Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 6

Ho un affollamento dentale nell'arcata inferiore, sarei intenzionata a mettere l'apparecchio invisibile

Scritto da valeria / Pubblicato il
Salve ho 21 anni ed ho un affollamento dentale nell'arcata inferiore, sarei intenzionata a mettere l'apparecchio invisibile. per il momento ho sentito due ortodontisti che mi hanno detto due cose differenti ovvero 1) il primo mi ha detto che dovrei rimuovere un incisivo inferiore per fare spazio per l'allineamento e non mi ha nominato per niente i denti del giudizio 2) il secondo mi ha detto che posso allineare i denti e lo spazio c'è però o prima o dopo l'apparecchio dovrei rimuovere i denti del giudizio che ancora non sono usciti perché é quella la causa dell'affollamento quindi potrebbero ricreare problemi e una volta sistemati mi si potrebbero storcere di nuovo perché spingono.. A chi devo credere? Quale soluzione é migliore? Se levo i denti del giudizio mi hanno detto che non cambia niente perché sono inutili perché tanto cosi non riescono ad uscire é vero? (io in realtà preferirei levarmi i denti del giudizio che l'incisivo anche perché non mi va di avere la finestrella proprio li davanti solo che vorrei sapere quale sarebbe l'opzione migliore e perché mi hanno detto due cose differenti) Grazie mille delle risposte!!
Cara Signora Valeria, Buongiorno. Deve credere solo al Dentista che pianifica una Terapia Ortodontica solo dopo adeguata Diagnosi valutando sia la Disgnazia che la Gnatologia della sua Bocca! Devo ribadire che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica oltre ad una valutazione fisiopatologica della postura e funzione della lingua, oltre che della postura in generale della colonna vertebrale! Il tipo di dispositivo terapeutico, eventualmente, lo deciderebbe il Dentista e non certo Lei, però! Lei può esprimere i suoi "Desiderata" e il Dentista valuterebbe, dopo la Diagnosi, se accontentarla o no! Chiaro? Cari Saluti e si Serena :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La diagnosi ortodontica ed il relativo piano di trattamento sono aspetti complessi ed indaginosi, che richiedono diversi esami clinici - strumentali e radiografici. È anche vero che, in alcuni casi, si può arribare, almeno nel breve - medio termine allo stesso risultato finale percorrendo strade relativamente diverse. L'estrazione degli ottavi per guadagnare, nell'immediato e sopratutto in futuro, spazio ed evitare recidive, è un classico, meno l'estrazione di un incisivo, ma ovviamente non ho gli elementi sufficienti per darle una diagnosi e quindi indicazioni più precise.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Valeria, per applicare l'ortodonzia con mascherine (invisibile), non occorre un preventivo ma uno studio del caso, troverà un esempio su questo mio articolo. http://www.dentisti-italia.it/casi_clinici/ortodonzia/892_mascherine-ortodontiche.html

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Valeria, l'estrazione di un incisivo inferiore è una terapia rara e indica un affollamento grave. Però senza uno studio del caso come si possono dare pareri. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Premettiamo che non si effettua MAI NESSUN trattamento ortodontico senza aver fatto PRIMA una accurata fase di diagnosi con i sistemi di cui parlano il Dr Petti e gli altri amici e colleghi. Nessun dentista può dire cosa si deve fare solo con una visita. L'altra cosa che le dico è che l'obbiettivo da perseguire non è solo la correzione di un difetto estetico parziale ma l'ottenimento di una occlusione perfetta

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno Valeria, un pochino fuori dal coro Le consiglio di leggere il libro "Denti & Salute" editore Terranuova. Troverà qualche risposta ai suoi problemi. Se poi decidesse di volerne sapere di più si rivolga ai colleghi Prof. Francesco Pachì o Dr. Domenico Fontana, entrambi di Roma. Sapranno certamente proporle una validissima alternativa. Buona lettura!!

Scritto da Dott. Giampiero Bonazzi
Milano (MI)