Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 10

Ho 24 anni e soffro di una malocclusione di III classe

Scritto da Francesca / Pubblicato il
Buongiorno. Ho 24 anni e "soffro" di una malocclusione di classe III. Nonostante sia stata compensata in età adolescenziale con numerosi anni di cure ortodontiche, il mio dentista mi ha consigliato l'intervento maxillo facciale. mi chiedevo se è necessario il trattamento ortodontico prechirurgico..i miei denti sono abbastanza allineati..non è possibile evitarlo magari ricorrendo ad un restauro dentale prima dell'operazione? leggo da esperienze precedenti che durante il trattamento preortodontico, si peggiora visibilmente sul lato estetico per via di questo allineamento..è vero?a cosa è dovuto precisamente? volevo fare comunque un restauro dentale per eliminare le numerose otturazioni in amalgama, che sono antiestetiche e tossiche (a dir del mio dentista)..mi consigliate di farlo prima o dopo l'intervento maxillo facciale? Grazie mille!!
Cara Signora Francesca, anzitutto l'amalgama non è tossica, se di eccellente qualità, se va a ritroso nelle mie risposte troverà romanzi scritti a tal proposito! Scegliere amalgama o materiale estetica è solo una esigenza di estetica che può esserci o non esserci da parte del paziente! Detto questo, come posso rispondere ad una domanda che implica un riposizionamento chirurgico della mandibola senza conoscerla clinicamente? Solo il suo Dentista o il Chirurgo Maxillo Facciale o Ortopedico Facciale può risponderle. Parli con loro e si faccia spiegare tutto ed affronti l'intervento solo se esiste una reale patologia funzionale od estetica così grave da giustificare l'intervento stesso non scevro di complicazioni anche importante e che le devono essere spiegate dettagliatamente. Questo è il consiglio più serio che le possa dare cara signora Francesca!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Francesca, l'intervento di chirurgia maxillo-facciale consigliatole non è una passeggiata e, pertanto, chieda spiegazioni dettagliate sull'opportunità e dei rischi-benefici all'ortodontista e al chirurgo che dovranno intervenire. Per quanto riguarda l'intervento di restauro delle sue vecchie otturazioni in amalgama è secondario al suo reale problema. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Francesca, la tossicità dell'amalgama non è mai stata dimostrata, ma se lei le trova antiestetiche ha il diritto di farle sostituire, prima o dopo l'intervento non ha importanza. Il trattamento ortodontico pre-intervento lo decide il chirurgo che chiede di riposizionare i denti in una posizione ideale al fine di eseguire l'intervento. Pertanto se è stato richiesto e vuol fare l'intervento, non può esimersi da farlo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora, le amalgame non sono tossiche ma potrebbero diventarlo al momento della rimozione e quindi eventualmente se le elimina questa operazione dovrà essere fatta sotto diga e con grande cautela. Per quel che riguarda il peggioramento ortodontico prechirurgico, lo si deve fare per eliminare le compensazioni che la natura ha provveduto ed anche con le cure che lei ha già fatto. Così il chirurgo può intervenire. Senza decompensazione ciò, di solito, non lo si può fare. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Il trattamento ortodontico prima della chirurgia della III classe è indispensabile per allineare i denti e fare delle correzioni preliminari secondo un piano di trattamento molto preciso che deve essere concordato fra l'ortodontista (fatti gli esami cefalometrici preliminari d'obbligo) e il chirurgo.. Si tratta di una strada complessa, ma che è assolutamente consigliabile seguire perchè riuscire a tornare in una occlusione ideale di I classe, è del tutto auspicabile alla sua giovane età. Tenga presente che la sua malocclusione in linea di massima è diventata incurabile ortodonticamente e quindi chirurgica, all'età di 13 anni circa. Questo per dirle che solo se si fosse intervenuti precocemente, a sei anni circa, si sarebbe forse potuto evitare quello che ora le farebbe bene affrontare. Avere la giusta occlusione oltre che perfezionare il lato estetico, le eviterà una serie infinita di guai per il resto della sua vita.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

E' molto importante fare prima ortodonzia prima di passare all' intervento di chirurgia per sistemare correttamente la sua bocca.

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Salve, le terapie ortodontiche pre-chirurgiche nel suo caso mirano ad eliminare i compensi ottenuti da una precedente fase terapeutica; infatti si deve giungere all'intervento con i denti posizionati correttamente sulle basi ossee, di modo che dopo l'intervento sia presente una posizione ottimale. Può avvenire un peggioramento estetico... consiglio però di considerarlo come una fase transitoria ad una risoluzione che le cambierà la vita in meglio. Nel nostro studio portiamo alla chirurgia circa 5 - 6 pazienti ortodontici all'anno, non mi è mai capitato di sentir dire da qualcuno di loro che non lo rifarebbero all'istante. Io a tutti i pazienti dubbiosi sull'intervento consiglio di fare una visita preliminare con il chirurgo di modo da poter chiarire ogni dubbio. Posto una fotografia pre-post-chirurgica di un paziente di III classe scheletrica. Rimango a disposizione per eventuali chiarimenti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Sig.Francesca, salvo rarissimi casi l'ortodonzia prechirurgica è d'obbligo, la sostituzione delle amalgame è consigliata solo se sussistono delle indicazioni.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Concordo appieno con la spiegazione del collega dott. Passaretti, ma è giusto ribadire che l'approccio maxillo-facciale è piuttosto complesso, invasivo e "pesante" per il paziente. Dirle che, se avesse fatto ortodonzia intercettiva in giovanissima età, avrebbe probabilmente evitato tutto ciò, è superfluo. Ad oggi, per risolvere un caso come il suo, che sembra alquanto complesso, deve affidarsi ad uno specialista di fiducia, ma comunque si tratta di una patologia (la sua malocclusione di III classe)che deve essere risolta. PS l'amalgama non è tossica, è solo antiestetica.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno, mi perdoni ma e' impossibile fare diagnosi senza visitarla e con un check-up completo....(e' un caso orto-chirurgico? perche' in questo caso bisogna "preparare"ortodonticamente le arcare e bonificare eventualmente con conservativa, ecc...) prima della chirurgia. Se lo desidera.Le prescrivo gli esami da fare per poi visitarla? distinti saluti dr.Bolzoni Luca Medico-Chirurgo Spec.in Odontostomatologia e Ortognatodonzia 20136-Milano-C.so San Gottardo,1 C.F.:BLZLCU56M30F205E P.I.:07092050157 *St.:02.89402250 *Fax.:02.58103923(TISCALI:+39 1782253326) *Urgenze: 347.3587877 Albo Medici:N.23132(Mi) Albo Odontoiatri:N.4093(Mi) Socio : ANDI, RedOI(n.2-138), ASIO, SIDO Consulente di:"Dentisti Italia". mail : luca.bolzoni@libero.it web : www.dentalclinic.it skype : luca007008 mail P.E.C. certificata: luca.bolzoni@pec.andi.it
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Bolzoni
Milano (MI)