Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 9

Per la mia situazione è possibile mettere un apparecchio linguale?

Scritto da alessia / Pubblicato il
Salve, sto cercando un consulto per capire la strada più giusta per risolvere il problema del mio palato stretto e affollamento denti. Allego anche la mia ortopanoramica effettuata qualche giorno fa. Mi chiedevo se per la mia situazione è possibile mettere un apparecchio linguale. Mi hanno consigliato di fare un operazione maxilofacciale per correggere il mio palato stretto seguito da ortodonzia. Volevo sentire però maggiori pareri al riguardo, cercando anche di capire che tipi di problemi oltre al palato stretto e affollamento denti possiedo: esempio malocclusione. Vi ringrazio anticipatamente e vi porgo cordiali saluti Alessia
Cara Signora Alessia, buongiorno. Mi lasci dire che è incredibile: Lei pensa già all’apparecchio linguale senza che sia stata fatta una Diagnosi su quale Disgnazia abbia e ingenuamente, detto con rispetto, crede che basti postare una OPT per avere una Diagnosi. Allora devo ripetere per l’Ennesima volta che bisognerebbe valutare se avesse qualche Disgnazia con una Visita Ortodontica, Ceck Up Ortodontico ed eventualmente, in particolare se non fossero in Classe i Canini ed i primi molari, anche una valutazione analitica Cefalometrica che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica già descritta! Lei fa due affermazioni sconcertanti, in particolare la seconda: “Mi hanno consigliato di fare un operazione maxilofacciale per correggere il mio palato stretto seguito da ortodonzia. Volevo sentire però maggiori pareri al riguardo”. Se le hanno consigliato un intervento chirurgico c’è un motivo: per il palato stretto ed ogivale, Deve sapere che la "saldatura" delle suture ossee pterigo-mascellari è un processo che avviene intorno ai 7 anni circa e anche prima e la sutura palatina media si chiude solitamente intorno ai 12, 13 anni nelle bambine e ai 13, 14 anni nei bambini. Quindi prima si inizia la terapia espansiva e meglio è. Anche intorno ai 5 anni. Ovviamente anche in un adulto è possibile espandere il palato attuando una frattura della sutura palatina. Dal punto di vista scheletrico è quindi necessario, nell'adulto, attuare un intervento chirurgico tipo osteotomia mascellare Le Fort di Tipo I. Ovvio che se ci si accontentasse di agire solo sui denti e non sullo scheletro, si potrebbe fare Ortodonzia senza intervento. Sarebbe però un compromesso spesso non accettabile soprattutto se avesse un tavolato osseo vestibolare molto sottile, specie nella mandibola che potrebbe causare per lo spostamento non "corporale" ma rotatorio degli incisivi, pericolose deiscenze ossee con gravissime recessioni spesso affrontabili terapeuticamente sia funzionalmente che esteticamente in modo molto complesso e con plurinterventi per evitare la formazione di gravi inestetismi, visti troppo spesso, da me Parodontologo, in questo tipo di terapie, per non metterle in rilievo ed in ogni caso da decidere solo dopo un esame cefalometrico completo, a tavolino e tanto altri accertamenti ortodontici.Per la seconda parte, il dire che è intenzionata a “sentire” più Ortodontisti e tanti pareri è profondamente sbagliato. Si deve affidare ad un solo Dentista Ortodontista scelto per Fiducia e Stima e non in base a visite gratis e preventivi apparentemente convenienti! Segua la "Vox Populi" o cerchi su questo portale in "Trova Dentista " in Home page digitando la città e leggendo i curricula. Poi digiti il nome del Dentista su un motore di ricerca e se il Professionista è uno studioso, troverà curriculum, foto di interventi, corsi, congressi, pubblicazioni. Non sarebbe indispensabile avere tutto questo, ma almeno sa che sta recandosi da un Dentista colto e che fa cultura, il ché è già un buon inizio! In bocca al Lupo. Detto questo, "recuperi dentro se stesso la Stima e la Fiducia per il Suo Dentista e rimanga con Lui! :) Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Prima di correggere il suo palato deve capire cosa lo ha ristretto (certamente i muscoli). Per questo motivo dovrà effettuare una visita miofunzionale e si renderà conto che tanti altri problemi che sicuramente ha in tutto o in parte sono dipendenti dalla stessa causa e si trattano contemporaneamente risolvendo la cattiva funzione muscolare deglutitoria. Quali sono questi problemi: quelli inerenti dolori o tensioni al capo o alla cervicale o dolori lombari, problemi ormonali come alterazioni del ciclo o alterazioni della funzione tiroidea, problemi inerenti il sonno, la attenzione, la concentrazione. C'è molto di più, ma parlarne così sarebbe solo motivo di confusione. Di intervento non se ne parla neppure. La prima cosa fatta dal chirurgo è sezionare il nervo nasopalatino che è il controllore di tutto il funzionamento del corpo e del cervello. Si rivolga ad un terapista e le si aprirà la mente.
Saluti
Antonio Ferrante
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Antonio Ferrante
Nocera Inferiore (SA)

