Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 7

Ho due perplessità sul mio trattamento ortodontico

Scritto da elisa / Pubblicato il
Buongiorno a tutti. Avrei 2 domandine per chi avrà la pazienza e voglia di rispondere. Ho 24 anni, e la prossima settimana dovrò fare le impronte invisalign per un trattamento di cui ho molta fiducia e che durerà un anno circa. Il mio dentista mi ha detto però che oltre le varie mascherine per chiudere gli spazi e portare all'esterno un cross laterale, consiglia di mettere dei piccoli attacchi sui 2 incisivi laterali per farli scendere perchè sono un po più piccoli e alti rispetto agli incisivi centrali; egli sostiene che è importante che ci sia simmetria tra tutta l'arcata. Di questa cosa non sono moltissimo entusiasta perchè ho paura (probabilmente infondata) che si indeboliscano anche per un domani quando avrò qualche anno in più. E voi che dite? Siete a favore dell'"allungamento"??? Un'altra cosa: trattamento invisalign se i denti del giudizio ci sono ma non fanno male e non danno segni di uscire voi li togliereste lo stesso? O li togliereste nel momento dell'uscita qualora creassero problemi?? Vi ringrazio! Elisa
Ortodonzia classica come esempio da casistica della Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Cara Signora Elisa, perchè non deve avere fiducia nel suo dentista? Solo lui può decidere perchè solo lui la conosce clinicamente e solo lui ha fatto uno studio cefalometrico almeno preliminare. Non è lei che deve decidere ma lui. Visto che però chiede un parere e cita l'invisalign, le devo dire per correttezza come la penso personalmente, pur ritenendo la tecnica con l'invisalign eccellente e che da risultati eccellenti: l'INVISALIGN usa delle mascherine trasparenti, il caso viene studiato negli Stati Uniti e non dal suo Dentista che si limita a raccogliere i dati (impronte con particolari portaimpronta trasparenti ai raggi X, forniti dalla Invisalign stessa, fotografie intraorali frontali e laterali dell’occlusione statica, fotografie extraorali del sorriso, profilo , frontale e a riposo ,Teleradiografia con tracciato cefalometrico e OPT) che invia negli USA alla Società inventrice di questa tecnologia, Align Technology, Inc. che si trova a Santa Clara, California. Qui avviene la acquisizione dei dati inviati, la scannerizzazione delle impronte che permettono la creazione con un sofisticato software di un modello a 3 D (tre dimensioni spaziali) e la creazione di un filmato detto Clin-Check, nel Computer del centro USA e sempre un software sposta i denti in tempo reale sul modello fino ad avere la correzione finale (CORREZIONE CHE AVVIENE NEGLI USA) e le varie fasi intermedie. A questo punto un sofisticato Robot Computerizzato fresa le mascherine per adattarle in modo preciso agli spostamenti che si devono ottenere e vengono inviate in Italia al Dentista che le ha richieste e così via con cambi e sostituzioni delle stesse fino ad ottenimento del risultato. Per onestà e serietà professionale confermo, come già detto, che la tecnica della Società ALIGN è veramente fantascientifica ed eccellente … che il Dentista oltre a raccogliere i dati fa anche una diagnosi cefalometrica…ma…e questo è IL CUORE CENTRALE DI TUTTO, GLI SPOSTAMENTI LI DECIDONO NEGLI USA… ed io , ripeto, per la mia "forma mentis", non "gradisco" che altri interferiscano e decidano per me! e trovo giusto esprimere liberamente la mia opinione personale,il fatto è che una tecnica che non dipenda da me, che non sia frutto della mia alta capacità decisionale e professionale, NON può appartenermi! IO sono un medico che non cura semplicemente per curare, per vagliare delle tecniche, per esercitare competenze! IO curo nel senso alto del termine: MI PRENDO CURA del paziente e voglio avere di lui la responsabilità piena, mi sento responsabile, ossia, ABILE nel RISPONDERE! Non voglio qualcuno che lo faccia per me, nel bene e nel male!!! Questo è ovviamente una mia personale "visione" dell'Odontoiatria in generale ed anche dell'Ortodonzia, oltre che uno "stile di vita". Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora, si è affidata alle cure di un ortodontista di fiducia che le ha prospettato un piano di cura dettagliato non si ponga più domande e segua la terapia prospettata . Saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Cara Signora, io personalmente per evitare di usare Invisalign con attacchi esterni, utilizzo la tecnica linguale (interna), che è assolutamente invisibile. Forse prima di iniziare la cura, le converrebbe sentire l'opinione di qualche esperto di tecnica linguale. Cordiali saluti Vittorio Cacciafesta

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

Cara Elisa, spesse volte i laterali sono un pò più alti dei centrali, specie se sono più piccoli e non stanno bene allineati ai centrali. Si fidi dell'Invisalign che per i diastemi è una tecnica di elezione. Non estragga i denti del giudizio se non le danno noia. Cordialmente E.Spagnoli

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Se il dentista le ha consigliato di mettere i due attacchi sui laterali io seguirei il suo consiglio. Tenga presente che non ci sono grossi problemi anche futuri. Per quanto concerne i denti del giudizio bisogna valutare ogni singolo caso, perché talvolta effettivamente ostacolano alcuni dei movimenti dei denti che li precedono.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Elisa i terzi molari vanno tolti solo se ci sono delle reali indicazioni. L'ortodonzia permette oltre l'allineamento, l'intrusione e l'estrusione dei denti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Elisa a mio avviso l'invisalign non ha senso se deve mettere degli attacchi e mi trovo d'accordo con il dott. Cacciafesta che tra l'altro è un luminare nel campo e avrebbe più senso usare una tecnica linguale distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)