Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 9

Agenesia degli incisivi laterali superiori

Scritto da VALENTINA / Pubblicato il
Salve, avendo un'agenesia degli incisivi laterali superiori, qualche anno fa, dopo aver messo l'apparecchio fisso per 2 anni e mezzo, ho messo due impianti al loro posto e i canini invece sono incapsulati perchè precedentemente avevo messo due ponti a bandiera tra canini e incisivi laterali. Ora, dopo due anni da quando ho tolto l'apparecchio fisso, i due incisivi centrali si sono nuovamente accavallati. Il mio dentista sostiene di non aver fatto la dovuta contenzione dopo aver tolto l'apparecchio perchè essendoci degli impianti credeva non si spostassero mai. Ora, non essendo contenta del risultato ho contattato un altro dentista per mettere l'apparecchio invisibile, linguale , il dentista dice che si può fare ma il mio dubbio è che avendo gli impianti molto vicini agli incisivi centrali, questi ultimi non riescono a raddrizzarsi. Non vorrei inoltre causare danni agli impianti andando ad agire con un apparecchio. Potete rispondermi al più presto? Lunedì 01/02/16 devo andare dal nuovo dentista a mettere l'apparecchio linguale. Grazie mille per la risposta.
Gli impianti dentali correttamente osteointegrati sono utilizzati, in alcuni casi clinici specifici, per le riabilitazioni combinate implanto - ortodontico, come elementi di sostegno per trazioni dentali. E come tali, rimangono in posizione dove sono stati collocati e non subiscono perdita ossea. Quindi, da questo punto di vista, può stare tranquilla. Se i suoi due incisivi centrali si possono riposizionate oppure no, la valutazione è compito più che altro dell'Ortodontista (capendone le cause del nuovo malposizionamento ed eseguendo un riposizionamento virtuale degli stessi).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Valentina, la spinta della lingua in posizione non corretta può provocare la rotazione degli incisivi centrali accavallandoli, gli impianti correttamente integrati difficilmente si spostano. Sarebbe interessante una foto del suo sorriso per darle dei corretti consigli.Non prenda decisioni affrettate.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Buongiorno cara Signora Valentina. Le funzioni implantari in Ortodonzia sono ben note ma non è molto chiaro quanto Lei Signora Valentina espone! Per risponderle in modo Serio e Professionale devo precisarle che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Occorre una visita clinica gnatologica per palpare le articolazioni, i muscoli Pterigoidei e masseteri per valutarne la dolorabilità alla palpazione e il loro stato di contrazione fino alla contrattura che è una contrazione dolorosa che indica patologia presente. Bisogna valutare le tre disclusioni incisiva o protrusiva, laterale sin e dx o canina e massimamente retrusa coi denti posteriori a contatto o Relazione Centrica con valutazione di Over Jet ed Over Bite e delle tre curve di compensazione, di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale. La terza curva di Compensazione da valutare e quella di Monsen.Sarebbe eventualmente, ma lo deciderebbe solo il Dentista, opportuno anche uno studio con un arco facciale di trasferimento, essenziale per rilevare i rapporti spaziali delle sue arcate con la base cranica e per il montaggio dei suoi modelli di studio su un articolatore a valore medio per studiare la gnatologia della sua bocca e la sua clinica e le sue articolazioni con angoli di spostamenti come l'angolo o movimento di Bennet tra il piano sagittale ed il movimento del condilo in lateralità della mandibola che è la fotografia reale della sua patologia! Poi dice "avendo gli impianti molto vicini agli incisivi centrali" e non è chiaro quando sarebbero stati inseriti questi "benedetti" impianti! In ogni caso se sono troppo vicini alle radici dei centrali (ma lo dice Lei o lo dice il Dentista?) non farebbero "respirare" l'osso tra essi e le radici con patologie parodontali sugli incisivi centrali, Parodontiti e perimplantari sui tessuti dove sono inseriti gli impianti, gengiva ed osso, ossia perimplantiti! Vorrei proprio sapere questo invisalign come sarebbe stato progettato! Tutto questo per la "smania" di avere impianti che invece sono l'ultima scelta per una serie infinita di motivi che non sto a spiegare! Si faccia spiegare bene tutto ed il perchè di tutto dal Suo Dentista e gli chieda se prima dell'Ortodonzia ha, a suo tempo ed ora, pianificato tutto con una Cefalometria e se la sua Disgnazia è Dento Dentale  Dento Scheletrica; in parole povere se sono "storti" i denti in un osso Giusto o se l'osso fosse insufficiente per contenerli. Questo perché se la Disgnazia dipendesse da disarmonie di crescita dell'osso che contiene i denti, si sarebbe dovuti intervenire ortodonticamente da bambini prima della saldatura delle suture ossee. Ora, in età adulta, solo la Chirurgia potrebbe "raddrizzare i suoi denti in modo corretto con un movimento corretto senza far ruotare i denti vestibolizzando gli apici con i problemi che ne conseguirebbero! Io parlo così, solo per informarla, poi la Reale Situazione Clinica Può conoscerla solo il Suo Dentista, ma almeno si fa un'idea dei problemi da valutare e superare. Non si faccia "prendere" dalle mode come ha fatto fino ad ora per impianti e apparecchi cosiddetti invisibili. Deve pianificare e scegliere liberamente il suo Dentista dopo analisi Cefalometrica, ripeto! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gli impianti non si muoveranno e non si devono muovere... Gli altri denti bisogna studiare accuratamente se possono trovare la posizione giusta. Anche e soprattutto in relazione alla posizione dei laterali con impianto... Due osservazioni: fra le cause della recidiva ci potrebbero stare altri motivi al di là della mancata contenzione e vanno valutati molto bene prima di iniziare di nuovo perchè se i motivi sono altri, possiamo fare contenzione per mille anni, ma si risposterà ancora una volta di nuovo. I possibili motivi (oltre la mancata contenzione) sono ad esempio una spinta linguale anomala. Oppure, ancor più grave, una malocclusione. Cioè che i denti, sia pur allineati, prima oora o di nuovo, non combacino correttamente fra le due arcate: troppo spesso si mettono apparecchi fissi che si limitano solo ad allineare ma non correggono l'occlusione ovvero il combaciamento delle arcate e quindi hanno una funzione troppo parziale solo estetica, che però porta a recidiva: l'arcata superiore e l'inferiore devono combaciare perfettamente per avere vera stabilità. La seconda osservazione è che se tutte le condizioni finora esposte sono ok (niente spinta linguale anomala, occlusione corretta etc) l'apparecchio ideale forse è quello degli allineatori trasparenti e non il fisso linguale, fastidiosissimo e molto costoso
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Con Invisalign si possono sistemare i centrali e gli impianti non hanno motivo di muoversi. Stia tranquilla. Cordialmente.........................................................

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Risposta telegrafica. L'ortodonzia linguale non è mai il massimo. Sappia che gli impianti possono essere usati come trattori. Se lei vuole il massimo, si affidi a mani esperte. Non faccia economia, perché la salute non si mette all'asta. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Buonasera,Le consiglio di leggere urgentemente, visti i tempi ristretti, il libro "Denti & Salute" delk dottor Michel Montaud, editore Terranuova. Troverà lì la risposta al perchè i suoi incisivi si sono riaccavallati e tante altre risposte.Le consiglio Vivamente di leggerlo prima del 1-2-16!! Cordiali saluti 

Scritto da Dott. Giampiero Bonazzi
Milano (MI)

Non ci dovrebbero essere problemi, gli impianti non si spostano X cui se prima c'era lo spazio anche ora ci sarà X cui riposizionare solo i 2 centrali non sarà difficile. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Valentina, un impianto osteointegrato non si muove e può essere benissimo usato per riallineare i denti. Ora per sapere se lo spostamento si può fare bisogna fare uno studio del caso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia