Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 14

E' possibile che l'aumentare del mal di testa sia causato dalla mia mandibola scricchiolante?

Scritto da giusi / Pubblicato il
Salve. Scrivo per chiedere se possa esistere una correlazione fra il mio mal di denti e la mia mandibola che, da un tempo inclassificabile, scricchiola. La mandibola fa rumore ogni qualvolta che apro la bocca, 24 ore su 24 potrei dire, e ciò accade da mesi se non addirittura da anni. Non riesco ad aprire la bocca più di due tipe e ogni qualvolta che lo faccio sento uno schiocco al lato sinistro della bocca. Da cinque sei-mesi ho incominciato a soffrire di un mal di testa che nelle ultime settimane si è fatto sempre più doloroso. La sua caratteristica è che se tocco dove ho dolore il dolore aumenta. è possibile che l aumentare del mal di testa sia causato dalla mia mandibola scricchiolante? grazie ancora Giusi
Diversi tipi di bite con funzioni Diagnostiche o Terapeutiche o Sintomatiche. Arco facciale di Trasferimento. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo Gnatologo di Cagliari
Cara Signora Giusi, non specifica che tipo di mal di denti, se diffuso o localizzato. Insomma se è un mal di denti dovuto ad una patologia dentale è una cosa! Se fosse dovuto ad un trauma occlusale sarebbe un'altra cosa. In questa seconda ipotesi, ci può essere senz'altro correlazione tra la patologia della ATM (articolazione temporo mandibolare), malocclusione e mal di denti! Lei descrive comunque una patologia Gnatologica che va attentamente valutata. Vedo che è di Roma, cercho un buon Dentista Gnatologo che valuterà i suoi problemi e se è il caso di visitarla anche Ortodonticamente con Ceck up ortodontico e Cefalometria oltre che con la visita Gnatologica ed Odontoiatrica! Stia tranquilla, è molto giovane e non sarà niente di grave. Poichè in genere, di regola, il Dentista è subito portato a costruire un Bite, così senza un vero perchè, attenzione, le dico e le preciso perchè il Bite può essere utilissimo ma il bite non è il toccasana, come si è portati a credere, deve scaturire, perchè strumento diagnostico e sintomatico molto importante da un attento studio gnatologico , magari anche con l'uso dell'arco facciale di trasferimento che registra i prapporti spaziali della base cranica con le arcate o viceversa!Il trattamento delle disfunzioni masticatorie sia come concetto statico che soprattutto dinamico necessita un approccio diagnostico differente nelle varie patologie che ne possono essere causa! Il discorso è molto "sottile" e sfuma nella filosofia delle disfunzioni neuro muscolari , occlusali e della Articolazione Temporo Mandibolare e non lo si può spiegare in due parole tra l’altro consigliandola su cosa sia meglio, senza averla visitata clinicamente studiandone il caso di persona.Altra cosa importante è che la GNATOLOGIA studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione",precontatti nelle varie disclusioni delle arcate con conseguenti traumi d’occlusione ed una "malocclusione" ossia ha denti in trauma d’occlusione,(tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura!!!)e questa alterazione della postura può avere una origine discendente ossia a partenza da una primaria patologia occlusale e della ATM o ascendente con primaria patologia da ricercarsi lungo la colonna vertebrale o gli arti inferiori ed appoggio dei piedi che crea patologia a livello occlusale. Quindi il compito del Dentista Gnatologo deve essere coadiuvato possibilmente da un Podologo-posturologo. Figura molto presente in Francia salvo eccezioni di cui personalmente mi avvalgo nello studio dei miei casi Gnatologici! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Direi proprio di si, può dipendere da questo. I fenomeni che si possono verificare sono questi: partendo da una malocclusione (denti che non combaciano bene anche senza componente esteticamente rilevabile, come ad esempio un morso profondo) creano una sofferenza della ATM, articolazione temporo mandibolare. Li' si sviluppano i click i rumori etc ed anche dolori che si possono irradiare e creare cefalea. Ed anche dolore alla palpazione. Tutto questo può essere aggravato e-o scatenato da ansia e stress, ed accompagnato da serramento dei muscoli della masticazione dei denti e sfregamento-bruxismo. Oppure no. Ma possono esserci altre complicazioni come mal di schiena o collo dipendente da difetti della postura creati da questa catena di eventi etc. La terapia non è difficile ma delicatissima e deve essere seguita da un dentista esperto in ortognatodonzia e gnatologia. Infatti è possibile che una terapia inadatta peggiori notevolmente le cose. La terapia consiste in un byte che semplicemente allevia i sintomi, oppure, se fattibile, in una terapia ortognatodontica che scardina ed elimina le cause. Bisogna anche vedere forse con una risonanza lo stato di compromissione delle ATM.. Si ricordi che solo chi esegue una cefalometria sta indagando nel modo giusto nella diagnosi corretta di questa situazione. Per sapere di che si tratta legga gli articoli sulla diagnosi cefalometrica che ho scritto in questo sito..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Buonasera Giusy, visiti se crede il sito del mio studio professionale , vi troverà esaurienti risposte a tutti i suoi dubbi e quesiti. Cordialmente

Scritto da Dott.ssa Biancamaria Castellucci
Firenze (FI)

Sig. Giusy, probabilmente c'è una disfunzione temporo-mandibolare, le consiglio un’accurata visita da un odontoiatra che si occupa di ortognatodonzia

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent.ma sig.ra Giusi, i segni che lei descrive ( click in apertura della bocca ) sono da attribuirsi ad un problema legato a disfunzione dell'articolazione temporo mandibolare. Dopo diversi anni di segni (rumore, scrosci) asintomatici, sono intervenute delle alterazioni a carico delle articolazioni che; superando gli adattamenti funzionali dell'organismo, sono sfociati nella sintomatologia dolorosa. Per conoscere la causa è necessario che si sottoponga ad una visita specialistica gnatologica e probabilmente lo specialista a cui si rivolgerà oltre ad un accurato esame clinico, avrà bisogno di una risonanza magnetica delle articolazioni temporo-mandibolari per esaminare ( a bocca chiusa e aperta ) il tragitto e la regolare posizione dei menischi ed escludere al contempo uno stato degenerativo dei capi articolari delle articolazioni stesse. Il mal di testa è spesso la conseguenza di una disfunzione che sollecita la muscolatura in modo superiore al normale. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pellegrino Di Troia
Parma (PR)

Lei racconta che la mandibola è sgangherata "da mesi se non addirittura da anni". Adesso ha una cefalea muscolo-tensiva correlata. Sembra sempre incredibile come le persone buttino via la loro salute, e arrivati allo sfascio assedino i dentisti che sono tutti ladri e tutti incompetenti. Lei ha buttato via salute e soldi, veda se trova adesso chi possa aiutarla.  La soluzione del suo problema è solo nelle mani dei dentisti. Servono mai esperte. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Giusi, le uniche informazioni che ci fornisce sono lo schiocco all'ATM (articolazione temporo mandibolare), la ridotta apertura della bocca (locking), la cefalea muscolo-tensiva (in quale regione del capo?) ed il mal di denti (denti cariati?, denti storti?). Non è molto, però questi sono tutti sintomi e segni di una SAD (sindrome algico disfunzionale) da malocclusione con grave compromissione dell'ATM. l'argomento è esteso e delicato, per cui le consiglio di rivolgersi ad un dentista esperto in Gnatologia per una precisa valutazione della sua patologia e per la terapia del caso. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Il suo deve essere un caso di in ordinazione condilo-meniscale che può essere associato a cefalea. Serve la visita con un collega che si occupi di gnatologia per comprendere se entrambi i fatti possano essere correlati. In genere queste cefalee sono multifattoriali, ma risolvendo il problema stomatognatico migliora di molto la sintomatologia.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

E' molto probabile visto il quadro descritto. Occorre una visita odontoiatrica da chi si occupa anche di gnatologia. A disposizione per un consulto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciaramelletti
Rieti (RI)

E' una incoordinazione menisco condilare. Le compensazioni nei giovani possono ritardare la manifestazione ed i dolori, ma non ne approfitti e corra da un bravo gnatologo. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia