Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 11

Affollamento dentario

Scritto da Nicoletta / Pubblicato il

Buon giorno, sono Nicoletta ho 28 anni ed avrei bisogno di un consiglio. Soffro di affollamento dentario anteriore, sia nell'arcata superiore che in quella inferiore. Più precisamente risultano disallineati gli incisivi centrali e laterali nell'arcata inf., invece, per quanto riguarda l'arcata superiore il canino sinistro, quando è cresciuto (è nato da "sopra" la gengiva) ha fatto arretrare l'incisivo laterale sin., lasciando un inestetico "vuoto". Da poco ho notato che gli incisivi centrali si stanno spostando verso il "vuoto" lasciato dall'incisivo lat., suppongo vi sia il rischio dello spostamento anche di tutti gli altri. Vi chiedo consiglio perché ho consultato alcuni dentisti, ed ho ricevuto risposte tutte differenti, ed esempio anni fa, dopo la pulizia annuale, mi sono rivolta all'ortodontista dello studio il quale mi ha detto (in verità dopo una visita sommaria) che per sistemarli avrei dovuto estrarre almeno otto denti ... non vi dico lo scorameto, tanto che non chiesi più informazioni. Ultimamente invece mi hanno detto che c'era bisogno solo di un apparecchio fisso senza estrazioni e che si dovevano, in fututo "limare" gli interstizzi tra i denti per fare posto (il tutto ad un costo molto alto), dicendomi che probabilmente ci volevano più di cinque anni. Ora so che non potete certo darmi indicazioni precise, con solo la mia descrizione, ne vi chiedo il costo approssimativo di tale operazione, ma vorrei alcune delucidazioni. Intanto, può essere davvero ci voglia così tanto tempo? Non è possibile nel mio caso usare apparecchio linguale o invisibile? Esiste la "limatura", non comporta danno? Tenendo conto che ho (questo l'ho appreso dal vostro sito) una disodontiasi all'8° inf. dx, non è possibile, per fare spazio, eliminare i due ottavi destri? Qualsiasi consiglio è apprezzatissimo, poichè mi trovo nell'ignoranza più totale e la prossima volta che mi troverò in uno studio vorrei essere più informata. Scusate per la lungaggine della domanda e per i termini non corretti. Resto in attesa di cortese risposta ed a disposizione per qualsivoglia chiarimento. Vi ringrazio anticipatamente Nicoletta

Sig.ra Nicoletta, come lei ben dice non possiamo darle delle indicazioni ben precise, posso dirle che lo spessore dello smalto serve a conservare e irrobustire il dente, che ha una morfologia che rispetta gli spazi biologici. I pareri discordanti che ha ritrovato tra i professionisti, probabilmente portano entrambi alla soluzione del caso, ma percorrendo, due strade diverse. Le consiglio di non prendere decisioni affrettate e di farsi eseguire uno studio del caso, che ha dei costi, che spesso portano a dare una ponderata scelta.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Nicoletta buongiorno, le scuole di pensiero sono diverse...consulti uno specialista in ortognatodonzia chiedendo di poter vedere alcuni casi simili al suo e piano di trattamento adottato. Buona giornata

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Gent.ma sig.ra, data la zona dove risiede, Le consiglio di rivolgersi con fiducia al dr Vincenzo Torrisi, ottimo collega ortodonzista di Catania, che sarà in grado di consigliarLa al meglio, specie per quel che riguarda la eventuale necessità estrattiva per la terapia ortodontica, che oggi con la tecnica Sato, utilizzata dal dr Torrisi, è quasi costantemente evitabile. Può provare a contattarlo al 095 322080

Scritto da Dott. Gianfranco Conti
Ancona (AN)

Come hano detto i colleghi non è facile darle una chiara e completa soluzione. Comunque, non perda fiducia: le soluzioni ci sono anche non così drastiche ( estrazioni ) come le hanno proposto. Ad esempio c'è la tecnics dell' INVISALIGN (www.invisalign.it) sul sito trova tutte le delucidazioni ed anche i medici accreditati per questa metodica. Oppure un tecnica tradizionale fissa, per quello che ho potito capire, può essere efficace. Si rivolga ad un ortodontista, vedrà che sarà soddisfatta. I preventivi possono essere i più diversi. Non è detto che il più costoso sia migliore e viceversa. Distinti saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Roberta Araceli
Viterbo (VT)

Buongiorno, come già detto dai colleghi soprattutto trattandosi di paziente adulto è fondamentale la presenza di radiografie per poter ipotizzare il miglior tipo di terapia. Se i denti del giudizio sono in disodontiasi DEVONO essere estratti ma questo non servirà purtroppo a creare spazio. La metodica "invisibile" presenta diversi limiti in casi di affollamento grave, mentre l'ortodonzia linguale ha dei costi molto superiori a quella tradizionale. Cari saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Bacchieri Cortesi
Noceto (PR)

