Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 11

Dente storto e contenzione

Scritto da antonio / Pubblicato il
Da circa un anno e mezzo porto l’apparecchio fisso a causa di un dente storto che si trova tra l’incisivo destro e il canino. 10 giorni fa il mio ortodonzista, ha rimosso il filo ortodontico, lasciando solo gli attacchi; il problema e’ che il dente mi crea un po’ di fastidio infatti non è come quello di sinistra e ho l’impressione che stia lentamente ritornando alla sua vecchia posizione. Ho cercato di farlo notare al mio dentista, ma non mi ha dato una risposta chiara dicendomi che è solo una mia impressione, ma io so che non e’ così. Ora non so cosa fare: ho una tremenda paura che il dente ritorni storto.
Ritengo che lei si riferisca all'incisivo laterale. La risposta è semplice. Se le hanno praticato ortodonzia con finalità estetiche, la natura cercherà comunque la migliore soluzione funzionale possibile in dispregio delle aspettative estetiche. Se, invece, come credo, il trattamento è stato fatto con lo scopo di un miglioramento funzionale e quindi di salute, stia pur tranquillo, perchè il suo organismo cercherà di conservarlo. Ricordi al suo ortodonzista di applicarle un positioner per qualche tempo. A sua disposizione per ulteriori chiarimenti. Cordiali saluti, prof. Vito A. Tomasicchio
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Vito Antonio Tomasicchio
Bari (BA)

Caro Antonio ,difficile valutare il suo caso in quanto va incontro a numerose variabili ( posizione originaria dell'elemento , masticazione , abitudini viziate ecc.) . In linea di massima la maggior parte delle volte è un ' impressione , tuttavia per sua maggiore sicurezza le consiglio di farsi fare dal suo ortodonzista un apparecchietto di "contenzione" da portare la notte per un periodo di 6 mesi . Sperando di esserle stato utile le porgo i miei più cordiali saluti. Dott. Pietro Meringolo
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pietro Meringolo
Cirò Marina (KR)

risposta potenzialmente complessa per una movimento ortodontico apparentemente semplice. Spesso l'incisivo laterale ( Perchè penso di questo si parli )può avere delle difficoltà di stabilità post trattamento per diversi motivi : 1. Funzionalmente ( leggi occlusione ) la sua posizione non è accettata e quindi cerca di tornare alla posiz. originale 2. Negli adulti ( soprattutto se il dente era ruotato ) il rischio di recidiva è più alto 3. rapporto di stabilità ( contatto ) con i denti attigui Valutato tutto ciò ,qualora non si rientri in queste situazioni, l'unica posibilità è quella di mettere una contenzione ( fissa o mobile ) per almeno 1 anno post aparecchio e poi monitorarlo ogni 3 mesi Tutto ciò in linea di massima .
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Stefano Velo
Abano Terme (PD)

Alla fine di un trattamento ortodontico occorre accettare una lieve recidiva, che deve essere considerata "santa". Essa rappresenta molto spesso un adattamento funzionale importantissimo.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gent. Paziente: il fatto che Le abbia lasciato gli attacchi, probabilmente, vuol dire che vorrà controllare la stabilità della posizione di fine cura per eventualmente riposizionare l'arco, se necessario; faccia notare con decisione la sua impressione e vedrà che il problema verrà risolto. Il resto è già stato approfondito con precisone dai colleghi che mi hanno preceduto Cordiali Saluti Prof. Finotti Marco

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

La sua impressione è corretta. Se i denti sono stati liberati dal filo ortodontico senza che sia stata applicata una contenzione è probabile che cerchino di ritornare alle posizioni di partenza, a prescindere da ogni considerazione relativa alle finalità del trattamento e agli obiettivi raggiunti. Si chiama recidiva. Concordo con il Prof Finotti sul fatto che il suo ortodonzista, probabilmente, sta valutando proprio questo.

Scritto da Dott. Umberto Molini
Roma (RM)

Concordo con i colleghi e soprattutto col Prof. Finotti, è probabile che il suo ortodontista se non le ha tolto gli attacchi voglia ricontrollare la stabilizzazione degli spostamenti ottenuti. E' preferibile a fine trattamento comunque, una contenzione per evitare recidive Distinti Saluti Dr.Vincenzo Bifaro

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

puo' essere un comportamento terapeutico " voluto " per controllare la stabilità . Il dente e' pero' ad alto rischio di recidiva anche se ( e non lo sappiamo ) il suo equilibrio occlusale fosse dei migliori . Infatti il dente storto in genere e' la parte evidente di un problema generale che se viene tralasciato comportera' inevitabilmente una recidiva . (Salvo a prevedere una contenzione a vita ).

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

Le consiglio di ritornare dal suo ortodontista e di continuare o portare a termine la cura. Può essere che però il suo ortodontista abbia tolto il filo per questione di placca batterica. Cordiali saluti m. cristina brotto

Scritto da Dott.ssa Maria Cristina Brotto
Milano (MI)

Le consiglio di ritornare dal collega ortodontista,come le hanno gia' spiegato i miei colleghi:non e' possibile valutare la entita' della"recidiva"se non si conosce il problema iniziale,se non si possono almeno esaminare le lastre e i modelli attuali,ecc...tenga comunque presente che nulla e'"immobile"in un organismo vivente che continuamente si adatta ai continui cambiamenti che avvengono nel tempo!e solo se applichera' una contenzione"fissa"allora per quel periodo di tempo (circa 1 anno nella media...)che la portera'la situazione sara'stabilizzata...ma personalmente alla fine di una tp.ortognatodontica(o anche solo ortodontica)non faccio di solito portare una contenzione(anche fissa)per maggior tempo... distinti saluti dr.Luca Bolzoni
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Bolzoni
Milano (MI)