La diagnosi e quindi l'impostazione del piano di trattamento ortodontico comportano: anamnesi completa generale e specifica, visita clinica ed esame obiettivo completo, visita occlusale e gnatologica, impronte - modelli di studio, radiografia panoramica (che lei allega) e possibilmente teleradiografia. Quindi anche lei capisce come, soltanto leggendo quello che scrive e osservando la panoramica (peraltro non molto chiara), sia impossibile darle qualche suggerimento mirato per valutare scelte importanti tipo eventuale approccio chirurgico - ortodonzia chirurgica (l'unica comunque efficace per modificare le strutture ossee mascellari a sviluppo completato / con la sola ortodonzia tradizionale si agisce esclusivamente a livello dentale nel suo caso).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Alessia, nel suo caso madre natura aveva già programmato l'agenesia degli incisivi laterali superiori. Ora la risposta corretta sul tipo di cura la potrà dare il professionista che le ha prescritto l'OPT.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig. Alessia, non si fà nessuna diagnosi da una semplice panoramica. Il percorso è molto più lungo ed articolato. Pertanto spero che i professionisti a cui si è rivolta non si siano limitati ad una semplice visione di essa. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Da una ortopantomografia poco si puó capire e soprattutto non si puó fare diagnosi di malocclusione nè proporre una terapia.
Lo studio ortodontico di una malocclusione passa attraverso una documentazione piú approfondita e valutazioni cliniche indispensabili
Direi poi che l'eventuale scelta tra terapia vestibolare e linguale sarà il passaggio piú facile
Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

C'è la agenesia degli incisivi laterali (e numerose gravi carie da curare immediatamente!!). Vuol dire che mancano i due denti accanto ai canini perchè non si sono formati mai. Accade in un 10% delle persone, non è troppo raro purtroppo. Doveva essere diagnosticato quando lei aveva 6-7 anni e porvi rimedio immediatamente. Ora essendoci due denti in meno è probabile, come dice lei che il palato sia stretto. Bisogna studiare con l'esame cefalometrico quale è la soluzione giusta per tutta la bocca, nel senso che bisogna pensare ad ottenere un a occlusione perfetta, qualunque sia l'apparecchio necessario. Non è assolutamente solo una questione di estetica, ma di durata della dentatura nel suo complesso nei decenni che seguiranno..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Impossibile con solo la panoramica emettere una diagnosi e magari prescrivere anche la terapia. E' soprattutto eseguire una visita. Alle volte un'ora non è sufficiente e sono necessarie più visite ed esami. Lei troverà sicuramente un buon ortodontista che dopo averla accuratamente esaminata saprà consigliarla per il meglio. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Purtroppo dalla sola ortopanoramica è impensabile oltre che impossibile fare una diagnosi, per cui se vuole la attendo per una visita gratuita presso il mio studio specialistico ortodontico.

Scritto da Dott.ssa Maria Luisa Frassica
Roma (RM)