Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 7

Ortodonzia e fonetica

Scritto da Paolo / Pubblicato il
Salve, tra pochi giorni dovranno mettermi l'apparecchio fisso nei denti superiori poichè ho ancora due denti da latte che non cadono. Mi hanno detto che per farli cadere prima(sono palatali), mi faranno come un incisione con il laser e poi metteranno dei ganci per farli scendere. Mi hanno sempre detto che per ganci si intendono delle normali piastrine attaccate dietro i due denti incisivi, per tirare giù i definitivi. Con la speranza di essermi spiegato nel modo più adeguato, vorrei chiedervi se questi "ganci" possono influire sul linguaggio, nel senso se riuscirò comunque a parlare bene e a dire esattamente le varie lettere. Grazie di cuore. Cordiali Saluti.
Caro Paolo, tutte le apparecchiature ortodontiche determinano un'alterazione della fonesi alla quale, comunque, ci si abitua in breve tempo. Alla tua età, non sarà certamente questo che dovrà condizionarti dalla necessità della terapia. Vai tranquillo!

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Si tratta di canini inclusi che verranno agganciati con un piccolo intervento e tirati giù tramite apparecchio. Io direi che tranne qualche fase iniziale particolare, la fonetica sarà salva. Intendo che se il trattamento durerà, ipotizzo, due anni, la fonetica sarà lievemente differente per due mesi in tutto.. Ma lievemente

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Paolo, come dice il Dr. Passaretti, si riferisce senz'altro a due canini inclusi. La fonetica non ne risentirà stia tranquillo. Di fronte ad un CANINO INCLUSO O IN ERUZIONE ANOMALA;la prima cosa è stabilirne la posizione, ossia se esso sia vestibolare o palatale rispetto agli incisivi ed altri denti. Ci sono varie tecniche, come fanno notare due colleghe studiose dei Canini Inclusi, in un bellissimo lavoro le Dr.sse Alessandra Marino e Patrizia Massaro e, dico, l’OPT ( la panoramica che ha fatto non serve a niente). Una Rx occlusale Evidenzia i contorni del canino incluso che, se posizionato all'interno della linea che idealmente unisce gli apici degli altri denti, è palatale, mentre, se posto all'esterno, è vestibolare. Regola della Posizione Vestibolare: Se l'angolazione verticale del cono cambia di circa 20° in due lastre successive, il Canino vestibolare si sposterà in direzione opposta alla fonte di radiazioni. In caso contrario di canino palatale, esso si sposterà nella stessa direzione della fonte di radiazioni. Rx endorali con incidenza diversa (regola di Clark o tecnica dello spostamento del tubo). Se il canino si sposta nella stessa direzione del tubo radiogeno, la diagnosi è quella di inclusione palatale. Se il canino si sposta in direzione contraria a quella del tubo radiogeno è in inclusione vestibolare. Infine, se il canino non cambia posizione, è in posizione intermedia, in senso vestibolo-palatale. A questo punto della diagnosi si interviene ortodonticamente qualora non vi sia nell'arcata lo spazio sufficiente al suo riposizionamento, prima dell’esposizione chirurgica. Se questo spazio invece ci fosse lo si sposta ortodonticamente previo intervento chirurgico per agganciarlo e "trascinarlo" in sede L’eruzione chirurgica può essere "chiusa", utilizzando un lembo ribattuto e posizionato e liberando nel modo giusto il dente dal tessuto osseo che lo ricopre.oppure può essere portato in sede con escissione dei tessuti duri e molli limitrofi alla corona del dente che viene ancorata al dispositivo ortopedico. Personalmente pratico una alveolectomia conduttrice di Chatelier, che facilita il riposizionamento chirurgico-ortodontico del canino (in pratica faccio un canale osseo in cui guidare il canino in posizione ed è ovvio che questo non lo faccio col laser perchè pericoloso per l'osso perchè lo necrotizzerebbe, quindi anche la prospettata incisione col laser preferirei farla col normalissimo bisturi a mano da chirurgia Parodontale che lascia tra l'altro quella sensibilità tattile che è tanto indispensabile in ogni atto chirurgico, ma questo è il mio pensiero personale!) La legatura che preferisco è quella fatta con un filo di acciaio inossidabile sotto al cingolo del canino incluso o se l’equatore fosse poco pronunciato o assente, faccio una banda, o un intarsio o un perno nella corona del canino! Sempre personalmente faccio tutto questo in una sola fase! Si rivolga quindi ad un eccellente chirurgo orale e Ortodontista.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La disinclusione del canino è troppo importante per preoccuparsi della fonetica. Sicuramente anche se un piccolo disturbo ci fosse, si adatterà quasi subito nei primi giorni della terapia. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Paolo, vi sarà ovviamente una fase iniziale in cui dovrà abituarsi alla nuova situazione, ma in breve tempo tutto verrà superato e non vi saranno problemi nella fonesi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Paolo, tranquillo, prima o poi si abitua.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Paolo, stai tranquillissimo. Se si tratta di un banale scappucciamento e trazione del canino con un apparecchio ortodontico fisso, dopo pochi giorni ti sarai dimenticato di tutto e parlerai come al solito. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia