Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 5

Ho un problema di denti storti e non allineati

Scritto da Giampiero / Pubblicato il
Salve a tutti, volevo porvi questa domanda: ho un problema di denti storti e non allineati, in particolar modo nell'arcata superiore, qualche mese fa mi sono stati impiantati 2 ponti: il molare nell'arcata superiore vicino al denti del giudizio (quest'ultimo mi è stato anche tolto successivamente perchè era cariato) e un molare nell'arcata inferiore, alla luce di tutto ciò dato che vorrei finalmente raddrizzare i miei denti, è possibile effettuare un lavoro di ortodonzia con la presenza dei ponti o c'è il rischio che i ponti vengano rotti e buttati? Grazie
Caro Signor Giampiero, vorrà dire fatte due protesi fisse su denti naturali o intende con "impiantati" proprio degli impianti con sopra la protesi fissa? Sono due cose ben diverse anche per la terapia della disgnazie (denti storti). In linea di massima se si trattasse di protesi fisse su denti naturali, se la situazione lo richiedesse, si dovrebbero rimuovere le protesi fisse e rivestire i soli pilastri di ponte con corone fuse adatte all'ortodonzia. Se ci fossero invece degli impianti sarebbe tutto molto più complesso. Non si può rispondere con Professionalità senza valutare la sua situazione clinica, anamnestica e semeiologica. Inoltre sappia che la Diagnosi Ortodontica è un atto Medico molto serio ed importante e scaturisce solo da un Ceck up Ortodontico completo e da una analisi Cefalometrica che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica già descritta!fare una Diagnosi e programmare una Terapia,bisognerebbe vederla Clinicamente, questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediato, è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La bocca nel suo intero) sono complesse e richiedono Cultura, Intelligenza e Capacità Clinica oltre che Terapeutica!bisogna valutare il "discorso miofunzionale e di postura della lingua" e sappia che le valutazioni da fare sono molto più complesse di quanto creda. Oggi esistono esami elettromiografici di superficie per l'analisi funzionale e non solo morfologica che misurano le attività elettromiografiche in occlusione centrica con contrazione di gruppi muscolari specifici in particolari e diverse situazioni contrattili e registrando degli indici ben precisi. Ora esistono anche teleradiografie particolari che permettono di sovrapporre lo scheletro e il profilo fotografico per meglio fare queste valutazioni (stereofotografia che sincronizza il viso del paziente con il volume osseo, quindi, volumetrica). Banalmente forse, per lei, le dico : "Senza tutto questo che le ho spiegato, non posso rispondere, in modo professionale, deontologico e corretto"! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Quasi tutto si può fare ma di solito si progetta di fare l'ortodonzia prima di eventuali ponti: gli spazi possono servire per allineare.

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

L'ortodonzia, in presenza di protesi - ponti fissi (da quello che ho capito di questo si tratta e non di impianti), solitamente non si esegue. Il problema non è rovinare o rompere i ponti, ma applicare attacchi - bande - trazioni ortodontiche su denti incapsulati (gli elementi intermedi andrebbero rimossi, se presenti, e in questo caso sì, rovinerebbe i ponti) e sfruttare lo spazio che invece in presenza di ponti non c'è. Per questo l'ortodonzia si effettua prima della protesi. Immagino che i denti fossero storti - non allineati anche prima di mettere ponti o impianti. Quindi è vero che è possibile intervenire anche ora (non in caso di impianti), ma il tutto si complica particolarmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giampiero, sta facendo un percorso inverso, le consiglio di affidarsi alle buone mani di un odontoiatra che si occupa di ortodonzia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Il rischio di doverli rifare c'é sicuramente, ma l'ortodonzista che studierà il suo caso potrà dettagliatamente informarla. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia