Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 7

Protrusione con inclinazione e accavallamento incisivo

Scritto da paola / Pubblicato il
Salve, ho 29 anni e ho sempre avuto una grossa protrusione con leggera inclinazione e accavallamento dell' incisivo centrale sinistro paziente sul quello destro fino a quando ho iniziato un trattamento ortodontico che ormai sto portando a termine. Per il trattamento ho subito l'estrazione del primo molare destro (che altrimenti sarebbe stato da devitalizzare e incapsulare) e del secondo molare sinistro (ruotato completamente e non in asse). Nonostante abbia un ottimo rapporto con il mio dentista vorrei un parere esterno, nella speranza di aver scattato delle foto che le permettano di darmi un parere. Nonostante manchino 2 mesi alla fine del trattamento vorrei sapere se le differenze presenti tra i due incisivi (soprattutto in quello di desta sul lato distale) possono essere eliminate limando il dente o se sono necessarie delle ulteriori modifiche ortodontiche. Attendo fiduciosa, grazie mille.
Una sola foto non è sufficiente per giudicare. Comunque, se è veramente così che chiudono i suoi denti, direi che per concludere felicemente il caso in 2 mesi...ci vorrebbe l'intervento Divino. Stando così le cose, a mio parere ed esperienza, non basta neanche 1 anno. Oltretutto non vedo elastici di II° Classe...e questo la dice lunga su questa correzione.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Ho iniziato a trattare ortodonzia con una delle principali scuole europee nel 1984 e in questi anni mi è capitato solo una volta o due di estrarre per motivi ortodontici dei molari permanenti... Si trattava di gravissimi casi di iperdivergenza in fase di crescita.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora, in un mese di sicuro non riesce a terminare adeguatamente la terapia. C'è ancora un morso profondo piuttosto marcato, oltre alla II classe a destra. Una foto però dice molto poco. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

Sig. Paola, non ritengo corretto commentare il trattamento di un collega senza averlo consultato, sicuramente la scelta di aver penalizzato un elemento compromesso irrimediabilmente, è altamente conservativa, questo e le basi ossee a fine crescita, non sempre possono portare a un risultato che rispecchia al 100% i canoni ortodontici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile signorina, lei si preoccupa di piccole differenze tra i due incisivi centrali, cosa facilmente corregibile. Per chi è "addetto ai lavori", emergono ben altre cose di cui preoccuparsi, per una corretta riabilitazione ortodontica! Per chi vede, come noi su questo portale, questa foto, appare evidente che bisogna ancora correggere la seconda classe ed il morso coperto. Non si vuole, in questo modo, giudicare l'operato del suo curante: lei stessa dice di aver iniziato la cura con "una grossa protrusione" del gruppo frontale superiore. Quindi noi non sappiamo quale era la situazione di partenza, ed i risultati raggiunti fino ad ora. Probabilmente è già stato fatto molto, ed ora sarebbe il caso di rinegoziare una seconda fase terapeutica per correggere quanto ancora può essere fatto, al fine di ottenere un migliore risultato. Ne parli col dottore che la sta seguendo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Paola...estrazione del molare...II Classe non corretta... l' Ortodonzia non funziona così...dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica ...non si può dire niente di serio senza questo...ma solo ipotesi che troverebbero il tempo che trovano...mi spiace...Cordialmente

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Una fotografia. Non si può dire NIENTE DI SERIO esaminando una fotografia. Le bocche che - a fine trattamento- corrispondono al 100% dell'ideale estetico ed ortodontico sono molto rare. Ma, in quell'ambito, non è affatto raro trovarsi di fronte ad un buon sorriso e una pessima funzione. Si faccia controllare soprattutto quest'ultima. E meno male che c'è Diego.

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia