Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 3

La gengiva veramente con il tempo tornerà normale?

Scritto da Emanuele / Pubblicato il
Buongiorno, sono un ragazzo di 19 anni e da due anni porto un'apparecchio ortodontico sopra e sotto le arcate dentarie. Ho cominciato ortodonzia per problemi con i denti soprattutto con l'arcata dentaria superiore poichè avevo un canino più elevato rispetto agli altri denti e quindi era molto "brutto" esteticamente. Passati i due anni la mia situazione è notevolmente migliorata, i denti sono tutti allineati perfettamente solo ho un problema, la gengiva che si trova al di sopra del canino sinistro non è scesa del tutto e ho paura che resti cosi per sempre. L'ortodontista che mi ha in cura, ha detto che con un pò di tempo la gengiva piano piano scenderà attraverso una pulizia accurata e l'utilizzo di colluttorio e filo interdentale. Volevo sapere se la gengiva veramente con il tempo tornerà normale seguendo una pulizia giornaliera accurata dei denti oppure ahimè resterà cosi per sempre??? Spero di ricevere delle risposte soddisfacenti per risolvere questo mio problema. Grazie mille ps: ho allegato delle foto per far comprendere meglio il mio problema.
Poster con varie recessione e loro terapia chirurgica mucogengivale parodontale. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Caro Signor Emanuele, si ha allegato le foto, ma sono molto sfuocata e non hanno preso in macro la gengiva che è quello che mi interessava! Tuttavia dalla prima foto si può vedere che c'è una recessione larga e abbastanza profonda sul canino sinistro, ma non vedo i suoi rapporti con la linea di giunzione mucogengivale e con la mucosa alveolare che sono indispensabili per dirle se si tratta di una recessione da curare con urgenza o se si può aspettare. Dopo una cura Ortodontica spesso i rapporti tra dente e gengiva ed osso cambiano e bisogna fare una visita Parodontale accurata per risolvere eventuali patologie Parodontali subentrate! Nel suo caso, curare la recessione, in ogni caso, è cosa molto tranquilla. Legga sul mio profilo le tante pubblicazioni scritte sulle Recessioni Gengivali. Le lascio un Poster riassuntivo! Stia tranquillo. Lei faccia così, tiri il labbro con le dita e se vede che il fondo (la parte più alta) della recessione è ad almeno 1-2 mm di distanza dalla mucosa alveolare che è quella violacea elastica che tirando il labbro si stacca dall'osso sottostante e forma una linea netta con la gengiva rosa che sta intorno ai denti, non è niente di urgente. Se arrivasse a quella linea o l'avesse separata e si estendesse in questa mucosa più viola sarebbe urgentissimo intervenire! In ogni caso le suggerisco di andare a farsi visitare da un Parodontologo che focalizzi non solo quel dente e quella gengiva ma il parodonto di tutta la bocca con una visita Parodontale e con un sondaggio parodontale e con preparazione parodontale iniziale e seconda visita di rivalutazione parodontale. Legga nel mio profilo, LA VISITA PARODONTALE!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Emanuele, perché non fidarsi dell'ortodontista che conosce perfettamente il suo caso? Se la gengiva non guarirà, spontaneamente, sarà sempre possibile un intervento rigenerativo parodontale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Emanuele, è una evenienza che capita spesso con i canini "alti" e vestibolari. Non c'è da preoccuparsi, a fine trattamento il parodontologo potrà sopperire all'eventuale difetto residuo. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)