Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 7

√ą possibile nel caso estremo che possa farmeli togliere e farmene mettere 2 finti?

Scritto da emanuela / Pubblicato il
Buongiorno, Mi scuso in anticipo x la terminologia poco precisa che userò. Il mio problema è il seguente: ho 27 anni e una malocclusione, mi sono recata da un ortodonzista e mi ha preventivato l'uso di invisalign percorreggere l'allineatura dei denti. Fin qua tutto normale. Il mio problema è nei due incisivi inferiori (purtroppo saliti di più rispetto agli altri) dove purtroppo la gengiva si è quasi del tutto ritirata dalla parte davanti ai denti, quindi questo mi provoca piccoli movimenti a questi 2 denti. Tutto ciò mi terrorizza perchè ho paura che cadano... Quindi mi sono recata da un paradontologo il quale ha detto che prima di iniziare il trattamento dovrei riallineare i denti. Il problema è che ho paura che provocando spostamenti i 2 denti perdano ancora più aderenza e cadano. È possibile nel caso estremo che possa farmeli togliere e farmene mettere 2 finti? Vi ringrazio anticipatamente.
Gentile Sig. Emanuela, anche se non conosco il suo caso mi sembra corretta la diagnosi del parodontologo. Prima deve riequilibrare l'occlusione e poi si può intervenire sulle recessioni e/o tasche parodontali. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Emanuela, lei ha davvero strani timori! Le pare che l'Ortodontista ed il Parodontologo le possano mai causare danni ai denti, se il loro lavoro è curarli? Abbia più fiducia dei dottori ai quali si rivolge, altrimenti i suoi denti non miglioreranno da soli ma otterrà solo un peggioramento del loro stato. Lei si è rivolta a due professionisti che le hanno dato consigli davvero molto validi: col metodo propostole dall'Ortodontista (Invisalign, quindi è un Ortodontista che le sa proporre le terapie tecnologicamente più avanzate!) i suoi denti si sposteranno in modo graduale e corpale, con trazioni lente, costanti, poco dolorose e più rispettose dello stato parodontale. Anche il parodontologo le ha detto una verità sacrosanta, che dimostra la sua bravura ed il suo poco interesse a lucrare, poichè le ha raccomandato di curare prima la malocclusione che le ha causato la recessione delle gengive, e poi il trattamento parodontale. Immagini se le avesse proposto interventi immediati di chirurgia parodontale, senza prima aver ristabilito la giusta occlusione: si sarebbe ritrovata punto e daccapo dopo qualche mese. Quindi lei ha ottime possibilità di farsi ben curare i denti: non pensi mai più a farseli togliere e sostituirli con protesi! Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Riabilitazione orale completa in Parodontite con disgnazia. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Emanuela, visto che nei denti inferiori dove sono presenti le recessioni gengivali, c'è mobilità, se confermata significa che ha perso anche osso o per deiscenza o per Parodontite con tasche Parodontali loro massima espressione patologica. Quindi, quando coesistono disgnazie con parodontiti e deiscenze ossee con recessioni, di regola si procede col curare prima la Parodontite per dare maggior supporto osseo e eliminare le tasche parodontali o le deiscenze ossee, poi si prosegue con la terapia ortodontica attuando durante essa una terapia scrupolosa e molto professionale ed esperta del Parodonto ed infine si rivaluta il tutto per un eventuale reintervento Parodontale di rifinitura e solo ora si attua la eventuale terapia delle recessioni gengivali che non fossero state curate prima per ovvi motivi ortodontici. Quindi Parodontologo e Ortodontista devono collaborare strettamente e tutto questo deve essere ovviamente pianificato insieme e dopo ceck up ortodontico e cefalometria e visita Parodontale, preparazione parodontale completa con igiene orale completa professionale, curettage e scaling, modelli di studio, esame gnatologico, Rx complete parodontali e seconda visia Parodontale di rivalutazione e risondaggio tasche!Questo è essenziale per arrivare ad una corretta Diagnosi ed emettere una altrettanto corretta Prognosi. Insomma devo poter mantenere viva ed in allerta tutta la mia "Capacità di Clinico Medico e Parodontologo".Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Emanuela, se questi denti dovessero cadere dopo le cure consigliate, lei potrà pretendere la loro sostituzione protesica.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

NO non cadranno ma si rafforzeranno. Quello che le ha detto il parodontologo è molto corretto.. Invece forse invisalign non basterà, se sono molto affollati. Bisogna fare diagnosi precisa con cefalometria, sennò è una ortodonzia approssimativa, ad occhio..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora Emanuela, pur non sapendo esattamente il suo problema, da parodontologo mi sento di dirle che risulta corretto eseguire prima la terapia ortodontica per allineare i due incisivi e poi trattarli da un punto di vista parodontale. Rimango a disposizione per eventuali delucidazioni. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Franco Massimo Casella
Torino (TO)

Diciamo le cose come stanno, che i suoi due denti sono invecchiati precocemente, e hanno un'età che è forse il doppio della sua età anagrafica. l'idea di mettere due denti finti non onora la categoria dei dentisti, perché il salvare i denti alla gente fa ancora parte del nostro primo dovere professionale. Servono mani esperte, e bastano due mani esperte. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia