Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 7

Morso profondo nell'arcata superiore

Scritto da Fabiola / Pubblicato il
Buongiorno, mia figlia di 12 anni ha una situazione, a quanto mi è stato detto dopo aver effettuato due visite da due dentisti della mia zona, di morso profondo nell'arcata superiore e cioè ha gli incisivi superiori sporgenti, e un affollamento nell'arcata inferiore, con alcuni denti storti e mancanza di spazio. Il primo dentista mi ha consigliato di mettere direttamente l'apparecchio fisso per circa 3 anni, senza togliere gli ultimi due molari da latte dell'arcata inferiore. Il secondo invece mi ha consigliato di estrarre subito i due denti da latte, procedere con un apparecchio mobile per un anno e poi mettere quello fisso per altri 2 o 3 anni. Vorrei conoscere l'opzione migliore da voi consigliata. Grazie
Cara Signora Fabiola, buongiorno. Non so che Disgnazia abbia! Non conosco ciò che si prefigge di raggiungere il Suo Ortodontista. la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Come posso risponderle, Professionalmente, quindi? Il suo Dentista invece può e Deve. Come vede affrontare il suo "problema" è meno semplicistico di quanto apparirebbe ad una superficiale e frettolosa valutazione (pur essendo di normalissima routine odontoiatrica)! Visto che non si fida evidentemente di Nessuno dei Due Dentisti, pur essendo sbagliato profondamente cercare più pareri anziché affidarsi ad un solo Dentista di cui si abbia Fiducia e Stima, mi permetto di darle qualche suggerimento sul come fare per "cercare" un Dentista "Degno della Sua Fiducia": Una Visita Odontoiatrica è la massima espressione Culturale e di conoscenza Medico-Odontoiatrica e, se fatta come si deve , impegna il Cervello del Dentista per un'ora circa più una mezzora per le informazioni doverose di "consenso informato"! Legga come faccio io una Visita leggendo sul mio Profilo "VISITA PARODONTALE", ma vale come visita Odontoiatrica generale, perché la visita che si fa nel mio studio, a prescindere dal motivo per cui è venuto il paziente, è questa! E stia certa che tutte le patologie "saltano fuori"! Niente di difficile. Non esiste il Facile o il Difficile, esiste ciò che si sa fare e ciò che non si sa fare! Vada dal Dentista, scelto per Fiducia e Stima e non in base a visite gratis e preventivi apparentemente convenienti! Segua la "Vox Populi" o cerchi su questo portale leggendo i curricula. Poi digiti il nome del Dentista su un motore di ricerca e se il Professionista è uno studioso, troverà curriculum, foto di interventi, corsi, congressi, pubblicazioni. Non sarebbe indispensabile avere tutto questo, ma almeno saprebbe che sta recandosi da un Dentista colto e che fa cultura, il ché sarebbe già un buon inizio! Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Purtroppo, e ovviamente, come scriviamo sempre in questo forum senza ricevere molta attenzione, non è possibile risponderle in maniera esauriente, dato che, di fatto, non conosciamo il caso clinico di sua figlia e la diagnosi (e relativo piano di trattamento ortodontico) richiedono una serie di elementi che lei non ci fornisce e non può fornirci (radiografie, fotografie, modelli di studio etc etc). Tenga comunque conto che, indipendentemente dalla metodica utilizzata dai colleghi ortodontisti, salvo grossi errori, si arriva allo stesso risultato, che è quello che conta: il primo caso prevede un approccio fisso soltanto dentale; il secondo approccio un approccio funzionale scheletrico (a 12 anni i risultati non sono moltissimi a riguardo), e uno fisso dentale dopo. Si affidi a chi le trasmette maggiore fiducia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Fabiola, non si può dare una risposta senza radiografie, cefalometria, impronte e fotografie. Comunque visto l'età i molari da latte dovrebbero cadere presto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Fabiola, soprattutto per l'età della bimba occorre uno studio del caso prima di definire la cura, eviti chi fa preventivi immediati e visite gratuite; una visita seria con uno studio del caso costa parecchio, ma le farà poi risparmiare in futuro, perchè le evitarà cure e sofferenze inutili alla bimba. Senza accertamenti diagnostici non è possibile stabilire cure ortodontiche correte supportate da documentazione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

NON è POSSIBILE CONFRONTARE DUE INTENZIONI DI CURA CHE ANCHE SE DIVERSI POSSONO ESSERE CORRETTI ENTRAMBI. Inoltre non conosciamo la diagnosi che si può fare se ci mandasse almeno le 7 fotografie di routine. Io inizio questo tipo di trattamento con un apparecchio funzionale ed alle volte continuo dopo 1-2 anni con tecnica Invisalign che nei morsi coperti è molto efficace. Se ci mandasse le foto saprò essere più preciso. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Esattamente come dice il Dr Ruffoni bisogna che lei affidi la bimba ad un dentista che faccia prima una diagnosi con l'esame cefalometrico. Per quanto io possa sforzarmi con la fantasia non posso riuscire ad immaginare che tipo di malocclusione abbia la bambina. C'è da controllare e correggere una eventuale disfunzione della deglutizione. Cioè della postura linguale. Questa è una delle più frequenti cause di malocclusione ma viene troppo spesso ignorata e ciò porta poi a fatale recidiva parziale se non corretta
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora Fabiola, sono necessarie una serie di indagini oltre che i modelli da studio del caso clinico così come già ampiamente esposto dai colleghi nelle risposte precedenti. Posso solo dirle che in generale l'ortodonzia mobile ha maggiori applicazioni per gli spostamenti dento scheletri mentre quella fissa è prevalentemente di tipo ortodontico ossia che è rivolta allo spostamento dei singoli denti. é importante ricordare che con il passare degli anni si riduce la possibilità di terapie ortopediche di correzione dentale ma 12 anni siamo ancora nei limiti. E' tutto da valutare con modelli da studio ed esame obbiettivo del caso clinico. Provi a rivolgersi ad altri colleghi perchè le filosofie sull'ortodonzia sono varie. C'è anche ortodonzia funzionale, oppure occluso-posturale, oppure neuro mio fasciale o altro. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Zobi
Napoli (NA)