Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 13

Un trattamento ortodontico puo' essere iniziato da un dentista e continuato da un altro?

Scritto da annalisa / Pubblicato il
Buongiorno, avrei bisogno di consigli. Ho 38 anni e per motivi di salute (ma anche estetici) dovro' mettere l'apparecchio ai denti. Ho una II classe con morso profondo, sono gia' stata da un dentista, il quale mi ha consigliato prima un bite e poi eventualmete l'apparecchio. La prossima settimana ho altri 2 appuntamenti con altri dentisti, per avere il quadro chiaro della situazione. Pero' il problema è un'altro...E'probabile che verso febbraio io e mio marito dovremo trasferirci al nord x lavoro. Cosa non ancora certa ed in verita'(se dovesse accadere) non so nemmeno per quanto tempo (potrebbe essere anche tutta la vita) Insomma mi trovo in un periodo di transizione. Arrivo al punto. Non volendo aspettare (si tratterebbe di rimandare ancora di un anno) e volendo cominciare quanto prima possibile il trattamento, come funziona se poi fra un anno non potro' piu' essere seguita dal dentista da me scelto? Come avviene con i pagamenti? Ed il trattamento lo puo' seguire un altro con successo? Scusate la lunghezza del post, grazie x le eventuali risposte.
Gentile Sig.ra Annalisa, pur non conoscendo nello specifico il suo caso clinico, Le consiglio di affidarsi ad un unico professionista che possa seguire il trattamento dall'inizio sino alla fine. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Ortodonzia della Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari come Esempio
Cara Signora Annalisa il suo è un modo curioso di chiarirsi le idee...andare da più dentisti non le chiarirà senz'altro la situazione perchè le metodiche per raggiungere lo stesso obiettivo possono essere differenti e lo stesso tutte valide...le consiglio di scegliere un solo professionista, per il sentito dire, per il tam tam dei pazienti, per la Notorietà e la Fama....e si affidi solo a lui!...quello che fa è il più comune errore che fate voi pazienti!!!...........tenga presente che occorre una visita da un buon Ortodontista, la cui terapia la deciderà in base ad un accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica ... e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere........è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati...e chiedere quello che chiedi tu per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta.........che ti può dire solo un dentista dopo le visite suddette ...non posso quindi esprimere giudizi...senza vederti ... la tecnica suggerita dal Collega Spagnoli, è una tecnica eccellente...io però, personalmente preferisco (o meglio mia figlia Claudia preferisce, perchè è lei l'Ortodontista!!!) essere artefice e "comandante" assoluto di un progetto ortodontico e quindi non la gradiamo molto, perchè toglie il completo controllo al Dentista poichè parte del lavoro viene fatto da altri negli Stati Uniti (dove decidono con Computers gli spostamenti), detto molto sinteticamente, ma è un'opinione solo personale e confermo col collega Spagnoli che è eccellente, sempre che nel tuo caso si possa fare. ...in ogni caso deciderà il Dentista Ortodontista!.........................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

E' assolutamente sconsigliabile cambiare dentista nel corso di un trattamento ortodontico. Tale trattamento può durare qualche anno e viene impostato e seguito dopo una diagnosi ed un piano di cura che è abbastanza personale dell'operatore e risponde ad una sua filosofia . D'altra parte alla sua età non credo si tratti di un intervento URGENTE: una attesa di qualche mese è pertanto opportuna. D'altra parte siamo a novembre e lei parla di un trasferimento probabile entro febbraio-marzo. E' un breve rinvio
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Gentile Signora Annalisa, come in tutte le terapie la cosa migliore è quella di farsi seguire dallo stesso professionista durante tutto il trattamento ortodontico. Saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Cara signora Annalisa, affidarsi a più professionisti per portare a termine il suo caso è secondo me sbagliato. Le numerose difficoltà che normalmente si incontrano nel percorso che porta al raggiungimento di una meta odontoiatrica, porterebbero inevitabilmente a discussioni (se va bene) a cause medico-legali (se va male). Consiglio vivamente di farsi seguire da un unico professionista in una unica sede. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Annalisa, nell'esporre il Suo problema al collega di Sorrento, chieda se eventualmente ha un riferimento presso un collega al Nord, che potrà  indirizzarla e comunicare con quest'ultimo, sia per il proseguio, che per la univocità  del trattamento. Per il trattamento economico, è da valutare tra i due professionisti. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Personalmente le consiglio di capire prima come si svolgerà la sua vita dei prossimi anni, poi mi comporterei di conseguenza. Credo che sia bene che chi inizia il trattamento lo finisca anche. Non ultimo per un problema di responsabilità qualora dovessero sorgere problemi. Spero di essere stato sufficientemente chiaro. Luca.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Annalisa in teoria sarebbe meglio non cambiare dentista in corso d'opera quindi le consiglierei di aspettare perchè ogni clinico approccia la situazione a sua maniera, non esiste una standardizzazione del caso, tuttavia se il suo dentista ha conoscenze potrebbe consigliarle lui da chi andare per proseguire il suo operato distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Sig. Annalisa, sicuramente è possibile, ma i costi aumentano, potrebbero anche raddoppiarsi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Le consiglio di affidare la risoluzione del suo caso ad un solo ortodontista, a meno che il collega che dovesse iniziare il trattamento non abbia conoscenze nel posto dove dovrebbe trasferirsi...nel dubbio valuti anche l'opzione di aspettare qualche mese ad incominciare, magari avrà qualche certezza in più.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia