Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 11

E' normale questo visto che ormai sono passati tre anni?

Scritto da phil / Pubblicato il
Buonasera, vi espongo il mio problema. Da ormai più di tre anni porto l'apparecchio fisso poichè ho l'agenesia dell'incisivo laterale superiore. Con l'apparecchio siamo riusciti a riportare il canino nella sua corretta posizione e a ricreare lo spazio per poter inserire l'impianto. Ora l'impianto è stato fatto e attendo di mettere il dente provvisorio. Il mio dubbio consiste nel fatto che pur avendo ricreato lo spazio per l'impianto, pur avendo portato i denti in avanti per chiudere gli spazi tra di essi, questi spazi seppur avanzando verso i molari continuano ad esserci ed ogni volta che si chiude uno spazio se ne forma uno più avanti. Non capisco perchè il mio dentista si sia limitato a mettere i braket fino ai primi premolari escludendo i secondi premolari e i molari. Ho domandato il perchè al mio ortodonzista il quale mi ha risposto che gli anelli ai molari preferisce non metterli, ma secondo me così facendo quegli spazi che ormai sono avanzati verso i molari non si chiuderanno. Inoltre i miei denti continuano a non essere simmetrici a quelli inferiori, hanno ancora spazi e per esempio il canino che mi è stato spostato appare ruotato. E' normale questo visto che ormai sono passati tre anni? insomma secondo me non riesce a cavarne piede. Sono stufo di aspettare e comincio a pensare che il mio ortodonzista abbia agito senza avere una idea di base ma valutando il da farsi mese per mese... aiutatemi
Che cosa triste.. Ho idea che in una terza classe come la sua (mento in avanti, denti di sotto più avanti) siano state fatte estrazioni sopra per fare posto. Questo ha aggravato molto la III classe. E non si è tenuto conto del rapporto fra le arcate. Cioè del combaciamento fra sopra e sotto. Come se il sopra fosse a Milano e il sotto a Torino. Non può funzionare.. Io la prima cosa che farei fossi in lei è vedere se chi ha messo le mani nella sua bocca ha una laurea e abilitazione o no. La seconda mi rivolgerei al dr. Petti di Cagliari che è un luminare in questi casi, per vedere cosa fare di qui in poi. Lo trova fra i dentisti di questo portale..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Ortodonzia Fissa della Dr.ssa Claudia Petti Ortodontista di Cagliari
Caro Signor Phil, Sappia che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni, numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Beh, mi sembra doveroso aggiungere la mia perplessità a quella dei miei due colleghi. Anch'io le consiglio di rivolgersi al Dr. Petti

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Paziente, è veramente tanto il tempo che ha dovuto sopportare l'apparecchio ortodontico senza, peraltro, essere arrivato alla fine! E' molto dubbio che possa ottenere un allineamento corretto dei denti e delle arcate senza coinvolgere nel trattamento necessariamente anche gli elementi dentari inferiori. Come già detto dai colleghi, non è possibile effettuare un trattamento ortodontico senza un esame radiografico (teleradiografia), una cefalometria ortodontica, modelli di studio e fotografie da eseguire sempre prima di iniziare il caso ortognatodontico. Qui l'aspetto della chiusura dello spazio dell'incisivo laterale superiore è attualmente il problema minore. Si rivolga ad uno specialista per valutare bene il suo caso e risolverlo. Un sincero in bocca al lupo!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Non capisco, gentile signore, se lei ha avanzato il mento per fare le foto. Così non va bene. il bandaggio è da farsi completo su tutta l'arcata , anzi su entrambe. Ci faccia sapere se le foto sono state fatte in posizione errata. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

In effetti mi sembra una posizione forzata; e' sicuro che quella è la sua chiusura normale?

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

RISPOSTE ALLE SUE DOMANDE: è assolutamente vero che andrebbe messo il filo anche su premolari e su primo e secondo molare, a maggior ragione essendo probabilmente la sua un terza classe, anche se queste foto non possono dirlo, poichè la gente quando mostra i denti ha la tendenza ad avanzare la mandibola, soprattutto facendo una foto amatoriale fai-da-te. le arcate non avranno mai coordinazione se non si mettono brackets sotto e sopra, lavorare in solo una arcata non permetterà mai dare corretta occlusione (chi fa questo, spera che le forze di masticazione, un giorno facciano combaciare i denti) non esiste un trattamento di 3 anni cosi' tanto fuori controllo. Un trattamento comunque oggi giorno non dura MAI tanto tempo. E' probabile che davvero non ne stia cavando piede, infatti l'ortodonzia andrebbe fatta solo da specialisti, non esiste che Lei paghi mese per mese, e non abbia avuto un preventivo fissato. Io sempre stabilisco il trattamento a prezzo determinato dall'inizio e ne stimo la durata, ma il paziente sa sempre quanto costerà il trattamento, senza sorprese!!! IL SUO TRATTAMENTO E' PROBABILMENTE FUORI CONTROLLO, MA TUTTO SOMMATO CON QUEI BRACKETS NON SI PUO' ASPETTARE MOLTO DI MEGLIO. Dr.Alessandro Vacca ODONTOIATRA-MASTER UNIVERSITARIO IN ORTODONZIA E ORTOPEDIA DENTOFACCIALE- CENTRO MEDICINA DEL SONNO- BRUXISMO-DISORDINI TEMPORO MANDIBOLARI ORTODONZIA INVISIBILE PER OGNI ETA' CAGLIARI--IGLESIAS--GADONI
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Vacca
Cagliari (CA)

Gentile Sig. Phil, dalle foto che manda sembra che lei sia in III classe. E’ sicuro di aver chiuso correttamente i denti? Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, faccio ortodonzia da quasi trenta anni, io non so se ha fatto estrazioni nell' arcata inferiore, non so se ha chiuso male facendo le fotografie, ma di sicuro sò che se ha bandato solo fino ai primi premolari, il collega che la ha in terapia è un " arronzatore" cioè un approssimativo, in quanto il bandaggio và fatto fino ai secondi molari, in qualche caso ci si può fermare ai primi molari, ma si sconta sempre in qualche modo, questa " comodità " che si prende l'ortodontista, in più, salvo " rare" eccezioni, è sempre necessario, bandare anche l' arcata inferiore, per raggiungere la maggior congruenza possibile tra le due arcate, questo è l' unico modo per avere stabilità dei risultati ottenuti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)

Sig. Phil, molte volte gli odontoiatri scendono a dei compromessi con i pazienti, i quali omettono di raccontarli, cosi spesso buttando in pasto il collega alle iene mediatiche di cui ne faccio parte.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)