Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 7

Ho i denti molto storti e ho deciso a 24 anni, di portare l’apparecchio.

Scritto da Erika / Pubblicato il
Buongiorno, volevo chiedere delle informazioni anche se so che in questo modo non posso essere molto chiara. Ho fatto diverse visite dal dentista perché ho i denti molto storti e ho deciso, a 24 anni, di portare l’apparecchio. Ma sono ancora indecisa. Le spiego. Il mio dentista mi ha detto che per far posizionare perfettamente l’arcata dentale, mi dovrebbero estrarre i 4 premolari (dei quali uno è molto storto e l’altro è girato nel modo sbagliato) perché avendo anche tutti i denti del giudizio non ci sarebbe lo spazio necessario per correggere tutte le arcate. Mi hanno proposto l’ortodonzia linguale per l’arcata inferiore e l’ortodonzia fissa normale (ma estetica) per quella superiore, dicendomi che non poteva applicare la linguale sia sopra che sotto perché avrebbero dovuto posizionare delle placche per tenere sollevata l’arcata superiore e che queste placche procurano molto fastidio. Solo che io per un fatto estetico non vorrei mettere l’apparecchio normale anche se mi hanno assicurato che non si vede. Volevo sapere se effettivamente queste placche recano fastidio o meno.
Cara Signora Erika, buongiorno, la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica già descritta!fare una Diagnosi e programmare una Terapia,bisognerebbe vederla Clinicamente,questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediata, è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La bocca nel suo intero) sono complesse e richiedono Cultura, Intelligenza e Capacità Clinica oltre che Terapeutica!bisogna valutare il "discorso miofunzionale e di postura dell lingua" e sappia che le valutazioni da fare sono molto più complesse di quanto creda.Oggi esistono esami elettromiografici di superficie per l'analisi funzionale e non solo morfologica che misurano le attività elettromiografiche in occlusione centrica con contrazione di gruppi muscolari specifici in paticolari e diverse situazioni contrattili e registrando degli indici O a seconda della situazione clinica, se avesse patologie gnatologiche tali da dover stabilire alcuni parametri quali Angolo di Bennet o meglio Movimento di Bennet delle teste dei condili e /o rapporti spaziali tra arcate e base cranica e tra base cranica e colonna vertebrale etc! Il Dentista ha fatto tutto questo? Se si allora lo segua, se no allora senta un altro Ortodontista come spiegato!via Web non posso fare niente :) Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Erika, se dallo studio del caso, il miglior trattamento è la terapia ortodontica con le avulsioni ed è consigliata la tecnica linguale inferiore e vestibolare superiore per ottenere il massimo dei risultati, non bisogna assolutamente scendere a dei compromessi che potrebbero inficiare il buon esito del trattamento. Ho qualche dubbio che le abbiano assicurato che l'apparecchio superiore non si veda, forse vi siete fraintesi, per cui richieda delle foto dimostrative, ma non interferisca mai su metodi di trattamento. ruffonidiego@virgilio.it
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Erika, da quanto lei dice dovrebbe sottoporsi ad una terapia ortognatodontica previa estrazione dei primi premolari superiori ed inferiori e necessita di un'apparecchiatura invisibile. Fermo restando che per darle indicazioni precise sarebbe necessario lo studio delle rx e di tutti i records diagnostici e di un accurato esame clinico, cercherò di darle delle informazioni di carattere generale. L'ortodonzia invisibile si può effettuare con delle apparecchiature linguali completamente invisibile che, solitamente, possono essere applicate senza problemi sia all'arcata superiore che all'inferiore(personalmente trovo anzi molto utile, nei casi di morso profondo, sfruttare il rialzo costituito dai brackets superiori). Esistono diverse tecniche utilizzabili in tecnica linguale. Un' altra sistematica per poter controllare lo spostamento dentario in modo quasi invisibile è quello degli allineatori trasparenti sequenziali che devono essere sostituiti dopo circa 15 giorni. Anche questa metodica è molto valida, ma presenta degli svantaggi quando si devono effettuare certi tipi di movimenti soprattutto nei casi estrattivi. Quindi, molto probabilmente, dando per buona la diagnosi e la proposta terapeutica del collega, la soluzione migliore per lei è quella di un'ortodonzia linguale sia nell'arcata superiore che nell'arcata inferiore. Cari saluti Dr. Roberto Del Rosso, Specialista in Ortognatodonzia, Terni
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Roberto Del Rosso
Terni (TR)

Certamente chi ha valutato avrà preso in considrazione tutti i parametri necessari a stabilire che il suo caso rientra in quella oramai ristretta casistica delle estrazioni. Riguardo all'altro aspetto, gli attacchi linguali possono essere utilizzati in un buon numero di casi ma non in tutti. Sicuramente pero' sono molto piu' fastidiosi per il paziente e per l'operatore. Valuti con il suo medico la possibilità di applicare gli attacchi estetici che qualche vantaggio possono darlo da un punto di vista della minore visibilità. dr. Costantino Volpe - Salerno
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

Cara Erika, purtroppo è impossibile dare delle indicazioni precise sul tuo caso senza poter effettuare una visita o visionare almeno dei modelli in gesso. MI lascia comunque sempre molto, molto perplesso la decisione dell'estrazione di ben quattro premolari che rappresenta indubbiamente una grave mutilazione dentale e può determinare un cambiamento significativo del profilo facciale. A mio parere un caso come il tuo necessita di un approccio neuromuscolare condotto con appositi tests computerizzati in grado di stabilire un corretto rapporto cranio mandibolare, cosa assolutamente impossibile da condursi coi metodi e coi mezzi dell'ortodontia classica. Cordiali saluti Michele Lasagna
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Ci mandi le fotografie dei suoi denti, in occlusione, cioè coi denti a contatto normale. Poi le potrei suggerire, dopo viste le foto, il sistema invisibile. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Come le dice il dr. Petti, diffidi di proposte di trattamento ortodontico che non siano state PRECEDUTE da una accurata analisi diagnostica, consistente nelle cefalometrie etc (può leggere i miei articoli sul sito in proposito..). In particolare la decisione delle estrazioni seriate va vista con la dentimetria che può essere eseguita assieme alla cefalometria solamente. Quanto al tipo di ortodonzia, la linguale non sempre si può eseguire, qualsiasi rialzo che si renda necessario per eseguirla a mio avviso è dannoso, e comunque è fastidiosetta anzichenò... La lingua sbatte sempre su questi attacchi, che pur lisci, sono una tortura per qualcuno.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia