Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 11

Ho 24 anni e sono una seconda classe.

Scritto da Maria Giovanna / Pubblicato il
Gentili medici, ho 24 anni e sono una seconda classe. Premettendo che ho eseguito un trattamento ortodontico in età scolare anche lungo e impegnativo, con buoni risultati, per poi avere una totale recidiva, causa o concausa problemi respiratori, deviazione del setto nasale e ipertrofia dei turbinati. 2 anni fa mi sono sottoposta a intervento ORL con ottimi risultati e miglioramento enorme nella respirazione. Ma il problema ortodontico resta. Premettendo che sono all'ultimo anno di medicina quindi so benissimo di cosa si sta parlando, dei vari tipi di interventi ecc. Non ho alcun disturbo nè nella masticazione, all'ATM nè altro dato da questa malocclusione, ma vorrei ad ogni modo migliorare il mio profilo estetico. So che per ottimi risultati dovrei ricorrere alla chirurgia, con espansore palatale o Le Fort e quant'altro, ma per ottenere per lo meno un profilo dignitoso, accettabile secondo voi con questo telecranio l'ortodonzia non può proprio fare nulla?grazie in anticipo!
Cara Maria Giovanna, avresti dovuto correggere i problemi respiratori in contemporanea al trattamento ortodontico per evitare la recidiva ed ora quello che ti rimane da fare è rivolgerti ad un ortodontista esperto che, con indagini Rx e tracciato cefalometrico, etc., valuterà l'opportunità o meno di un intervento di chirurgia maxillo-facciale. Auguri per il tuo prossimo futuro di Medico

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile nuova collega. I precedenti clinici relativi ai problemi respiratori fanno pensare ad un coinvolgimento notevole della componente scheletrica (io non vedo nessuna rx allegata). Questo fa pensare ad una difficoltà notevole nel modificare la struttura ossea da adulta. Ma nella mia lunga carriera, ho risolto casi di II classe in adulti che sembrava impensabile solo ipotizzarlo. Con le cosiddette apparecchiature ortopediche funzionalizzanti. Che sono in grado, entro certi limiti, di rimodellare l'osso anche dopo i 13 anni. Se si può intervenire o no, ce lo può dire solo ed esclusivamente un esame diagnostico preliminare che si chiama cefalometria (lo descrivo in numerosi articoli nel mio sito ed in questo). Questo esame ci rivela appunto la struttura ossea. Senza di questo, si va solo per tentativi alla cieca e qualsiasi cosa si dica è solo una possente balla. Una condizione fondamentale, come lei ha capito benissimo, da buona dottoressa, è aver eliminato le possibili cause della malocclusione. Con il distretto ORL ora siamo a posto. Ma bisogna controllare la funzione linguale ed eventualmente correggere anche quella con gli esercizi di logopedia miofunzionale, pena la recidiva, Infatti la respirazione orale porta fatalmente ad una deglutizione deviata con spinta anomala della lingua..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Ortodonzia fissa da casistica della Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Cara Maria Giovanna, ti do del tu cara procollega! La teleradiografia non c'è! Avendo tu specificato che sei all'ultimo anno di medicina, saprai allora che per rispondere alla tua domanda bisogna fare una serie di visite Ortodontiche che costituiscono il ceck up ortodontico e che la teleradiografia, così come i modelli di studio, le foto in rapporto 1:1 del profilo e di fronte, servano insieme ad altri rilievi a misurare angoli e segmenti di retta che uniscono punti di repere ben precisi e che permettono di arrivare ad una Diagnosi, emettere una Prognosi ed impostare la terapia più corretta! Quindi se vuoi una risposta fatti visitare seriamente da un collega Ortodontista e anche Gnatologo. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara futura collega, non conosco il tuo caso e quanto l'estetica sia importante per te, ti posso confermare che molte persone convivono con la seconda classe con un aspetto estetico particolare che è anche piacevole. Purtroppo ti confermo quanto già sai, le basi ossee terminata la fase di crescita sono modificabili solo chirurgicamente, con tutte le sue complicanze che non sono indifferenti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non è presente alcuna radiografia (telecranio e otp), e sarebbe utile anche una foto del profilo e del sorriso. Tutto ciò intanto per avere delle indicazioni iniziali da integrare eventualmente con uno studio completo del suo caso. Saluti dott. Maurizio Ciaramelletti

Scritto da Dott. Maurizio Ciaramelletti
Rieti (RI)

Prima di fare qualsiasi cosa controlla la lingua! ( Bravo Paolo Passaretti ) Io ho tre casi post chirurgici con occlusione perfetta, estetica accettabile ( salvo ipertrofia dei masseteri ), sintomatologia algico disfunzionale importante (prima dell'intervento stavano benissimo..), tutti e tre linguali !

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia

Purtroppo ciò che ti è accaduto succede quando si corregge l'anatomia ma non la funzione. La funzione condiziona il posizionamento dei denti determinando spesso recidive. Ora, con una visita accurata (non solo con un tracciato cefalometrico) si può cercare di ottenere un compromesso estetico, ma serve che si metta nelle mani di un buon ortodonzista.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Maria Giovanna, tu sei una Collega, forse anche una paziente (come ogni tanto ognuno di noi...), ma non sei una "seconda classe"! Come ti è venuta in mente una simile definizione? L'Università ci insegna tante cose per aiutarci a diventare Medici, ma a volte ci dà anche abitudini sbagliate o gergo di bassa lega, che ci allontana dalla cultura della lingua italiana e dalla professionalità. Per quanto riguarda invece l'argomento della tua domanda, i Colleghi che mi hanno preceduto ti hanno dato risposte molto competenti, ed io non saprei cosa aggiungere. Non volermene ed accetta i miei affettuosi saluti ed auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentilissima Maria Giovanna, per poter rispondere alla tua domanda è necessario effettuare una visita e visionare le radiografie in tuo possesso. Se vuoi puoi contattarmi telefonicamente per effettuare la visita presso uno dei miei ambulatori di Roma e provincia. Cordiali saluti. Alessandro Gentile tel. 3384169353.

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)

ex quarti superiori
Ciao Maria Giovanna, hai dimenticato la tele. In linea di massima è difficile correggere una malocclusione scheletrica con la sola ortodonzia in un paziente adulto. Un compromesso che il paziente accetta è in genere un trattamento che preveda l'estrazione dei quarti superiori che riduce la distanza tra i denti frontali superiori e quelli inferiori. Certo, se hai un naso importante, il compromesso diventa inaccettabile, a meno che non ti sottoponga a chirurgia del naso così come ha fatto la paziente di cui ti allego le foto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Giuseppe Russo
Napoli (NA)