Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 9

E' possibile interrompere una terapia ortodontica prima del dovuto?

Scritto da camilla / Pubblicato il
Buongiorno, è possibile interrompere una terapia ortodontica prima del dovuto? Mia figlia 17enne ha deciso di iniziare un anno all estero per migliorare gli studi e questo comporterebbe l interruzione della terapia tra qualche mese. I risultati dopo alcuni mesi già si vedono, i denti si sono allineati e il problema che ci aveva portati a mettere l apparecchio é risolto. Togliendolo prima del previsto, i denti tornerebbero storti come prima? È possibile mettere l apparecchio fatto a filo interno per contenere e immobilizzare i denti che si mette a fine terapia + l apparecchio notturno per tenerli nella posizione raggiunta oggi? grazie della disponibilità
Cara Signora Camilla, buongiorno. La invito a leggere la risposta di due post orsono data al Signor Mario sulla reciproca Fiducia e Stima tra Paziente e Dentista Curante, per non ripetermi. Lo avrebbe dovuto chiedere al Dentista "Estero" curante e/o al Dentista che la prendesse o l'avesse presa in cura , ora! Io non posso sapere la sua situazione anatomica clinica all'inizio e neanche che tipo di disgnazia avesse per decidere quanto detto sopra.la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Come posso risponderle, Professionalmente, quindi? questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediata, è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La bocca nel suo intero) sono complesse e richiedono Cultura, Intelligenza e Capacità Clinica oltre che Terapeutica! Bisogna valutare il "discorso miofunzionale e di postura della lingua" e sappia che le valutazioni da fare sono molto più complesse di quanto creda. Oggi esistono esami elettromiografici di superficie per l'analisi funzionale e non solo morfologica che misurano le attività elettromiografiche in occlusione centrica con contrazione di gruppi muscolari specifici in particolari e diverse situazioni contrattili e registrando degli indici ben precisi. Ora esistono anche teleradiografie particolari che permettono di sovrapporre lo scheletro e il profilo fotografico per meglio fare queste valutazioni (stereofotografia che sincronizza il viso del paziente co il volume osseo, quindi, volumetrica). Banalmente forse, per lei, le dico : "Senza tutto questo che le ho spiegato, non posso rispondere, in modo professionale, deontologico e corretto"!? In ogni caso, è plausibile, a mio avviso, dire che una terapia ortodontica è bene non interromperla! Può però prenderla in cura e proseguirla, se fosse in accordo con la terapia fino ad ora fatta e con la Diagnosi, un altro Ortodontista, per ovvi motivi contingenti! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Camilla, la corretta risposta la può dare l'odontoiatra che sta curando sua figlia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Mi scusi ma perchè non ne parla con l'Ortodontista di fiducia che segue sua figlia e le sta risolvendo il problema? Una diagnosi e prognosi ortodontica, senza visitare il paziente e valutare una lunga serie di parametri che non le sto qui a spiegare, è inattuabile, semplicemente un nonsenso. In linea generale una terapia ortodontica si interrompe quando l'Ortodontista dice di interromperla e applica una contenzione (solitamente mobile) per 12 - 24 mesi.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Queste domande sarebbero da porre al dentista che l'ha in cura. Dipende da come si era partiti, e da quanto tempo è stato tenuto l'apparecchio ad allineamento avvenuto, cioè quanto è stata lunga la fase della stabilizzazione - a 17 anni questa fase non può essere breve come in un bambino, e il rischio di spostamento è notevole se non si rispettano i tempi. Comunque gli apparecchi di stabilizzazione da mettere dopo il fisso possono garantire una ottima contenzione, ma se si toglie il fisso troppo presto, qualcosa può non andare per il giusto verso...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

In teoria si ma, fermo restante una contenzione a vita ed a prescindere dalla situazione estetica, deve sapere che in mancanza di una situazione di stabilità occlusale sarà come avere una " malocclusione meno visibile" ma con tutte le potenziali conseguenze che ciò comporta

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

"E' posibile interrompere una terapia ortodontica prima del dovuto?": N O . Se si potesse tranquillamente interrompere significherebbe che il tempo programmato non è "dovuto". Le forze che sostengono la recidiva sono spesso enormi, a volte anche difficilmente prevedibili, un percorso adeguato con tempi relativi è assolutamente necessario per non trovarsi di fronte a spiacevoli "sorprese".

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Salve Sig Camilla, cerchero' di spigarle con parole piu' semplici cio' che dovrebbe fare....senza usare termini troppo complessi, altrimenti non capira' nulla. L'ortodonzia, altro non è che una forzatura ad uno stato di equilibrio che ci viene dato sin dalla nascita. La posizione dei denti, non è casuale, ma dipende da tutto quel sistema di ossa, muscoli, articolazioni, e quindi movimenti ad essi correlati, che noi chiamiamo sistema stomatognatico, ora, addrizzare i denti vuol dire forzare questo sistema. Si, noi ridiamo una estetica accettabile all'occhio, ma non è quella la posizione vera dei denti che era stata programmata alla nascita. Per cui interrompere troppo presto una terapia ortodontica, anche se i denti sono perfettamente allineati, è un grosso errore, perche' proprio in base a quell' equilibrio di cui sopra, i denti cercheranno di tornare esattamente nella posizione primordiale. Quindi se la ragazza ha deciso di interrompere l'unica cosa che si deve fare è stabilizzare i denti. Bloccarli con una placca di contenzione superiore da portare la notte, tutte le notti per almeno 6/8 mesi, ed una legatura fissa sui denti inferiori per lo stesso tempo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

Decide i tempi del trattamento l'ortodontista e alla fine mette una contenzione, decidere da se' con il rischio molto probabile di recidive

Scritto da Dott. Domenico Ancona
Fasano (BR)

Si potrebbe mettere una contenzione per la durata della sospensione e riprendere la terapia appena possibile. Oppure fare invisalign appena all'estero da un buon ortodontista. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia