Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 13

Il mio dentista mi ha diagnosticato una malocclusione che ha generato un morso profondo

Scritto da Antonino / Pubblicato il
Salve, il mio dentista mi ha diagnosticato una malocclusione che ha generato un morso profondo: in pratica i denti inferiori finiscono totalmente coperti da quelli superiori. Questa situazione mi ha portato oggi, a 40 anni, ad avere praticamente gli incisivi ed i canini superiori con un grado di consumo incredibile: gli incisivi hanno praticamente ridotto il loro spessore di più della metà, mentre entrambi i canini presentano un vero e proprio buco alla base del dente, nella faccia interna, con scopertura della polpa! Mi è stato consigliato, data la situazione critica, di rialzare il morso rialzando praticamente tutta l'arcata inferiore: dovrò incapsulare tutti i denti inferiori con capsule rialzate, in modo da evitare ulteriore consumo. I denti superiori potranno invece essere ricostruiti. I costi di tutta l'operazione sono ovviamente proibitivi La domanda è: ha mai sentito proporre una soluzione del genere? C'è per caso un altra possibilità? A quali problemi potrei andare incontro ? Grazie Antonino
Gentile Sig. Antonino, sicuramente si tratta di una malocclusione di 2^ classe di Angle e che avrebbe dovuto correggere ortodonticamente ma che può essere sempre in tempo a farlo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile signore, purtroppo a questo punto è difficile trovare soluzioni da "bacchetta magica" che offrano risultati eccezionali con costi economici trascurabili. Si affidi alle cure di un professionista serio ed iscritto all'albo professionale e avrà i risultati che cerca. Una sola considerazione: a questa situazione non ci si arriva in un giorno, non in un mese, e nemmeno in un anno. E' una situazione (mi sembra di capire) di estremo disagio cui tipicamente si arriva dopo lunghi periodi di tergiversare e temporeggiare, magari trascurando sintomi importanti, o mascherandoli con farmaci di automedicazione etc etc. Ribadisco l'importanza delle visite di controllo ALMENO semestrali il cui scopo sia quello di prevenire le patologie orali più comuni, che se trascurate portano alle situazioni invalidanti che così bene descrive. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sono del tutto d'accordo col dr. Santomauro. Per quanto possa sembrare strano, ma la soluzione ortodontica è la primissima scelta in tutti i casi di qualsiasi età. Tuttavia le usure descritte sono una cosa grave e per mantenere i denti, forse bisognerà davvero ricorrere ad una soluzione protesica. Quella proposta , per quello che posso capire io a distanza, sembra giustissima e forse necessaria per mantenere i denti e non perderli..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Arco facciale di trasferimento per lo studio dei rapporti spaziali delle arcate dentarie con la base cranica e confermare la dimensione verticale originale e reale. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Gnatologo e Parodontologo in Cagliari
Caro Signor Antonio, da quel che ho capito e con le dovute cautele perchè non l'ho visitata e non conosco la reale situazione clinica, mi sembra che il suo Dentista stia agendo bene andando alla ricerca della sua reale dimensione verticale della bocca, persa in questi anni con la patologia di cui soffre. Però perchè chiede a noi? Chieda a lui di spiegarle il perchè ed il percome!!! La fiducia reciproca Medico-Paziente è fondamentale!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.Antonino, si potrebbe iniziare dall'ortodonzia per entrambe le arcate allo scopo di modificare il morso coperto, e poi a a seconda dei risultati ottenuti riaprire il morso provvedendo al recupero delle superfici usurate. Purtroppo i dati che trasmette sono troppo pochi. Tenga presente che una buona protesi fissa non può essere eseguita se non si cambiano i rapporti interocclusali, e a sua volta deve essere molto precisa, meglio se in articolatore. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Salve, credo che un corretto trattamento ortodontico sia la soluzione al suo problema. Si faccia vedere da un ortodontista magari che usi la tecnica damon, per sbrigarsi prima.

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

Concordo che il trattamento ortodontico sia la soluzione migliore del suo problema.Potrebbe risolvere con un trattamento mobile miofunzionale. Saluti

Scritto da STUDIO ASSOCIATO YGEA
Trecastagni (CT)

Non è assolutamente facile darle una risposta certa perchè sarebbe necessario un esame clinico e probabilmente, un check-up ortodontico per valutare la possibilità di una soluzione ortodontica, in alternativa alla soluzione protesica prospettatale dal suo curante. La possibilità di ripristino di una dimensione verticale corretta mediante protesi è comunque una valida terapia anche se di non facile realizzazione. Cordialmente.

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)

Signor Antonino, un'altra possibilità c'è ed è rappresentata dalla terapia ortodontica. Cerchi uno specialista in Ortodonzia nella sua città dal quale farsi visitare e poi paragoni lei stesso la soluzione che più le sambrerà opportuna. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Antonio, controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici, se così fosse, ponga direttamente a lui le sue domande.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)