Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 4

Apparecchio non adatto a denti di piccola dimensione?

Scritto da Francesco / Pubblicato il
Salve a voi tutti illustri amici medici che chiarite anche se virtualmente quei dubbi che ognuno di noi si pone sulla propria salute dei denti... Dunque, oggi pomeriggio sono stato dall'odontoiatra che dopo una precedente visita con tanto di preventivo ed applicazione di apparecchio odontoiatrico, e dopo un bel po di soldi spesi per lastre e foto, da lui eseguite, come già detto mi presento e mi dice che non è possibile applicare l'apparecchio perche i miei denti hanno un diametro piccolo a suo dire e quindi la sua soluzione sarebbe andare a ritoccare l'incisivo laterale e rendendolo più grande, mentre sotto dice che sono troppo piccoli e potrebbero poi col tempo ritornare come prima... Premetto che ho un ponte sui 3 incisivi superiori e che esteticamente è sproporzionato alla mia bocca perché è formato da dentoni per eliminare lo spazio... Appunto per questo volevo avere un sorriso un po più armonioso con delle protesi più piccole facendo uso dell'apparecchi prima e dopo di che quando avrò raggiunto la dimensione che mi si addice procedere con una protesi finalmente adatta! Ma l'odontoiatria dice che non si può fare perche ho i denti piccoli e non si può fare ortodonzia a meno che non decida di rifare delle nuove corone sui miei denti in salute senza alcun problema... Io sono rimasto scioccato da quanto detto da lui perché è assurdo quello che ha detto a mio parere, cioè chi ha denti piccoli non dovrà far uso di ortodonzia? Comunque vi posto una foto della mia situazione cosi da darmi qualche consiglio per come procedere... e se per favore dopo aver visionato la foto potreste dirmi gentilmente se è vera la cosa che sui miei denti non si può applicare l'apparecchio perchè sono piccoli? Grazie di cuori a tutti i medici che decideranno di rispondermi
Dr. Gustavo Petti Parodontologo Gnatologo di Cagliari E Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi. Arco Facciale di Trasferimento e Analisi Stabilometrica Computerizzata per postura. solo come esempio parziale di visita Gnatologica
Caro Signor Francesco, buongiorno. Grazie per le sue Belle Parole di Stima per Noi, sono molto Gradite. Il problema è che, in Odontoiatria, la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Come posso risponderle, Professionalmente, quindi? Non solo ma ha la Protesi superiore e piccoli diastemi inferiori. La grandezza dei denti non centrano niente con l'ortodonzia, la Protesi fissa di tre elementi, invece potrebbe, al condizionale però! Questo per dirle che si può fare Diagnosi e pianificazione terapeutica totale, solo con Visita Clinica Odontoiatrica, Gnatologica, Ortodontica, Parodontale, Conservativa, Protesica, Semeiologica, Anamnestica, Prognostica! Tutto questo senza estrapolare l'apparato stomatognatico dal contesto Sistemico dell'Organismo intero, quindi anche dalla Postura, oltre alle altre Diagnosi Differenziali e Semeiologiche! Potrebbe essere utile anche, ma sarebbe da Valutare, uno studio Gnatologico anche con Arco Facciale di Trasferimento e Stabilometria computerizzata, di cui le lascio un Poster esplicativo. Si faccia visitare da un "Buon" Dentista. Cari saluti. Niente è irrisolvibile! :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Francesco, comprendo la risposta del suo odontoiatra, tutto si può fare ma lei deve conoscere e affrontare tutti i costi delle complicanze che si hanno quando si va contro madre natura. Forse con un impianto e dei diastemi si potrebbe ottenere una buona estetica che si sposa con l'antagonista.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig. Francesco, mi sfugge qualcosa. Per fare una protesi più estetica bisogna spostare anche i denti protesizzati. Ma con la protesi attuale come si spostano? Bisognerebbe sapere cosa pensa di fare il suo dentista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Davvero ci sono troppi pochi elementi per dare un buon consiglio, nonostante la foto. Premesso che quello che dice il dr. Petti è la via giusta da seguire, a me sembra che si potrebbe fare un cosidetto moke-up. Ovvero una impronta precisa con cui poi il laboratorio effettua delle simulazioni adatte a verificare PRIMA di metterci mano, se rifacendo un ponte, inglobando i 4 incisivi, si può ottenere un risultato estetico adeguato. Mi sembra che, essendoci il ponte e non essendo questo... bellissimo, la soluzione migliore sia un nuovo ponte più estetico. Ma questo va verificato con simulazione preliminare prima di toccare il vecchio ponte per vedere sul gesso se può esser fatto di meglio
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia