Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 5

Denti fortemente affollati e morso profondo

Scritto da Martina / Pubblicato il
Salve! Cari dottori, Sono una ragazza lituana di 24 anni, regolarmente residente in Italia e già dalla nascita mi porto dietro il problema di . Mi trovo molto a disagio ogni qualvolta che parlare con qualcuno e soprattutto quando rido, infatti cerco di ridere solo con bocca chiusa e non farlo proprio. A causa di problemi economici non sono mai riuscita a mettermi un apparecchio ma vorrei tantissimo trovare una soluzione. Ho sentito che ci sono dentisti convenzionati con la mutua, che ti permettono di mettere l'apparecchio a prezzi decisamente inferiori rispetto ai dentisti privati. Vorrei sapere se questo è possibile anche per i maggiorenni? Quanto tempo più o meno ci vorrebbe per curare i miei denti? La tecnica invisalign potrebbe giovare in questo caso? Sarebbe il mio sogno di risolvere il mio problema e poter ridere senza sentirmi a disagio e senza vergogna... Grazie in anticipo per il vostro tempo che dedicate per rispondere alle persone bisognose e ovviamente per le vostre risposte!
Cara Signora Martina, purtroppo non è valutando tre foto che si può pianificare una terapia ortodontica. Tra parentesi vedo che ha anche una non trascurabile gengivite e sarebbe importante fare un sondaggio parodontale ed in ogni caso curala e valutarla con Pulizia dei denti Professionale, Curettage e Scaling e Rx endorali e modelli di studio previa Visita Parodontale ed Odontoiatrica completa e seconda visita di rivalutazione Parodontale dopo la preparazione iniziale col curettage e scaling! Questo per le Gengive. Per l'Ortodonzia, vede, La diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Vorrei completare la risposta interessantisima del dr. Petti con una diagnosi azzardata dalle foto. Mi sembra che si tratti di una II classe asimmetrica (solo da un lato) con deep. E' una malocclusione che ha una componente scheletrica da valutare con le cefalometria. Ma credo si possa correggere ancora. Con un apparecchio "ortopedico" a trazione extraorale asimmetrica e doppio byte anteriore da portare la notte e un paio di ore da sveglia (apparecchio mobile). Quanto alle USL non saprei proprio dire. Dipende dalle zone. Forse nella sua città c'è un servizio del genere, ma è poco probabile. In qualche città c'è.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Come dice il dott.Petti, la diagnosi ortodontica è cosa seria, e rappresenta da sola oltre il 50% di una cura. Certo anche presso i centri convenzionati esistono bravi ortodonzisti, ma la inviterei comunque a mettere a confronto tutte le variabili in gioco con una terapia presso uno studio privato. Solo dopo la disamina di tutti i fattori potrà scegliere serenamente. Non faccia del prezzo la sua unica discriminante. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara ragazza, tu mi hai scritto anche privatamente e ti ho risposto. Alla tua età non ci sono medici ortodontisti che hanno convenzioni con le ASL. Dalle fotografie non credo che tu possa essere così aflitta sino a non sorridere. Tieni nota di quanto ti ho scritto precedentemente. Ciao

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Martina, il servizio sanitario nazionale non contempla i trattamenti estetici, che posso essere svolti solo in forma privata. Lei può accedere ai centri che si dichiarano convenzionati, ma troverà, a parità di prestazione, gli stessi costi se non maggiori di un semplice privato, perché non sarà erogato alcun contributo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)