Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 5

Seguito alla domanda: Da 3 mesi a questa parte sto di nuovo portando l'apparecchio fisso

Scritto da Marco / Pubblicato il

In risposta alla mia domanda del 6 luglio volevo fare alcune precisazioni. A livello osseo dopo dovute radiografie, analisi, cone bean del cranio il mio dentista e anche un chirurgo fidato non hanno notato nulla di particolare e anzi mi hanno sconsigliato vivamente di operare chirurgicamente visto che non ho sviluppi ossei irregolari o particolari. Inoltre volevo chiamare in causa il Dott.Stirpe. Sono quel ragazzo di 21 anni che ha posto quel disagio su un profilo estetico non soddisfacente dovuto dalla respirazione orale e dalla deglutizione atipica. Ora come le ho detto sto eseguendo un trattamento ortodontico con estrazioni e lei mi ha consigliato di osservare nella sua scheda le immagini di una sua paziente con un caso molto simile al mio. Ecco io osservando ho notato un eccellente risultato su tutti i punti di vista: il profilo è molto + armonico,la posizione delle labbra è + lineare e nel sorriso,come lei mi ha sostenuto di osservare, non noto dei peggioramenti(probabilmente perchè avendo dei denti non piccoli non si nota moltissimo). Quindi in conclusione ecco le dirò che magari fosse così positivo il mio risultato a fine trattamento ortodontico.Un'ultima domanda se possibile riguarda la durata del trattamento: a Settembre mi toglieranno i premolari sopra, secondo voi quanto tempo ci vorrà da Settembre in poi per chiudere i buchi considerando che invece sotto ho tolto i premolari a fine Aprile? Grazie della risposta. Cordiali saluti

 

Precedente:

Trattamento ortodontico

Ortodonzia come esempio.Casistica dr.ssa Claudia Peti di Cagliari
Caro signor Marco ... ha un Dentista che la segue, che sta facendo terapia, da cui lei è andato ed ha accettato le cure ortodontiche..ora "salta fuori" che è stato visitato anche da UN CHIRURGO FIDATOI... ma perchè non chiede a loro anzichè a noi, le ho spiegato abbondantemente che:....la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica ... e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere........è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati...e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta..........................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marco, continui le cure prospettate dal suo odontoiatra e si rivolga a lui per le tempistiche degli spostamenti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile sig Marco solo chi ha stilato il piano di cure può rispondere in merito alla durata del trattamento. In qualsiasi disciplina odontoiatrica. Tenga presente che le variabili che intercorrono a decretare un fine trattamento sono molteplici e spesso collegate tra loro; pertanto le previsioni sono da considerarsi nella migliore delle ipotesi + o - diversi mesi più eventuale contenzione. L'impazienza non giova mai. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Marco, volevo solo tranquillizzarti sul fatto di eseguire una terapia estrattiva. Se la diagnosi è corretta non ci sono problemi sia dal punto di vista estetico sia funzionale. Ti ribadisco che non amo le estrazioni, ma come hai visto quando non c'è alternativa le eseguo. Hai giustamente osservato che la paziente è in equilibrio ed è migliorata dopo il trattamento. Questo grazie ad una accurata diagnosi che precede la terapia, come ti ha spiegato il dott. Petti. Non capisco perchè hai tutti questi dubbi ora che hai già iniziato il trattamento. Sicuramente il collega che ti sta curando potrà risponderti in maniera più accurata visto che conosce meglio di noi il tuo caso. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Caro Marco, da come ci scrivi dimostri una buona preperazione, conosci cioè l'argomento e sei ben preparato. Questo deve essere anche merito del dentista che ti ha in cura. Cerca di affidarti a lui e collabora nella continuazione del trattamento. E' giusto anche preoccuparsi un po' per le estrazioni ma tante volte sono indispensabili ed il profilo risulta migliorato. Affidati pienamente al tuo dentista e buone vacanze. Cordialmente E.Spagnoli

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia