Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 6

Una malocclusione di 2 classe si può correggere con un apparecchio mobile o fisso?

Scritto da Alessandra / Pubblicato il
Salve..volevo sapere se una malocclusione di 2 classe si può correggere con un apparecchio mobile o fisso. Mi sono fatta visitare da 3 dentisti di cui 2 mi hanno detto che mi avrebbero messo l'apparecchio fisso sopra e sotto e uno (quello che sono intenzionata ad andarci) mi metterebbe l'apparecchio mobile all'arcata superiore e quello fisso all'arcata inferiore. Quale sarebbe secondo voi la terapia più efficace?? In entrambi i casi ottengo un buon risultato? Grazie Cordiali saluti. Alessandra
Ortodonzia dopo ceck up ortodontico della Dr.ssa Claudia Petti
Cara Signora Alessandra ... dovrebbe essere consapevole che in una specialità come l'ortodonzia non si possono dare risposte a domande come la sua, via web, senza vederla clinicamente...sono in disaccordo tre dentisti che l'hanno visitata, come può avere una risposta professionale da noi?... almeno da me?....vede neanche vedendola con una sola visita potrei risponderle, perchè l'ortodonzia è una Scienza particolarmente complessa e si deve fare uno studio cefalometrico dei piani e degli angoli che "passano" per formazioni anatomiche precise dello scheletro e dei tessuti molli...che si studiano di regola con una radiografia latero laterale ...modelli di studio e tanto altro ancora...questo si chiama check up ortodontico che è il solo che permette di fare una corretta diagnosi ed impostare una altrettanto corretta terapia e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere........è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati...e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta...abbia pazienza, mi dispiace, ma è così...................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Alessandra, dire mal occlusione di seconda classe e basta, dice poco perché può essere dentale o scheletrica, in prima o seconda divisione, ecc. Non è possibile definire a distanza la terapia più efficace, ma sicuramente tutte le terapie se ben studiate portano a degli ottimi risultati.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La risposta del dr. Petti, è assolutamente corretta: difficile dire qualcosa a distanza. Tuttavia le dico che a 25 anni si può correggere la II classe. L'apparecchio fisso potrebbe tuttavia richiedere una trazione intermascellare (piccoli elastici fra l'arcata sup e inf). Questi secondo me sono accettabili se la correzione è molto lieve. Altrimenti potrebbero essere dannosi per la articolazione temporomandibolare. Quindi in linea di massima preferirei un apparecchio mobile. Ma tutto questo è solo pura fantasia perchè non posso dire certo nulla di preciso così a distanza. Riprendendo la risposta del dr. Petti, lei scelga in base a questo: si fidi del dentista che fa la sua proposta terapeutica dopo aver fatto gli studi accurati di cui parla il collega, ovvero impronte accurate con modelli montati nel modo giusto con le cere, e le radiografie (ameno OPT e latero-laterale con cefalostato) da cui si sviluppa l'esame cefalometrico necessario per fare una vera diagnosi da cui solamente può provenire una terapia giusta. Diffidi invece di chi dà una sentenza solo con una semplice visita, perchè per quanta esperienza il dr. possa avere, nessuno solo con la visita può avere dati precisi riguardo quella che è la struttura ossea, dati necessari per progettare la terapia giusta. Legga se vuole i miei articoli in proposito su questo sito.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Alessandra, per correggere la sua malocclusione di 2^ classe (senza specificare quale divisione, ma,.... questo poco importa!) si è già fatta visitare da tre colleghi ed ha già preso una decisione in merito. Non comprendo, allora, perchè si rivolge ad un portale di specialisti odontoiatri, come se questo fosse un mercato da strapazzo e da provocare ponendo domande che tra l'altro presuppongono una accurata valutazione del caso con esame dei modelli e di indagini rx particolari. Tiri a sorte e scelga uno dei tre dentisti a cui si è rivolta. Perdoni questa mia risposta forse un pò aspra, ma la dignità professionale va rispettata. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Signora, a 25 anni non può più usufruire dei cosiddetti apparecchi funzionali che avrebbero potuto, se c’era l’indicazione, modificare la differenza fra i due mascellari. Ora non può che sperare che la mandibola non sia troppo piccola o troppo indietro, (la clinica e la cefalometria, che sicuramente avrà fatto, lo diranno con chiarezza) e quindi affidarsi a quelle metodiche che correggono le seconde classi spostando i denti: apparecchio rigorosamente fisso ed elastici di 2° classe oppure accessori come forsus, ecc. Cordiali saluti E.Spagnoli
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

In età adulta una correzione di classe si fa con la terapia fissa senza ombra di dubbio. A meno che non abbia tempo e soldi da perdere.

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)