Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 6

Mio figlio di quasi 14 anni è in cura da 3 anni e mezzo circa da un ortodontista

Scritto da ILARIA / Pubblicato il
Buongiorno! Mio figlio di quasi 14 anni è in cura da 3 anni e mezzo circa da un ortodontista per problemi di affollamento e stortura denti ed ora morso aperto (quando è entrato non lo aveva od era poco evidente). Entrato con ortopanoramica e telecranio il dentista con fare allarmato mi dice che è curabile in due anni con apparecchio mobile (con chiavette che giro ogni volta che me lo dice). Premetto che sono stata io che gli ho chiesto il mobile per un problema di soldi e lui però ha subito acconsentito dicendo che era possibile. All'inizio applica solo per due mesi una griglia che poi toglie (ma non mi ha mai parlato di morso aperto nè consigliato una logopedista). Alla fine dei due anni (gennaio 2014), fa togliere i 4 denti del giudizio (chiaramente ancora da uscire) dicendomi che poi la strada sarebbe stata tutta in discesa, mette una contenzione ma a settembre 2014 mi dice che assolutamente non si poteva continuare così, che avrebbe voluto mettere un apparecchio fisso inferiore ed uno mobile superiore e che la cura (per la riuscita definitiva)sarebbe durata all'incirca un anno perchè il mobile aveva agito come se fosse stato un apparecchio fisso. Alla mia richiesta di fare tutto il possibile, di mettere anche apparecchio fisso superiore se fosse stato necessario, lui mi ringrazia, mi dice che con i due apparecchi fissi era più tranquillo di poter riuscire e mi aumenta chiaramente il preventivo (su una sua scheda mai firmata da me dove annota acconti e operato suo di ogni controllo). Noto da sola e dico da sola che mio figlio ha un morso aperto (lui non me ne aveva mai parlato), glielo dico, lui lo riconosce e su mia iniziativa lo faccio curare per 10 sedute (ora sta facendo quelle di mantenimento) da una logopedista. Mette anche lip bumper ed elastici anche criss cross. Li sta mettendo tuttora. Nel frattempo c'è da dire che il canino di destra è da almeno da febbraio/marzo 2014 che non ne vuole sapere di uscire pur avendo creato spazio (anche se per me è cmq bloccato). Il dentista è da giugno 2014 che mi dice che se voglio (?) si può tirare fuori con una mini operazione ma ogni mese da giugno mi dice "ora sta per nascere, aspettiamo, ora sta per nascere..." prendendomi anche un pò in giro per la mia ansia e precisione. Preferisce che esca in modo naturale. Premetto anche che non ha mai voluto collaborare nè con la logopedista nè con l'osteopata che segue mio figlio (cifosi ed un accenno di scoliosi). Questa mia osteopata è sempre stata un pò scettica sull'operato del mio dentista non avendo ancora capito dove il dentista vuole "andare a parare"; nonostante ciò io finora ho continuato a dare fiducia al dentista ma una settimana fa abbiamo rifatto una nuova ortopanoramica e telecranio; vediamo che che i rapporti fra molari e premolari inferiori sono giusti ma che le radici degli incisivi inferiori si sono storte. Dalle fotografie che ho fatto a mio figlio sembra che il morso si sia ridotto di 2 mm (l'osteopata mi dice che non vede questi risultati). Lei mi dice anche che avendo ormai raggiunto quasi il giusto rapporto fra molari e premolari ed avendo palato ben sviluppato,non capisce dove si possa trovare lo spazio per far chiudere totalmente il morso. Quando ho fatto vedere l'ortopanoramica nuova al dentista esprimendo i miei dubbi (soprattutto sulle radici che da dritte si sono storte) lui rimane perplesso, guarda e riguarda tutte le ortopanoramiche, mette in evidenza i risultati raggiunti ma mi dice che non si può prevedere la fine cura (ma non era un anno circa?) dicendo di pregare per l'uscita del canino e per tutto. Mi dice che però lui non è deluso. Premetto che ad ogni controllo in questi tre anni e mezzo(circa ogni due settimane) il dentista mi dice che è soddisfatto del lavoro e che il più è stato fatto quindi mi sono proprio disorientata e preoccupata. Inoltre premetto anche mai c'è stata negligenza di mio figlio nell'osservare le istruzioni dei vari specialisti. inoltre il dentista non mi ha mai voluto far vedere alcuni suoi casi risolti di morso aperto dicendomi che lo stavo offendendo per mancanza di fiducia. Allego ortopanoramiche e telecranio ed attendo risposte. Grazie
Cara Signora Ilaria, buongiorno. Dice "Entrato con ortopanoramica e telecranio il dentista". Sembrerebbe che la Diagnosi sia avvenuta così, osservando le due lastre. Mi sembra impossibile. La Diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Come posso risponderle, Professionalmente, quindi? Il suo Dentista invece può? Mi domando e le domando perché questa grande inaccettabile mancanza di Fiducia e Stima in Lui! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica già descritta!fare una Diagnosi e programmare una Terapia,bisognerebbe vederla Clinicamente, questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediato, è per spiegarle e farle capire che Le patologie dell’apparato stomatognatico (La bocca nel suo intero) sono complesse e richiedono Cultura, Intelligenza e Capacità Clinica oltre che Terapeutica!bisogna valutare il "discorso miofunzionale e di postura della lingua" e sappia che le valutazioni da fare sono molto più complesse di quanto creda. Oggi esistono esami elettromiografici di superficie per l'analisi funzionale e non solo morfologica che misurano le attività elettromiografiche in occlusione centrica con contrazione di gruppi muscolari specifici in particolari e diverse situazioni contrattili e registrando degli indici ben precisi. Ora esistono anche teleradiografie particolari che permettono di sovrapporre lo scheletro e il profilo fotografico per meglio fare queste valutazioni (stereofotografia che sincronizza il viso del paziente con il volume osseo, quindi, volumetrica). Banalmente forse, per lei, le dico : "Senza tutto questo che le ho spiegato, non posso rispondere, in modo professionale, deontologico e corretto"! Come vede, il problema deve essere affrontato seriamente e non così, banalmente! Non capisco, Lei procede dicendo "glielo dico, lui lo riconosce e su mia iniziativa lo faccio curare per 10 sedute"! Non so che dire a questo punto né cosa consigliarle. Le ho già spiegato della Cefalometria ma che addirittura il Dentista applichi le cure proposte da Lei è semplicemente "ridicolo". Controlli che il Suo Dentista sia Iscritto all'Albo dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della sua provincia! Parla di Panoramiche, di "accorgersi" del fatto che Lui non è Deluso! Controlli, controlli! Le OPT (panoramiche) non servono a niente ed in ogni caso mi fanno dire ancora con più decisione, "controlli"! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Ilaria, si faccia rilasciare le indicazioni scritte per la germectomia dei terzi molari, poi si faccia rilasciare diagnosi e piano di trattamento con tutte le eventuali complicanze, così avrà un documento che potrà sempre rileggere chiarendo la sua confusione.Tutto questo permetterà anche di avere le nostre risposte corrette.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

