Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 17

Circa un mese fa si è rotta l'otturazione del dente del giudizio

Scritto da Loredana / Pubblicato il
Circa un mese fa si è rotta l'otturazione del dente del giudizio e mi ha portato via l'unico pezzo di dente che poteva sostenere una eventuale prossima otturazione o ricostruzione. C'è rimasta solo la radice e poche pareti intorno. Il mio dentista mi ha consigliato di devitalizzarlo e farci una capsula con il perno moncone. Secondo voi vale la pena di curare un dente del giudizio premettendo che è un dente che mastica.
Sig. Loredana, non conosco clinicamente il suo caso, ma il terzo molare e sempre un dente della bocca che non sempre deve essere eliminato. Ci sono indicazioni al mantenimento in caso di perdita precoce di elementi della stessa arcata. Forse con qualche foto e Rx, si potrebbe dare qualche consiglio in più.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Loredana, se il dente in questione articola con l'antagonista ed è importante per la sua occlusione magari vale anche la pena di sottoporsi alle cure consigliate. Personalmente preferisco sempre procedere all'estrazione di un dente del giudizio sia perchè spesso il dente ha una conformazione che non consente una devitalizzazione ottimale ed anche per la difficoltà della zona. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Secondo me.. dipende. Infatti ci sono diversi aspetti da verificare: ad esempio la forma oltre che la posizione, e la fattibilità della devitalizzazione. Infatti i canali talora sono talmente bizzarri che la terapia canalare non può riuscire e darà quindi in successo ed infezioni. Talora meglio un impianto.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Salve Loredana.. segua il suo dentista. La terapia prospettata è segno di grande professionalità. Cordialmente, Gianluigi Renda

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Gentile Sig.ra Loredana, nelle condizioni in cui si è ridotto il dente del giudizio ed essendo residuata solo la radice e considerata l'ubicazione poco accessibile di tale molare, la risposta è decisamente no per una terapia conservativa! I denti del giudizio, con il tipo di alimentazione diversa da quella dei tempi passati, non sono necessari e non partecipano alla funzione masticazione. Basti considerare che oggi i terzi molari, quando sono presenti, hanno una difficoltà ad erompere perfettamente in arcata rimanendo inclusi e/o semiinclusi e addirittura si tende sempre più spesso ad assistere alla loro non comparsa per non formazione dalla lamina dentaria: si dice che si tende ad una involuzione filogenetica passando verso un appiattimento della faccia contro il prognatismo che caratterizzava i nostri antenati. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Frattura della parete linguale de secondo molare con lembo riposizionato apicalmente e osteotomia osteoplastica . Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara signora Loredana, mi sembra una eccellente soluzione basta che la frattura o zona distrutta del dente non sia sotto gengiva, perchè in questo caso, la gengiva si addosserebbe al manufatto protesico artificiale e non potrebbe inviare in esso le sue fibre e quindi si aprirebbe una tasca parodontale che porterebbe a perdita di osso per infezione e infine del dente...allora in questo caso, andrebbe fatta una Gengivectomia se in presenza di banda sufficiente di gengiva aderente o un lembo riposizionato apicalmente se in presenza di insufficiente banda di gengiva aderente!......SI PARLA DI ALLUNGAMENTO DELLA CORONA CLINICA.......Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Loredana, dipende secondo me da due fattori, che sono la sua situazione occlusale e l'anatomia radicolare dell'elemento in questione. Potrebbe essere necessario conservare l'elemento, ma potrebbe essere molto indaginosa la cura... ovviamente senza visita non posso essere più preciso. In linea di massima, comunque, tendo ad estrarre i denti del giudizio. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Se il suo dentista le ha prospettato tale trattamento, giustamente conservativo, ma non sempre attuabile, si fidi di lui e delle garanzie che può darle.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Loredana il dente del giudizio non si devitalizza salvo in cui serve per pilastro protesico perchè: 1- Ha un anatomia canalare troppo strana e variabile per devitalizzarlo correttamente 2- data la posizione non conviene devitalizzarlo perchè troppo in fondo al cavo orale e costringe ad aprire la bocca troppo e troppo a lungo 3- è un dente che provoca tantissimi problemi. Non sprechi soldi e se lo tolga. Distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Gentile signora un dente puo' essere oggetto di terapia conservativa e/o endodontica solo se risulta isolabile con la diga; a questo aggiungerei una valutazione delle aspettative prognostiche nel tempo dell'elemento dentario in questione, non bisogna sempre e comunque ostinarsi al recupero di un elemento dentario, anche questo fa parte di una corretta diagnosi; ne parli col suo dentista, cordialita' .

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)