Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 13

Ho deciso di iniziare un trattamento per correggere il mio morso profondo e raddrizzare i denti

Scritto da giovanna / Pubblicato il
Salve, sono una ragazza di 24 anni e anche se in ritardo ho deciso di iniziare un trattamento per correggere il mio morso profondo e raddrizzare i denti. Il mio problema è che ho conferito con diversi ortodontisti ed ognuno di loro mi ha proposto un trattamento diverso. Mi è stato detto di tirare 2 premolari, o di mettere il bite per un anno e poi il fisso,poi mi è stato detto di mettere un espansore palatale per 6-8 mesi e in seguito procedere con un apparecchio fisso solo trattando però l arcata superiore. Ora, aggiungendo il commento di un dentista che ha definito la mia dentatura come un ferro da stiro, schiacciata ai lati, la mia situazione è questa...ho già detto che i denti dell arcata superiore coprono completamente quelli dell'arcata inferiore, ho un canino completamente al di fuori e sopra tanto che si nota un leggero bozzo sul labbro e con la fuoriuscita completamente anomala dei miei denti del giudizio si è verificato un notevole spostamento dei vari denti. Lo so che attraverso queste semplici indicazioni una diagnosi non è possibile però magari vorrei che poteste dirmi almeno se è giusto lavorare solo su un arcata o mettere l espansore palatale per un morso profondo quando ho letto che in realtà non sarebbe indicato. In attesa di una Vostra risposta Vi porgo i miei cordiali saluti. Grazie
L'apparecchio che fa al suo caso è un equi-c/B da portare la notte e un paio di ora il pomeriggio. Mobile con trazione extraorale. Infatti c'è evidente forte II classe oltre al deep. Niente estrazioni per carità. Questo apparecchio avrebbe due azioni, una diretta sul deep scheletrico e una sulla II classe, creando lo spazio distalizzando i molari e facendo posizionare correttamente i canini. Forse poi fisso, forse addirittura no. Questo secondo le mie metodiche che fanno capo ad una grande scuola di pensiero ortognatologico (UNi TO) e fatta salva la diagnosi cefalometrica che io qui ovviamente non ho. Infatti vado di fantasia, ma le foto sono ben chiare. Quello che consiglio è di evitare accuratamente dentisti che diano soluzioni ad occhio (come me ora.. ma questa è una situazione diversa, qui tutti spariamo alla cieca) ma solo chi effettua prima esami cefalometrici completi, vuol dire che studiano una diagnosi accurata (veda gli articoli sul sito riguardo questa fase)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Giovanna, dalle foto che invia sembra che oltre al morso profondo soffra di una II classe scheletrica. Senza un esame cefalometrico è difficile darle un suggerimento. Posso solo dirle con certezza che non vedo alla sua età cosa possa servire un espansore palatale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Ortodonzia fissa dopo check up ortodontico e cefalometria e tanto altro. Da casistica della Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Cara Signora Giovanna, ha fatto malissimo a inseguire tanti pareri di tanti Ortodontisti. Non ne troverà uno d'accordo con l'altro e lei avrà solo confusione e dubbi! Abbandoni il Dentista Ortodontista solo se si permettesse di fare diagnosi e di proporre soprattutto una terapia ortodontica senza aver fatto un Ceck up ortodontico completo con visite e cefalometria che è la misurazione di semirette ed angoli precisi si punti di repere precisi del suo profilo su una teleradiografia, modelli di studio in gesso e squadratura ortodontici, fotografie del profilo e del volto in rapporto reale! Una volta trovato un Ortodontista che agisca così, lo segua senza porsi più domande. Auguri.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Giovanna, aggiungere ulteriori pareri a quelli che già hai collezionato consultando diversi ortodontisti servirebbe solo a crearti ulteriore confusione anche perchè sarebbero poco professionali non conoscendo la tua reale situazione clinica e non avendo neppure una OPT da visionare. L'unico elemento che dalle foto si evince è che la tua è una seconda classe scheletrica con morso profondo e, che, pertanto, va trattata dopo un esame approfondito attraverso lo studio obiettivo dei modelli e di un tracciato cefalometrico. Il suggerimento che posso darti è quello di affidarti ad un esperto ortodontista e di prendere in considerazione anche l'avulsione dei denti del giudizio che, se, in disodontiasi, determinano una spinta con ulteriore affollamento dentario ed impedimento di un eventuale arretramento dei molari superiori. Per quanto riguarda l'espansore palatale, anche se alla tua età non sortisce nessun effetto reale, secondo il mio modesto parere, sarebbe comunque opportuno in quanto servirebbe quanto meno a stabilizzare i denti e permettere loro di spostarsi più facilmente nel senso programmmato. Auguri di liete feste e di trovare la soluzione che ti consenta di sorridere alla vita per come tu speri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile sig.ra Giovanna, è impossibile darle un parere serio sulla sua situazione solo valutando il suo racconto e le foto che allega!!!!! Un trattamento ortodontico serio non può prescindere da una diagnosi precisa!! Quest'ultima a sua volta non può essere stilata senza un esame clinico approfondito, esame dei modelli studio,esame delle OPT,della teleRx e del tracciato cefalometrico!!! Pertanto l'unico consiglio che sento di darle è di rivolgersi a un ortodonzista cui sente di poter fidarsi... e lasciar far a lui.... Non vedo altre soluzioni. La saluto e le auguro buona giornata
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Gentile Giovanna, lei ha una malformazione di 2a classe 2a divisione. Con un buon trattamento ortodontico può essere sistemata benissimo. Non usi per nessun motivo un espansore rapido del palato che può solo creare danni, alla sua età. Le terapie possibili sono molteplici. Si affidi ad un buon ortodontista. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Mia cara ragazza, non posso che condividere le parole scritte prima di me. Il tuo caso è a cavallo tra ortodonzia e gnatologia, due specializzazioni che nel secolo scorso erano ancora una cosa sola. Guardando solo le foto non è possibile fare una diagnosi operativa. La cefalometria è strategica, perché potrebbe risolvere una quantità di dubbi sufficiente a fare qualcosa. Ora io ti parlo alla buona e voglio che tu capisca bene con un esempio. Se tu dovessi sposare un Asburgo e figliare una bella nidiata di nobili rampolli, non dovrai rammaricarti del naso aquilino e della mascella potente dei ragazzi, che hanno giustamente l'aria di famiglia che ritrovi nei quadri del museo di Vienna. Stesso discorso per i Savoia e i Borbone. Esiste una componente genetica invincibile dalla ortodonzia. Dalla forma dei denti io deduco la forma del tuo naso, che ora è armonica con il tuo profilo. Molti uomini saranno attratti dalla tua personalità e dai tuoi denti straordinariamente armonici. Ciao, bellezza!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Giovanna, alla sua età un espansore rapido del palato serve a poco, e le estrazioni sono assolutamente da evitare nel suo caso! Non c'è comunque da preoccuparsi, poichè la sua malocclusione è comunque trattabile con varie tecniche, ed ogni Dottore le proporrà quella che ritiene più efficace o che conosce meglio. Personalmente ho trattato casi come il suo anche con l'ortodonzia invisibile, raggiungendo risultati invidiabili! Il consiglio che le lascio è quello di affidarsi ad un dentista che si occupa prevalentemente di ortodonzia e che procede a farle un piano terapeutico dopo aver effettuato una diagnosi scritta corredata da una serie di foto, modelli di studio della sua bocca, radiografie (OPT e telecranio), tracciato cefalometrico e modulo di consenso informato nel quale le spiega la terapia scelta e le eventuali alternative. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Vada da un buon ortodonzista

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Gentile Giovanna, è certamente un caso assolutamente risolvibile. E' necessaria però una visita, cerchi un ortodontista che le ispira fiducia e prosegua con quello. Cordialmente Gustavo De Felice sapri

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)