È evidente dal suo dettagliato resoconto che ci sono diversi problemi, non risolti, e di comunicazione e procedurali e di risultato. Cosa dirle oltre? O si chiarisce e continua ad appoggiarsi al suo Ortodontista, oppure necessariamente deve cambiare figura professionale di riferimento. Le strade sono soltanto due. Se c'è ancora fiducia e possibilità di risolvere la situazione, continui così, se questi aspetti sono venuti a mancare, il consiglio è di passare ad un altro collega e valutare con calma e attenzione lo status raggiunto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Ilaria, sono molto perplesso, forse sarebbe meglio consultare un'altro ortodonzista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Consiglierei visita dal dr. Alberti di Roma che è un eccellente ortodontista funzionalista, che conosce i problemi legati alla funzione, specie quella linguale etc. Lo troverà qui nel sito. Mi pare che la serie dei malintesi e delle pressapochezze sia eccessiva ormai, per non sentire dal vivo un nuovo parere.. Cosa non bella assolutamente. Oppure, se preferisce parli bene col suo dr. di tutto quello che ha chiesto a noi. Più corretto...

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Ma è sicura che il suo ortodontista lo sia davvero? Da come lo presenta direi proprio di no. Ad ogni modo a Roma ce ne sono molti assai bravi. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia