Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 6

Potrebbe essere questa la causa dell'affollamento dentale?

Scritto da elisa / Pubblicato il
Salve, ho 24 anni anni e ho i denti spostati in avanti. Quando ero piccola per la paura ho rifiutato di toglierne due, come suggerito invece dal mio dentista, per far si che i denti tornassero a posto. Verso i sedici anni ho iniziato a notare che i miei denti si stavano muovendo causando un affollamento dei denti incisivi laterali. Inoltre per alcuni anni ho portato anche un bite a causa di alcuni problemi con l'apertura della mascella, in particolare quella superiore tendeva a spostarsi verso destra. Potrebbe essere questa la causa dell'affollamento dentale? A parere del mio dentista i denti del giudizio ancora non ci sono. Avreste qualche suggerimento? Grazie
Hai fatto davvero bene Elisa a non farti togliere i due denti. Io ho tolto solo due denti (è regola assoluta toglierne o zero o 4) solo una volta in 30 anni di ortodonzia ed è stato solo per ottenere un compromesso.. Quello che bisogna che tu veda subito è la postura linguale da una logopedista. Infatti tutto il problema che descrivi potrebbe dipendere da una postura linguale errata e quindi bisogna prima sistemare questa. Ragiona: la lingua deve sbattere per 1500-2000 volte al giorno (le volte che deglutiamo..) nel punto giusto, ovvero il palato. Così facendo allarga il palato durante la crescita e quindi l'affollamento NON si verifica perchè cresce armoniosamente. Se invece sbatte ogni giorno duemila volte da qualche altra parte, la lingua, che è un muscolo potentissimo, creerà spostamenti indesiderati. Ti convince???
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Diversi tipi di bite ed Arco Facciale di Trasferimento per lo studio spaziale della base cranuca e Gnatologica delle arcate e delle ATM. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo Gnatologo di Cagliari
Cara Signora Elisa, per l'ennesima volta purtroppo devo rispondere con "la filastrocca" che spiega perchè non posso rispondere :) ossia, sappia che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Sappia che in ogni caso, per quanto riguarda il Bite, che esso non è il "toccasana" come si pensa e che il Bite Plane, deve essere ben realizzato da persona competente, sembra una "sciocchezza" ma non lo è, anzitutto è buona regola posizionarlo sulla arcata superiore che è l'unica arcata FISSA perchè solidale con la base cranica, ma ci sono altre situazioni cliniche che richiedono invece di posozionarlo in quella inferiore, dipende da tante valutazioni!Poi devono essere studiati i piani inclinati in gradi rispetto al piano occlusale e deve essere valutato lo spessore con cui farlo ,ossia di quanto deve impedire la chiusura della arcata inferiore è la mandibola che deve in continuazione cercare una chiusura che non può trovare col bite, così si riposa tutto il complesso sistema neuro muscolare e le articolazioni temporo mandibolari,il cervello,per così dire,in questo modo dimentica la posizione errata patologica memoriata da esso e si può trovare anche così,la nuova posizione della mandibola,quella "buona","corretta",il bite infatti può essere terapeutico sintomatico e diagnostico; una volta trovata la nuova posizione della mandibola si eseguono dei rilievi clinici che permettono di impostare una terapia !!! MI occupo di Gnatologia oltre che di Parodopntologia da oltre 35 anni,mi creda occorre che si rivolga ad un Dentista Gnatologo molto esperto! Solo se è fattibile può servire un bite per una terapia unicamente sintomatica e/o diagnostica, per dirle qualcosa di certo…ossia fare una DIAGNOSI e PROGRAMMARE UNA TERAPIA, bisognerebbe vederla Clinicamente, questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediata, è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La BOCCA NEL SUO INTERO) sono complesse e richiedono CULTURA, INTELLIGENZA E CAPACITA' CLINICA OLTRE CHE TERAPEUTICA!!! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Elisa, dalla sua email, e con un po' di immaginazione, si evince che lei ha una malocclusione di seconda classe asimmetrica (classe 2 sn., classe 1 dx.), seconda divisione (incisivi superiori sporgenti). Questo tipo di malocclusione si presenta generalmente con un affollamento dei denti superiori ed inferiori ed arcate strette. Per una corretta valutazione diagnostica serve un esame cefalometrico ed un'indagine eziopatogenetica, con analisi della deglutizione (funzione linguale), della respirazione e della postura (probabili cause di tale malocclusione), per una terapia riabilitativa e per scongiurare recidive post-trattamento. Dal resto della sua email, invece, si evincono i consigli professionali che le sono stati dati nel tempo: estrazioni da piccola, bite, considerazioni sui denti del giudizio...?! A cosa servirebbero? Possibile che nessun Dentista le abbia mai parlato di terapia ortognatodontica? Oppure lei non ha recepito bene le indicazioni dei Dottori? … ancora in tempo, ma si rivolga ad un Dentista che si occupa di Ortodonzia e Gnatologia!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Elisa, purtroppo senza un tracciato non si può dare un giudizio. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signorina Elisa, fare una terapia ortodontica accompagnata dalla rieducazione della deglutizione e risolverà i suoi problemi. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Elisa, per darle dei suggerimenti occorre sapere quali sono le sue aspettative, dopo tutto i denti non allineati non sono una brutta malattia, le consiglio principalmente la visita semestrale per prevenire patologie ben più gravi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)