Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 12

Cosa mi consigliate per un affollamento dentale lieve?

Scritto da giulia / Pubblicato il
Gentili Dottori..qualche settimana fa sono stata dal mio dentista, il quale mi ha detto di portare, a causa del leggero affollamento che ho sull'arcata inferiore, un apparecchio invisibile per circa 8 mesi. Ora, non essendo stata molto convinta ho voluto sentire anche l'opinione di un dentista molto raccomandato. Questi mi ha detto che l'apparecchio invisibile più che altro tende a raddrizzare denti piuttosto storti ma anche di dimensioni modeste e che quindi per il mio caso ( abbastanza lieve), dovrei portare quantomeno un apparecchio fisso o al massimo un apparecchio linguale che tende sicuramente di più a raddrizzarmi gli incisivi, dato che secondo lui l'invisibile non è così preciso nell'allontanare gli incisivi affollati. Ora avendo riscontrato 2 opinioni diverse non so proprio a chi affidarmi e Volevo chiedere Gentilmente e Umilmente a Voi che cosa mi consigliereste per un affollamento lieve. Perdonate il mio modo di scrivere qualora non potesse sembrar molto chiaro..ma sono una giovane con dei dubbi e poca esperienza. GRAZIE IN ANTICIPO E CORDIALI SALUTI.
Purtroppo non saremo in grado di chiarire i suoi dubbi in quanto non l'abbiamo visitata ma di fronte ad un affollamento lieve anche l'apparecchio "invisibile" solitamente è in grado di risolverlo a questo punto senta un terzo parere di un collega esperto, o specialita in ortodonzia sì da risolvere i suoi dubbi. Ogni tecnica ha vantaggi e svantaggi, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Ortodonzia fissa della Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Cara Signora Giulia, non è possibile risponderle in assenza di una diagnosi ortodontica che è solo clinica e conseguente ad uno studio cefalometrico della sua situazione e del suo profilo con radiografie particolari, foto e modelli di studio su cui si studiano dei segmenti di retta che uniscono precisi punti e formano precisi angoli a seconda dei quali si fa una diagnosi ed u8n piano di cura!Per l'apparecchio invisibile credo che si riferisca all'invisalign che usa mascherine trasparenti e viene studiato negli Stati uniti e non dal suo Dentista che si limita a raccogliere i dati invia negli USA alla Società inventrice di questa tecnologia, Align Technology, Inc. che si trova a Santa Clara, California. Qui avviene la acquisizione dei dati inviati, la scannerizzazione delle impronte che permettono la creazione con un sofisticato software di un modello a 3 D e la creazione di un filmato detto Clin-Check, nel Computer del centro USA e sempre un software sposta i denti in tempo reale sul modello fino ad avere la correzione finale e le varie fasi intermedie. A questo punto un sofisticato Robot Computerizzato fresa le mascherine per adattarle in modo preciso agli spostamenti che si devono ottenere e vengono inviate in Italia al Dentista che le ha richieste e così via con cambi e sostituzioni delle stesse fino ad ottenimento del risultato. Per onestà e serietà professionale confermo che la tecnica della Società ALIGN è veramente fantascientifica ed eccellente ma, e questo è IL CUORE CENTRALE DI TUTTO, GLI SPOSTAMENTI LI DECIDONO NEGLI USA, ed io , ripeto, per la mia "forma mentis", non "gradisco" che altri interferiscano e decidano per me! e trovo giusto esprimere liberamente la mia opinione personale,il fatto è che una tecnica che non dipenda da me, che non sia frutto della mia alta capacità decisionale e professionale, NON può appartenermi! Questo è ovviamente una mia personale "visione" dell'Odontoiatria in generale ed anche dell'Ortodonzia, oltre che uno "stile di vita". Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Giulia, senza conoscere la tua situazione clinica è impossibile dare una risposta al tuo quesito e, cmq, tieni presente che, se anche con l'uno o l'altro metodica, allinerai i tuoi denti inferiori dovrai portare la contenzione per evitare una recidiva. Prova a sentire il parere di un terzo collega con esperienza di orto-gnatodonzia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Giulia, qualsiasi tipo di trattamento anche il più semplice prevede uno studio clinico accurato che ovviamente non può essere eseguito online. E' probabile che essendo un affollamento lieve sia possibile usare la tecnica invisalign ma questo può dirlo solo un endodontista dopo una visita accurata con studio di radiografie e delle impronte della arcate. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Giulia, qualunque valutazione ortodontica ha bisogno di una valutazione clinica e radiografica. In linea di massima un affollamento dentale lieve può essere risolto anche con l'apparecchio invisibile. e' vero che l'apparecchio viene realizzato con un sistema computerizzato, ma è anche vero che prima di tutto c'è la valutazione clinica dell'ortodontista che studiando i modelli e le lastre e consapevole delle possibilità e dei limiti di un trattamento con mascherine invisibili valuta se tale trattamento può essere o meno applicato sul paziente. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Ilaria Ballesio
Roma (RM)

Cara Giulia, l'apparecchio invisibile o le stelline metalliche o l'apparecchio linguale sono tutti strumenti che utilizza l'ortodontista per fare correzioni riguardo la posizione dei denti, piccole o grandi che siano. E' chiaro che ogni tecnica va meglio di un'altra in base allo specifico caso, ma è anche vero che ogni dentista preferirà l'una o l'altra tecnica in base alle sue idee, alla sua esperienza ed alle proprie conoscenze. Guardi per esempio il buon dottor Petti: ripete costantemente che, con la tecnica Invisalign, gli spostamenti dei denti vengono decisi negli USA, dimostrando così di ignorare completamente come funziona tale metodica! Ogni tecnica ha i suoi "tifosi", sia tra i dentisti che tra i pazienti. Prenda anche lei una posizione, prediligendo l'ascolto del dentista che le sembra più professionale e che le ispira maggiore fiducia. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Giulia, bisognerebbe valutare quanto "lieve" sia il tuo affollamento: siamo sicuri che è cosa di poco conto? E gli altri denti dell'arcata inferiore? E i denti del giudizio? Non per scoraggiarti, ma una correzione ortodontica non è così semplice come si possa pensare; vanno valutate mille variabili, che solo un ortodontista serio può considerare, per poi decidere se usare le mascherine invisibili (fino ad un certo punto; in realtà un po' si vedono, anche quelle) oppure un apparecchio fisso. Personalmente, ho fatto diverse correzioni con le mascherine, ma solo in casi che richiedevano spostamenti veramente minuscoli, ed in pazienti MOLTO motivati (vale a dire pazienti che indossavano la mascherina PIU' DI 15-16 ORE AL GIORNO!). Ricordati che l'apparecchio fisso agisce con forze molto lievi, ma soprattutto CONTINUE ED OMOGENEE 24 ore su 24. Il mio consiglio? Rivolgiti ad un ortodontista specializzato ed esperto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fausto Fumi
Trieste (TS)

Sig. Giulia, probabilmente entrambe le tecniche portano a un buon risultato con mezzi e metodi diversi. La tecnica linguale permette dei controlli maggiori che possono variare ai vari controlli; le mascherine sono ottime ma tutto è programmato dall'inizio ed è difficilmente modificabile.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Giulia senza visita è indubbiamente difficile diagnosticare qualunque cosa è importante tuttavia per una terapia ortodontica affidarsi ad una persona specializzata in ortodonzia e non ad un dentista generico inoltre le terapie ortodontiche necessitano di esami radiografici e fotografie al fine di una corretta valutazione e quindi una corretta diagnosi, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Gentile Giulia, concordo con i colleghi che esprimono impossibiità a consigliarla con le scarse informazioni ricevute, lei afferma di avere solo un problema agli incisivi inferiori, ma forse una diagnosi più accurata sarebbe auspicabile. L'unico consiglio che mi sento di darle è quello di fare una valutazione da uno specialista in ortodonzia. Cari saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Bacchieri Cortesi
Noceto (PR)