Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 11

Può essere effettuata l'estrazione in anestesia locale?

Scritto da Barbara / Pubblicato il
Buongiorno, sono la mamma di un bambino di 7 anni a cui è stato rilevato un anchilosamento del dente 75 da latte. In effetti il dente è appena spuntato da sotto la gengiva e siccome è difficile pulirlo si è già cariato. Il nostro dentista ha provveduto a curarlo, per quanto possibile. Dalla radiografia panoramica si vede il dente da latte e subito sopra il dente definitivo. Opinione del dentista e del chirurgo maxillo-facciale consultato e che bisogna estrarre il dente deciduo in anestesia generale. Domanda: ma non può essere effettuata l'estrazione in anestesia locale? E poi, se veramente c'è l'anchilosi dei due denti, come si fa a non danneggiare il permanente? Il nostro dentista dice che bisogna agire presto per evitare altri problemi. Ringrazio per l'attenzione che vorrete prestare alla mia domanda.
Gentile Signora Barbara, se i Colleghi hanno proposto una anestesia generale, suppongo che il caso lo richieda. Nessun medico proporrebbe tale anestesia se non ci fossero i presupposti. Vorrei poterle dare qualche indicazione in più ma lei non ci offre altro che poche righe di spiegazione e senza una rx. Di più non riesco a dirLe. Cordialmente Gustavo de Felice gusfelix@libero.it.

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Cara Signora Barbara, ma via, procedere ad una avulsione del dente deciduo in anestesia generale e disturbare per di più per una simile sciocchezza nientemeno che un Chirurgo Maxillo-Facciale? NO! Assolutamente no! Si fa tutto in anestesia locale che potrebbe essere anche una semplice crioanestesia senza ago, figuriamoci, a meno che il suo bimbo non abbia patologie neurologiche o muscolari molto gravi, anche se personalmente ho curato bimbi o adulti con gravi distrofie neuromuscolari (spastici) o con sindrome di Down, o trisomia 21, superando tutti i problemi solo col giusto approccio. Si figuri un bimbo sano come il suo!!! Si rivolga a Dentisti (non esprimo neanche l'aggettivo), tanto sono "sconvolto dal suggerimento non Professionale ed assurdo, mettendo anche una "fretta" che non esiste per iul semplice fatto che il premolare permanente che sostituirà il molarino deciduo eromperà intorno ai 10-11 anni!) Quindi, vero si che se non si potesse curare conservativamenmte ed ora dubito molto che questo sia vero vista la proposta "indecente" fattale! Ma se anche così dovesse essere si metterebbe un mantenitore di spazio in tyempi brevi questo si, ma non certamente con una "inspiegabile fretta assoluta"! Dovuta a cosa? Lascio alla sua intelligenza la risposta! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Barbara, non conosciamo il caso e non sappiamo cosa intendono i professionisti per anchilosi e non abbiamo notizia se suo figlio è collaborante, per cui non sarebbe corretto darle una risposta Via WEB, le consiglio di farsi mettere per iscritto tutte le indicazioni al trattamento in narcosi e poi eventualmente riparlarne.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non conosciamo il caso ma...a meno che il bambino non sia super-irrequieto sarei possibilista! Dica al dentista e al maxillo, se forse non ne hanno parlato, della sedazione cosciente! Cmq in linea generale interventi ben più complessi come l'avulsione di germe dentarie e di denti sovrannumerari si fanno in anestesia locale, talvolta con una sola fialetta di anestetico! Anestesia totale per un dente da latte?? Mi permetto di lasciarla per interventi più gravi e mi sembra una stupidagine per non usare parole più forti! Come dice il dott.Petti giustamente...aspetti i 9-10 anni in quanto un premolare permanente erompe tra i 10-11 anni! Niente fretta quindi! La buona prevenzione si fa spesso solo osservando..e agendo nel momento giusto! A 7 anni togliere un deciduo per il premolare corrispondente mi sembra una .... Cerchi in zona uno specialista in ortognatodonzia serio che segua suo figlio..chieda un secondo parere! Un saluto..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Studio Odontoiatrico Associato Dr. M. Iancu P. e Dott.ssa L. Marchione
L'Aquila (AQ)

Pura follia. Come a dire che per ammazzare una mosca serve un bazooka. Ma a naso pare del tutto improbabile che un dente da latte sia anchilosato e che non sia possibile curarlo. Delle due l'una: o il dente è realmente anchilosato ed allora perchè non curarlo, oppure chi le ha dato il suggerimento non capisce nulla di odontoiatria (molto probabile se si tratta di un maxillo-facciale). Senta qualcuno nella sua zona che si occupi di pedodonzia (branca che si occupa in modo specifico delle terapie odontoiatriche dei bambini) e vedrà che tutto è molto più semplice di quanto le hanno proposto. Se anche suo figlio non collaborasse basterebbe in ogni caso fare tutto in sedazione cosciente. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Dando per scontato l'anchilosi del molare deciduo, occorre verificare che il permanente non abbia la possibilita' di crescere in modo naturale comparando i denti vicini. Poi lei parla anche dell'anchilosi del permanente; a questo punto andrebbe approfondito il problema per che' se tutte e due sono anchilosati ( cosa inusuale e rara, forse unica) non la risolviamo estraendo il deciduo

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

L'estrazione in se, anchilosato o no, richiede l'anestesia locale solamente - se c'è anche un problema di collaborazione, o comunque per prevenire lo stress della piccola estrazione, che è molto importante, c'è la tecnica, purtroppo poco diffusa, della sedazione cosciente con protossido (legga bene sul mio sito di che si tratta). Questa è sicura al 100% e del tutto innocua, e permette di riconciliare bambino e dentista per tutte le volte che deve andarci. Nella sua zona ci sono ottimi professionisti che la usano con successo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Barbara, francamente non vedo tutta questa fretta. Dato per scontato che il dente sia anchilosato si può benissimo estrarre in anestesia locale. Se poi suo figlio è poco collaborante o è stato spaventato da come è stata proposta la terapia, con la sedazione cosciente tutto può essere superato. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, abbiamo pochi elementi per valutare, certo è che un dente da latte si può togliere con anestesia locale, dipende dal paziente se collaborante o no, nel caso più difficile si può eseguire con il protossido d'azoto, cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Gentile signora, in assenza di dati oggettivi e di riscontro clinico non è possibile fornire una diagnosi corretta. Posso solo aggiungere a quanto detto dagli altri Colleghi, che di solito più che di vera anchilosi si tratta di incarceramento del deciduo tra elementi contigui e che tale condizione si può protrarre, sotto osservazione, per tutto il tempo necessario fino all'estrazione del deciduo, in accordo comune con l'ortodontista, fatti i rilievi radiologici, previa anestesia locale eventualmente associata a protossido d'azoto. Provi, a consultare un altro professionista esperto in pedodonzia. Mi scusi però, ma le chiedo: è questo l'unico difetto nella bocca di suo figlio? Tutti gli altri denti sono sani e ben posizionati, correttamente erotti?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Ospedaletto (PI)