Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 9

Dopo diversi anni di contenzione fissa all'arcata ho deciso di passare ad una contenzione mobile

Scritto da Maria / Pubblicato il
Salve, dopo diversi anni di contenzione fissa all'arcata superiore ho deciso di passare ad una contenzione mobile a motivi di igiene e di fastidio che mi procurava. La mia dentista mi ha consigliato una placca di Hawley perché più resistente di quella trasparente termostampata. Il problema è che mi ha preso le impronte dentali con ancora lo splintaggio. Dopo qualche giorno mi è stato tolto lo splintaggio e consegnata la contenzione che però mi crea qualche perplessità perché la parte in resina all'interno dei denti non è completamente adiacente ad essi ma ha degli spazi vuoti. Dato che sono soggetta a recidive temo che questa contenzione non sia efficace e che i miei denti si rispostino di nuovo. Vi ringrazio in anticipo, cordialmente
Cara Signora Maria, buongiorno. Che dire, la modellazione della festonatura palatale della resina sembrerebbe approssimativa. Vedendola attraverso la sola foto sembrerebbe che basterebbe attuare un "ritocchino" a questa festonatura in particolare a livello dell'incisivo centrale superiore destro e verificare l'occlusione di tutti i "ganci", per capirci" che sembrano oltre il piano occlusale e potenzialmente nocivi per l'occlusione stessa, causando probabili precontatti nelle tre disclusioni canine, protrusiva e in Relazione Centrica. Da una foto non si può valutare con certezza. Deve Visitarla la sua Dentista! Mi sembrerebbe scontato, no? Ne parli con Lei. Personalmente non mi piace questa contenzione e questo tipo di contenzione ma è solo una riflessione personale che trova il tempo che trova. Cari saluti 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Maria, forse non è preciso e non svolge le sue funzioni, ma ha visto che bel fiorellino c'è nell'apparecchio ??? Ritorni dalla sua odontoiatra e la responsabilizzi, si faccia mettere per iscritto che portando questo apparecchio, secondo le sue istruzioni, si eviterà una recidiva.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non mi piace questo tipo di contenzione perchè toglie il contatto indispensabile fra la punta della lingua e la zona palatale subito dietro gli incisivi. Un filo 3+3 dovrebbe essere meglio oppure una placca stampata. Ne parli col suo dentista. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Da quello che si può intuire è necessario correggere la placca di contenzione a livello palatale (nuova impronta e aggiunta di un pò di resina in corrispondenza degli incisivi. Credo sia sufficiente farlo presente alla collega che forse lì per lì non ci ha pensato e lei potrà valutarlo direttamente.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Salve come hanno commentato i colleghi questa placca non sembra efficace, quindi il mio consiglio è di tornare in visita e farla modificare o meglio passare ad una più comoda mascherina termostampata, che a mio avviso è molto più pratica

Scritto da Dott. Francesco D'Antonio
Nettuno (RM)

Gentile Sig.ra Maria, condivido il parere che una mascherina termostampata è preferibile. Sicuramente la placca di Hawley è più resistente, ma di difficile costruzione con problemi di postura della lingua. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Appare in effetti poco aderente palatalmente ne parli con il suo curante che con un'impronta potrà in pochi giorni ridargliela precisa a tutela della posizone dentale onde evitare recidive. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Buonasera signora Maria io direi piuttosto il contrario. La placca di Hawley da' meno garanzie rispetto al cosiddetto termostampato o essix. La mascherina notturna è precisa, aderente quindi meno invasiva e non crea problemi di nessun tipo.

Scritto da Dott.ssa Roberta Precerutti
Torino (TO)

Buongiorno Maria, la contenzione mobile, quale essa sia, deve essere perfettamente aderente agli elementi dentari, sia sul lato esterno che sul lato palatale. Per questo motivo, se l'impronta è stata presa con lo splintaggio ancora inserito, la placca in questione potrebbe non essere sufficiente a evitare recidive. Qualora desiderasse di un controllo senza impegno sono a disposizione presso il mio studio a Roma. Troverà tutti i recapiti sul mio profilo

Scritto da Dott.ssa Maria Luisa Frassica
Roma (RM)