Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 11

Mia figlia ha la mascella inferiore leggermente prominente e il viso sembra un po' allungato

Scritto da Eleonora / Pubblicato il
Sono la madre di una ragazza di dodici anni, sviluppata da qualche mese, che sta, attualmente, portando un apparecchio fisso superiore, dopo aver portato per circa sei mesi un espansore del palato. Prima di affrontare la terapia ortodontica mi sono rivolta a due specialisti che stimo profondamente, ma il loro parere discordante mi ha lasciato un dubbio. Uno dei due mi disse che, purtroppo, la bambina aveva una tendenza alla crescita verticale e che in futuro avrebbe avuto un mento sporgente e lungo (parlo di due anni fa) che solo la chirurgia avrebbe potuto risolvere. L'altro specialista invece mi ha tranquillizzata, dicendo che la ragazzina non sarebbe cambiata molto (il difetto allora si vedeva appena) . Entrambi comunque hanno consigliato l'espansore del palato per cercare di far crescere la parte superiore il più possibile e poi l'apparecchio fisso. Ho seguito il consiglio, andando in cura dal dottore che mi aveva tranquillizzata. Oggi mia figlia ha la mascella inferiore leggermente prominente e il viso sembra un po' allungato anche se non può essere ancora considerato un difetto e l'occlusione dentaria è corretta. Ho però l'incubo che possa crescere ancora il mento. La domanda è: quando si assesta il viso nelle femmine? C'è ancora il rischio che mia figlia possa trasformarsi in peggio e che il mento possa crescere rispetto alla parte superiore?
La predizione di crescita in III classe, quella fatta dal dentista che lei ha scartato, è una osservazione che deriva dalle analisi cefalometriche (legga di cosa si tratta nei miei articoli nel sito) che vengono ricavate dalle radiografie laterali e postero anteriori. Quindi, se era stato fatto questo esame (sennò impossibile fare queste predizioni) e se era stata predetta questa evoluzione (peraltro contrastabile tramite apparecchio ortodontico, ad esempio con una maschera di Del che è un apparecchio esterno alla bocca con elastici che vanno ancorati al fisso: lo sta portando??), purtroppo è probabile che la ragazza cresca così. Ma da questo punto di vista se fosse stata un ragazzo, sarebbe stato peggio, i maschi crescono molto più lungamente delle femmine.Invece la sua figliola si fermerà molto prima, anche se a 12 anni, c'è una prospettiva di crescita (e quindi anche di peggioramento della parte determinante genetica della III classe) di molto tempo ancora. E' individuale, ma ancora forse un paio d'anni..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Eleonora, la previsione di crescita viene determinata da esami Rx e da tracciati cefalometrici oltre che dall'esame dei modelli e foto; pertanto, non avendo tali dati non è possibile dare una risposta alla sua domanda e alla quale può rispondere l'ortodontista che ha in cura sua figlia. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara signora Eleonora, basta fare una radiografia del polso per vedere i nuclei di ossificazione, per sapere quando è terminata la crescita scheletrica! L'età anagrafica spesso non corrisponde a quella scheletrica!purtroppo è in notevole ritardo, le disgnazie di terza classe scheletrica....terapia ortopedica di avanzamento del mascellare è molto più efficace prima che avvenga la "saldatura" delle suture ossee pterigo-mascellari processo che avviene intorno ai 7 anni circa e anche prima... quindi un progenismo va corretto di regola prima dei 5 anni con vari apparecchi tra cui la maschera di Delaire con cui si ottiene un avanzamento del mascellare superiore con trazioni elastiche posizionate tra un arco intraorale ed una apparecchiatura extraorale....o con le SIM (Elastici interni tra arcate dentarie)...ma stiamo "filosofeggiando".......sul cosa si sarebbe dovuto fare....ormai la terapia dovrebbe essere solo chirurgica. Se avesse dato retta al tanto al Dentista in cui dice "falsamente" di avere una fiducia infinita, Egli aveva visto giusto perchè la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica ... e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere........è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati...e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta.........che le può dire solo un dentista dopo le visite suddette. Quello che mi domando è perchè il problema scheletrico non è stato individuato a 4-5 anni di età, l'aveva portata dal suo dentista a quella età? Se si, la "colpa" se di colpa si può parlare perchè bisogna vedere la situazione clinica come era allora, è dell'Ortodontista che non ha fatto la diagnosi in quei tempi, se non l'ha fatta visitare, purtroppo la "colpa" è sua, si porta sempre un bimbo nei primi anni di vita dal pedodontista-ortodontista!!! ..............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, dopo il menarca la crescita continua per circa due anni e nelle terze classi finita la crescita generale, la mandibola può crescere ancora per 4-6 mesi. Dipende molto dalla familiarità di terze classi e ciò può essere ben valutato in un'analisi cefalometrica ad hoc. Cordialmente E.Spagnoli

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, quanto detto dai colleghi è tutto giusto, ma penso che a lei interessi non tanto il trattamento, la diagnosi ortodontica e quant'altro, ma quello che in realtà si può fare per contrastare la disfunzione della signorina. Quando una mandibola tende a crescere male è sempre colpa di muscoli che funzionano male e specialmente di una direzione di spinta linguale alterata. Addirittura, anche in presenza di una genetica sfavorevole, si può ridurre la tendenza al danno insegnando alla lingua a fare il proprio lavoro in modo corretto. E' chiaro che in questo momento stiamo facendo un discorso di carattere generale non avendo visto la bambina. se volesse farsi una idea di quanto detto può consultare il sito www.centroterapiamiofunzionale.it dove troverà senz'altro informazioni utili. saluti Antonio ferrante
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Antonio Ferrante
Nocera Inferiore (SA)

Le predizioni di crescita vengono fatte con analisi celafometriche, magari su radiografie eseguite a distanza di un anno l'una dall'altra. A 12 anni comunque non credo che abbia ancora un cambiamento enorme. La cosa che non capisco e se le sia stata applicata anche una maschera di delaire oltre all'espansore del palato. La maschera compensa molti di questi difetti portando talvolta a risultato accettabili anche senza la chirurgia ortognatica.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra, la Sua domanda è complessa e troppo particolare per poter rispondere in modo esaustivo, bisognerebbe avere le teleradiografie, i calchi poter studiare l'evoluzione del caso e avere una visione attenta anche della familiarità. Capirà bene che non avendo tutto ciò è possibile che la ragazza possa avere una evoluzione sia in un senso che in un altro. Cordialità Gustavo De Felice sapri sa.

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Sig. Eleonora, parte della risposta la trova nel tracciato cefalometrico di sua figlia, nella previsione di crescita, chieda al suo odontoiatra e se lo faccia spiegare. Non esiste un giorno stabilito in cui una persona arriva a fine crescita, ma possiamo generalmente definire che molte ragazze a 14 anni hanno superato la fase di crescita. Il tracciato può essere ripetuto a conferma della diagnosi iniziale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Concordo con quanto esposto fino ad ora dai colleghi circa la necessita' di un'approfondita indagine cefalometrica. probabilmente sua figlia ha una componente genetica marcata e predominante, (sicuaramente qualche parente ha spiccate caratteristiche somatiche in tal senso). Fortunatamente è di sesso femminile in quanto la crescita del mento mediamente e fatte salve le dovute eccezioni, puo' avanzare ancora per un paio di anni. Cordialmente dott. Gianfranco Vuolo

Scritto da Dott. Gianfranco Vuolo
Salerno (SA)

Cara Eleonora ci sono delle previsioni di crescita che si valutano con degli esami cefalometrici, l'ortodonzia non si improvvisa, c'è una crescita differenziale della mandibola rispetto al mascellare nell'ultimo periodo di crescita che fa ingrandire la mandibola in maggior misura. Oramai non si può più intervenire a livello ortopedico aspetti e valuti in caso sarà necessaria la chirurgia, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)