Gentile Sig.ra Nicoletta, la decisione tra un trattamento estrattivo e un trattamento non estrattivo proviene da una valutazione complessiva del caso classe molare (occlusione dentale), affollamento, grado di proiezione degli incisivi (più o meno prominenti), supporto dentale e tipologia del viso (viso lungo o corto). Nel caso in cui vi fosse indicazione ad un trattamento non estrattivo la riduzione interprossimale (purchè effettuata in maniera corretta) non arreca danni. In merito alle tecniche disponibili La tecnica linguale offre risultati del tutto sovrapponibili a quelli della tecnica vestibolare anche se con costi più elevati.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Oronzo De Gabriele
Lecce (LE)

Gent.le Nicoletta le consiglio di leggere nel sito tutti gli articoli di ortodonzia in modo da colmare la sua legittima curiosità sull'argomento. Prima di pensare all'ortodonzia linguale o altre tecniche particolari ( eseguite da pochi specialisti a costi giustamente superiori) si concentri nella scelta di un bravo ortodonzista ( che difficilmente le proporrà le soluzioni e i tempi da lei descritti). Se i denti del giudizio sono in disodontiasi li estragga tutti e 4. La limatura sulla quale lei chiede informazioni si chiama "stripping" che è indicato in casi particolari dove lo spazio da recuperare è di lieve entità e dove la forma anatomica dei denti lo rende applicabile. Tiro ad indovinare quello di cui potrebbe avere bisogno in base alla sommaria sua descrizione. Sottolineo che non è una terapia ( non ci sono elementi assolutamente sufficienti ) ma è solo per parlarle di come potrebbe essere un caso per me immaginario evocato dalla sua descrizione Una malocclusione simile alla sua potrebbe essere risolta, dopo aver estratto i 4 denti del giudizio, allargando ed espandendo il mascellare superiore e dopo aver allineato i denti inferiori guadagnando spazio, se ci sono le condizioni, facendo stripping e proclinando in avanti gli incisivi inferiori...Il tutto con circa 2 anni di terapia... Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Buonasera Sig.ra Nicoletta, come detto da altri colleghi non è semplice dare una risposta soprattutto in ambito ortodontico senza avere nessun riferimento clinico e dunque basandosi solo sulla sua descrizione della malocclusione da lei fornita, tuttavia ritengo che la soluzione estrattiva soprattutto per il numero di elementi a cui lei faceva riferimento sia la meno indicata. Rimango comunque a sua disposizione per visitarla a titolo assolutamente gratuito e magari per darle qualche suggerimento. Il numero del mio studio è 0902401458. Distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alberto Micalizzi
Messina (ME)

Le valutazioni ortodontiche devono essere frutto di studi adeguati quindi è difficile poterle rispondere con semplicità. Comunque l'estrazione degli ottavi superiori ed inferiori deve essere seriamente presa in considerazione se la loro posizione interferisce con l'arretramento dei molari settimi e sesti e conseguentemente degli altri denti in determinate circostanze. Per quanto riguarda i premolari bisogna effettivamente valutare se il loro sacrificio è strettamente necessario per conseguire un corretto allineamento dei denti, ma per far questo bisogna fare delle corrette misurazioni e munirsi di adeguati calibri. Nel caso non fosse necessaria l'estrazione dei primi premolari lo spazio può essere creato espandendo le arcate sempre considerando che vi è un limite a tale tecnica e facendo delle limature mirate negli spazi interprossimali dei denti anteriori da quarto a quarto. Si è valutato che con questa tecnica si possono recuperare anche 10 millimetri di spazio senza creare danni permanenti ai denti. Non abbia paura di rivolgersi ad un collega di comprovata esperienza e sappia che qualsiasi sacrificio che lei dovrà sopportare sarà senza ombra di dubbio ripagato da un risultato che la porterà a stare molto meglio nel futuro. Si ricordi che lo spazio purtroppo bisogna crearlo e le tecniche a tutt'oggi sono solo queste. Un saluto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fabrizio Campoli
Frascati (RM)

Cara Nicoletta, il suo non sembra un caso complicatissimo, bisogna studiare il caso. Tuttavia se le può essere utile provi a consultare su Google -Damon system self ligating- e le compariranno una serie di links che portano alla terapia Damon attraverso la quale si riesce a correggere malocclusioni del genere in poco tempo. Se l'impatto estetico di una ortodonzia classica è un problema può capire qualcosa di ortodonzia linguale. Comunque sono a disposizione per qualsiasi domanda.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia