Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 7

Di recente ho scoperto di avere un canino incluso

Scritto da Diego / Pubblicato il
Buonasera. Di recente ho scoperto di avere un canino incluso, e quindi un dente sotto quello da latte che a poco a poco si avvia ad uscire. Effettivamente quello da latte inizia già a perdere sensibilità e per questo mi sono rivolto al mio dentista. Mi ha proposto di toglierlo e di indossare un apparecchio per direzionare correttamente il nuovo dente, o anche di usare l'apparecchio invisibile (invisalign giusto?) come possibilità alternativa. Di fatto l'apparecchio servirebbe anche per creare un piccolo spazio e fare scendere correttamente il nuovo dente. Mi è stato proposto di togliere anche un dente del giudizio per avere più spazio, ma ho preferito di no (anche perchè tutti e 4 sono ancora sotto, non mi danno problemi e voglio lasciarli dove sono). La mia domanda è: avendo io molte zone della dentatura, sia superiori che inferiori, che coincidono perfettamente l'una con l'altra sia nella masticazione che nei normali movimenti della bocca, l'uso dell'apparecchio (che per inciso sarebbe SOLO superiore) potrebbe crearmi problemi? Rischierebbe di spostare anche gli altri denti creando disagio nel contatto con quelli inferiori? Porgo questa domanda nella mia totale ignoranza in materia, e per questo mi scuso. Grazie in anticipo e buon lavoro. Diego
Assolutamente no. Lo scopo di ogni trattamento ortodontico, se ben progettato, è quello di portare tutto alla perfezione. Estetica, ma soprattutto occlusale, di masticazione, di combaciamento fra le arcate etc. E se ora la situaz è ok, questa deve rimanere perfetta anche dopo il posizionamento del canino. Invece tutto verrà probabilmente scombinato dai denti del giudizio, che sposteranno ogni cosa e si perderà tutto il risultato raggiunto con così tanto sacrificio.. Dico così non perchè abbia visto i tuoi dati, lastre, cefalometrie, analisi degli spazi e setup etc etc. Ma perchè se il tuo dentista ti ha detto di togliere i denti del giudizio, vuol dire che se non lo fai, questo è il rischio che corri. Io mi fido di quello che .. dice lui!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Diego...perfettamente in sintonia col Dr. Passaretti! una precisazione solo sull'Invisalign:SUBITO le dico UN MIO MODO DI ESSERE CHE ESPRIMO IN TUTTE LE MIE MANIFESTAZIONI : MEDICHE E NON MEDICHE: il trattamento dell’Invisalign, è molto efficace...in genere...ma, e qui esprimo umilmente ma decisamente una mia personale opinione che deriva dal mio carattere, formazione scientifica, legata probabilmente al fatto che io nel mio studio faccio, con l’aiuto di mia figlia Claudia, tutta l’Odontoiatria personalmente e legata al fatto che essendo Parodontologo, ho una mentalità chirurgica che è abituata a decidere da sola .io preferisco studiare i miei casi IO...IO PERSONALMENTE e non demandare ad altri... non mi basta raccogliere dei dati disegnare i piani e gli angoli e poi demandare gli "spostamenti" da fare sui denti, che è il cuore dell’ortodonzia, ad altri .. ..Prima di parlare dell’Invisalign, è necessaria una "lunga introduzione"... l'Ortodonzia è una scienza esatta ...dopo una prima visita clinica, bisogna procedere ad una attenta analisi cefalometrica che studi semirette ed angoli che "passano" per formazioni anatomiche precise dello scheletro e dei tessuti molli...individuando piani che si studiano di regola con una radiografia latero laterale ...modelli di studio e tanto altro ancora...questo si chiama check up ortodontico che è il solo che permette di fare una corretta diagnosi ed impostare una altrettanto corretta terapia... ... si può anche simulare su simulatori orali la malposizione ortodontica per "vedere proprio" i denti del paziente spostarsi nel modello con le varie terapie...alla fine segue un terzo colloquio e visita in cui l'ortodontista può finalmente impostare e spiegare la terapia più idonea e discutere anche dei suoi eventuali desideri ... importante è che Lei deve tenere presente che poi l’Ortodonzia sfuma nella Gnatologia a che si intreccia con essa. Infatti si devono valutare: Classi Dentali di Angle, a livello dei primi molari e dei canini, I Cl.Dentale, II Cl. Dentale (e se in I o in II Divisione), III Cl., Overbite e quindi se c’è deep bite, Overjet e quindi se è presente un open bite. Curva di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale, rotazioni, inclinazioni, estrusioni, intrusioni, migrazioni, faccette d’usura. Tutto questo sfocia nello studio delle A.T.M. (Articolazione Temporo Mandibolare) rilevando se sono presenti Algie, Scrosci, Click, Sublussazioni, Contratture dei muscoli in particolare Massetere e soprattutto lo Pterigoideo. E l’insieme di tutto questo "sfuma a sua volta" con il Parodonto ossia il tessuto di sostegno dei denti che soffre per i problemi di "cattiva occlusione" nella Parodontologia non mi dilungo di più questo per farle capire la complessità dei problemi che stanno dietro le semplici parole "malocclusione" ... "ortodonzia" "gnatologia" . .. ora parliamo dell’ Invisalign : l'INVISALIGN usa delle mascherine trasparenti ...il caso viene studiato negli Stati Uniti e non dal suo Dentista che si limita a raccogliere i dati (impronte con particolari portaimpronta trasparenti ai raggi X, forniti dalla Invisalign stessa, fotografie intraorali frontali e laterali dell’occlusione statica, fotografie extraorali del sorriso, profilo , frontale e a riposo ,Teleradiografia con tracciato cefalometrico e OPT) che invia negli USA ... alla Società inventrice di questa tecnologia, Align Technology, Inc. che si trova a Santa Clara, California. Qui avviene la acquisizione dei dati inviati, la scannerizzazione delle impronte che permettono la creazione con un sofisticato software di un modello a 3 D (tre dimensioni spaziali) e la creazione di un filmato detto Clin-Check, nel Computer del centro USA e sempre un software sposta i denti in tempo reale sul modello fino ad avere la correzione finale (CORREZIONE CHE AVVIENE NEGLI USA) e le varie fasi intermedie . A questo punto un sofisticato Robot Computerizzato fresa le mascherine per adattarle in modo preciso agli spostamenti che si devono ottenere e vengono inviate in Italia al Dentista che le ha richieste e così via con cambi e sostituzioni delle stesse fino ad ottenimento del risultato Per onestà e serietà professionale confermo, come già detto, che la tecnica della Società ALIGN è veramente fantascientifica ed eccellente che il Dentista oltre a raccogliere i dati fa anche una diagnosi cefalometrica ma e questo è IL CUORE CENTRALE DI TUTTO, GLI SPOSTAMENTI LI DECIDONO NEGLI USA ed io , ripeto, per la mia "forma mentis", non "gradisco" che altri interferiscano e decidano per me! .e trovo giusto esprimere liberamente la mia opinione personale! . il fatto è che una tecnica che non dipenda da me, che non sia frutto della mia alta capacità decisionale e professionale, NON può appartenermi! IO sono un medico che non cura semplicemente per curare...per vagliare delle tecniche, per esercitare competenze! IO curo nel senso alto del termine: MI PRENDO CURA del paziente e voglio avere di lui la responsabilità piena, mi sento responsabile = ABILE nel RISPONDERE! Non voglio qualcuno che lo faccia per me, nel bene e nel male!!! Questo è ovviamente una mia personale "visione" dell'Odontoiatria in generale ed anche dell'Ortodonzia...oltre che uno "stile di vita" .Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo in Cagliari, Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi, Ortodonzia (con la figlia Claudia Petti)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Diego, non mi fiderei troppo di un curante, che lascia scoprire al suo paziente di 22 anni un canino incluso, nelle visite semestrali doveva nascere almeno il sospetto. Ora per risolvere il problema probabilmente occorre un buon piano ortodontico con la relativa cura.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Diego, arriverà il giorno, quasi sicuramente, in cui il canino da latte lascerà un vuoto. a quel punto bisognerà "tentare" il recupero del dente definitivo.. perchè ho utilizzato la parola "tentare? perchè non è certo che si riesca a trazionare un canino e poi portarlo in posizione.. quindi io proverei a tutti i costi il recupero di questo canino incluso.. e, li dove non fosse possibile, valutare le altrettanto valide alternative.. (chirurgiche e implantari) affidandomi al mio odontoiatra ed al consulente di ortodonzia.. con questo voglio semplicemente darle un consiglio: faccia quello che c'è da fare..e stia tranquillo: le sue paure sono infondate. cordialmente gianluigi renda.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Sicuramente è in un età in cui è ancora possibile recuperare portando in arcata il canino incluso. Il trattamento ortodontico necessita ovviamente di uno studio preliminare del caso con radiografie, tracciato, modelli studio ecc.. cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Diego, le consiglierei sempre l'apparecchio ad entrambe le arcate perchè vanno coordinate tra loro. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

Premetto che mi sembra strano accorgersi a 22 anni di avere un canino incluso... in ogni caso è opportuno valutare attraverso una panoramica ed una rx occlusale la posizione del canino incluso. Se tale posizione è favorevole lo si può "pescare" ortodonticamente... deve pertanto rivolgersi ad un dentista specializzato in ortognatodonzia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Francesco Altobelli
Pescara (PE)