Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 6

Ho l'apparecchio prechirurgico per preparazione ad un intervento per risolvere una terza classe scheletrica

Scritto da Luisa / Pubblicato il
Salve, ho 23 anni e da un anno ho l'apparecchio prechirurgico per preparazione ad un intervento per risolvere una terza classe scheletrica. Mi è stato montato inizialmente l'apparecchio sull'arcata inferiore. Mi son stati messi gli elastici separatori e dopo una settimana è stato montato l'apparecchio. Un mese fa mi è stato montato l'apparecchio sull'arcata superiore, senza però mettere le bande sugli ultimi molari. In questo caso hanno messo due bande (una per lato) e ho sentito molto dolore. Alla visita successiva hanno tolto le bande perché c'era un'infezione. Ho notato che la gengiva in corrispondenza delle bande si è sollevata e questo mi ha allarmato ...è normale? Curata l'infezione mi hanno rimesso le due bande e poi gli elastici separatori. Alla prossima visita (tra una settimana) dovrebbero mettermi le ultime due bande per completare l'apparecchio ma ho paura che questa volta faccia ancora più male poiché mi hanno detto che i due denti è non sono erotti completamente. Come si agisce normalmente in questi casi?
Cara Signora Luisa, buongiorno. A parte il fatto che deve chiedere questo al suo Ortodontista che dovrebbe averla già informata di tutto, devo ripetere ancora due cose: primo. che non è corretto ed "edificante" nei confronti del suo Dentista rivolgersi ad altri e non a lui, dimostrando così una spiacevole mancanza di Fiducia e Stima che se avvenisse con me da parte di un mio paziente, mi indurrebbe a interrompere la cura perché sarebbe venuta meno la cosa più importante ossia la reciproca Fiducia e Stima Medico Paziente che è alla base di ogni Terapia! Secondo, Non conosco neanche la sua situazione clinica attuale e la fisiopatologia miofunzionale della sua lingua, la sua postura e tanto altro che è, molto importante valutare. Quindi, mi dispiace doverle fare notare quello che faccio sempre notare nelle domande di Ortodonzia: la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere. La Diagnosi Ortodontica e la progettazione terapeutica sono come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta che le può dire solo un Ortodontista dopo le visite suddette. Non posso quindi esprimere giudizi, senza vederla! Non solo non sarebbe corretto, ma non sarebbe professionale. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Luisa, non deve aver paura lei è curata da degli odontoiatri esperti della materia pronti a risolvere ogni complicanza assumendosi tutte le responsabilità del caso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Il dolore non dovrebbe esserci. Lo chieda al suo dentista perchè le cause possono essere tante.

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Luisa non preoccuparti se sono stati messi gli elastici e si è fatto lo spazio sufficiente non sentirai nessun dolore nel far scendere le bande. Saluti

Scritto da Dott.ssa Francesca Ferrazzano
Napoli (NA)

Si valuterà se intervenire a livello gengivale o usare attacchi invece di bande. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Un bravo ortodonzista è affidabile a lei il compito di individuarlo

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)