioramento delle prestazioni. Ma qui parliamo di un ragazzo di 14 anni.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pierluigi Avvanzo
Foggia (FG)

Io farei visitare il ragazzo da un laureato in chiropratica. Dopo valuterei pure il caso dal punto di vista ortodontico, ma non credo sia determinante.

Scritto da Dott. Antonello Bartoli
Trieste (TS)

La posizione in avanti della testa potrebbe essere dovuta ad un problema di cervicale e/o di postura della testa e del corpo in generale, ma anche più banalmente da un leggero problema di vista o di respirazione. Uuna visita da un ortodontista può essere efficace se il professionista è in grado di valutare le problematiche dell'articolazione temporo-mandibolare e posturali

Scritto da Dott. Pietro Tedesco
Larciano (PT)

Caro Alberto, nulla in contrario all'età di suo figlio, che è uno sportivo, a consigliarle una visita ortodontica. Sarà il collega a decidere se avrà bisogno di cure e se queste potranno giovare anche alla postura del ragazzo. Non trascuri oltre al resto l'apparato stomatognatico. Cordialità

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Il concetto di riferimento di cui le ha parlato l'ortopedico (un medico ?) è questo: se i denti chiudono male, ne può risentire la postura (e quindi in futuro, mal di schiena etc etc). Il dentista ortodontista capirà se la bocca è a posto, e l'OSTEOPATA può stabilire se la malocclusione ha influenze posturali..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Concordo pienamente che il suo problema puù dipendere da una malocclusione. Utilissima anche una visita da un osteopata (ma laureato in medicina che per la legge è l'unico che può fare diagnosi e terapia).

Scritto da STUDIO ASSOCIATO YGEA
Trecastagni (CT)

Una analisi approfondita comporta un esame stabilometrico e baropodometrico (in pratica si vede la distribuzione dei carichi a terra sia in fase statica sia durante il passo). In fasi successive si valutano le variazioni di questi valori escludendo di volta in volta gli occhi, i denti, ecc. Si eseguono contestualmente dei test posturali che devono evidenziare un netto miglioramento dei parametri quando si escludono i denti. Solo allora si può pensare in che modo intervenire (ortodonzia?protesi?bite?plantari?) per risolvere il problema. Saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

Sig. Alberto, mi trova in accordo con la risposta del collega Trubiani, occorre esame stabilometrico, senza trascurare l'apparato stomatognatico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

io non partirei con la suoletta o altro ma le tappe per una corretta diagnosi sono visita posturale con esame stabilometrico e pedana posturale magari compiuterizzata valutazione odontoiatrica e poi si decide se e come intervenire, chi dice che i denti non c'entrano con la posizione del corpo ignora totalmente una ampia parte di fisiologia umana normale. saluti

Scritto da Dott. Carlo Del Deo
Napoli (NA)

Caro Sig. Alberto, il medico Sportivo l'ha consigliata bene e la risposta alla sua domanda è proprio nella visita dell'Ortopedico sportivo, dell'Ortodontista (consiglio caldamente di aggiungere soprattutto lo Gnatologo, che studia e valuta che devono essere rispettati i concetti basilari della gnatologia: rapporto corretto cuspide-fossa, occlusione reciprocamente protetta, contatto simultaneo massimo tra tutti i punti di centrica in posizione di relazione centrica, una corretta guida incisiva e una sufficiente disclusione canina dei denti posteriori nei movimenti di lateralità (benché, se fosse gia presente una funzione di gruppo in assenza di segni di trauma o sofferenza parodontale, potrebbe essere accettabile anche il mantenimento della funzione di gruppo posteriore), che controlla come avviene la deglutizione e se la lingua prende un appoggio giusto sul palato e valuta la qualità della respirazione nasale e se la masticazione viene effettuata bilateralmente . Si ricercano così i denti in trauma d’occlusione.(tuute situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura!!!): aggiungo solo che i fattori che determinamo la Postura di una persona sia statica che dinamica e quindi anche nella corsa sono diversi: l'apparato Cocleare dell'Orecchio...(che determina la capacità di stare in equilibrio...ovviamente in relazione coi rispettivi centri cerebrali), gli occhi e il loro movimento e i rispettivi centri cerebrali, l'apparato stomatognatico in senso lato (Occlusione ...ossia il modo di chiusura della bocca e dei rapporti statici e dinamici dei denti fra di loro e tra quelli dell'arcata opposta. le Articolazione Temporo Mandibolari e tutto il sistema neuro muscolare che "comanda" queste strutture), il modo di "caricare" i piedi da fermo ed in movimento ed i corsa. I due stremi...del corpo umano...cranio e quindi Occlusione e piedi...sono i più importanti perchè un loro "squilibrio" può causare deviazioni della colonna vertebrale, squilibrio di tutto l'apparato muscolare e propriocettivo del corpo intero, in modo reciproco...ossia lo squilibrio può partire dall'alto...dalla ("bocca"...per intenderci)e causare tutto questo squilibrio fino ai piedi ...o partire dai piedi...e risalendo arrivare all'apparato masticatorio etc). Oltre la Gnatologia di pertinenza del Dentista Gnatologo ma anche dell'Ortodonzista, ci sono sistemi sofsticati per lo studio della postura: La Chinesiologia, la Pedana Baropodometrica dinamica compiuterizzata (che studia il carico della pianta dei piedi statico e dinamico), il Posturometro per determinare se c'è una asimmetria tra le due metà del dorso. Tutto questo fanno gli studiosi della Postura tra cui gli Gnatologi, gli ortodontisti, gli Ortopedici, gli Ortopedici del Rachide, i Medici Sportivi...se il suo Ortopedico sportivo ha consigliato i plantari...evidentemente li ha consigliati perchè ha verificato che c'è una alterazione patologica nell'appoggio della pianta del piede...che causa tutto quanto ho descritto...quindi segua i suoi consigli e completi gli accertamenti con quanto da Lui suggerito! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia