Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 6

SEGUITO ALLA DOMANDA: Ho portato un apparecchio fisso per correggere un morso aperto

Scritto da Giordano / Pubblicato il

Buongiorno Dottori prima di tutto vorrei chiarire che la mia precedente domanda non voleva essere una mancanza di rispetto verso il mio dentista, se così fosse stata recepita mi scuso. Venerdì 12 sono andato al classico appuntamento mensile e ho cercato di chiarire la questione. Vi riassumo a grandi linee il tutto: La terapia è terminata e l'ultimo molare che rimane sollevato non grava a livello funzionale, venendo da un open byte è meglio (quasi una garanzia) se gli ultimi denti toccano poco o si rischierebbe di innescare una recidiva. Vista la mia perplessità ha comunque tagliato l'apparecchio contenitivo nel punto del molare dicendomi che nel giro di 3 mesi questo dovrebbe abbassarsi ma che dobbiamo monitorare la cosa per evitare appunto situazioni anomale tipo precontatti. Quello che mi è stato effettuato non è un molaggio selettivo bensì una manovra necessaria nel mio caso e che trova collocazione nell'odontoiatria, non c'entra nulla con la gnatologia. Causa la malocclusione i mammelloni dei miei denti non si sono mai consumati, facendo piccole limature si aiutano i denti a compiere questo processo. A quanto detto non ce n'é più bisogno. Infine ho chiesto cosa bisogna fare a livello logopedico e ha detto nulla perché la lingua si rieduca da sola, l'importante che non scivola tra gli incisivi. Ci siamo lasciati così, il lavoro sostanzialmente è finito e non c'è altro da fare, la questione del molare è solo un plus richiesto da me. Vi starete chiedendo, ti fidi del tuo dentista ora? vi rispondo che non sono io l'esperto e che non ho le carte per poter dare un giudizio, certamente ho apprezzato il dialogo che c'è stato. Dunque chiedo nuovamente un parere (non una diagnosi) sperando che le foto in allegato possano aiutarvi. Detto questo auguro a tutti buone feste e vi ringrazio per la pazienza che mostrate, nonchè per le risposte. Cordiali Saluti N.B La deviazione della linea mediana non è visibile a bocca serrata( si nota solo la tendenza ad andare verso sinistra e gli incisivi asimmetrici) ma solo a mandibola semi aperta e diventa più o meno marcata anche a seconda di come tendo i muscoli facciali. Su questo aspetto non posso chiedervi nulla in particolare dato che per capirne causa ed entità è necessaria una visita diretta.

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/ortodonzia/10017_apparecchio-fisso-meaw.html

Caro Signor Giordano, a parte che ha tanta confusione su cosa sia un "Molaggio Selettivo e sulla Gnatologia in Generale", cosa ovvia perché non è di sua competenza e non la potrebbe capire se non nelle parti fondamentali se le fossero state spiegate a dovere e con sapienza e capacità didattica innata, le ho già spiegato delle tre Classi di Disgnazie a seconda del rapporto della cuspide mesio vestibolare del primo molare superiore con il solco mesio vestibolare del primo molare inferiore a cui si accompagna la classe di rapporto tra i canini in relazione centrica e in disclusione laterale e protrusiva! Le ho parlato anche di gnatologia. Ho ribadito che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Evidentemente non le è chiaro questo concetto. Ripeto non si può fare Diagnosi senza tutto questo. A voglia lei a dire che non chiede una Diagnosi ma vuole solo parlarne. Non capisce che per parlarne si deve prima fare una Diagnosi? Poi, mi scusi, insiste nel dire che " la mia precedente domanda non voleva essere una mancanza di rispetto verso il mio dentista", però continua a mostrare una palese sfiducia ed aggiungerei assoluta mancanza di Riguardi per il suo Dentista e quindi di Rispetto! In conclusione non si può rispondere a quanto chiede e riporto "Dunque chiedo nuovamente un parere (non una diagnosi) sperando che le foto", ovviamente se vuole Professionalità. Poi se vuol chiacchierare al di là della Professionalità e Deontologia, purtroppo le ribadisco per l'ennesima volta che non è "nelle mie corde"! Non si contraddica. Se si Fidasse e Stimasse il suo Dentista non sentirebbe il bisogno di conferme al di fuori di Lui! Non capisce, mi scusi se lo sottolineo ulteriormente, che è terribilmente sbagliato, non corretto nei confronti del suo Dentista, non Dentologico da parte mia se rispondessi e "oltraggioso" da parte Sua nei confronti del suo Dentista perché manifesta una palese Sfiducia e mancanza di stima che se venissi mai a sapere che appartenesse ad un mio paziente, un simile comportamente, gli indicherei la porta dello Studio interrompendo ogni "Rapporto" perché la Fiducia e stima sono la base del rapporto Medico Paziente! Senza esse, non ha senso questo rapporto! Non capisco la sua sfiducia e disistima cercando altri pareri! Altri pareri si cercano nel caso sotto forma di consulto con visita clinica e non via Web, ma ripeto non mi sembra il caso, deve solo fare una riflessione sulla Stima e Fiducia o non Fiducia e Disistima che ha per il suo Dentista! Venuta meno "La reciproca fiducia Medico-paziente", sinceramente, ripeto e ribadisco con forza, mi rifiuterei di continuare a dare a quello che dovrebbe essere il "MIO Paziente", tutto lo sforzo intellettivo e professionale e di perizia chirurgica e manuale che stessi mettendo a sua disposizione con tutto il mio impegno! Scusi ma deve capire l'importanza di questa Fiducia e Stima che o c'è o non c'è! Per concludere, dato che vuole un parere, le regalo il mio parere: manifesti quanto chiede, al suo Dentista e ne parli apertamente con Lui. Dei dubbi, della mancanza di Fiducia etc. Se poi chiarisse con se stesso che non si "fida", allora si faccia Visitare con altra Cefalometria da un altro Ortodontista! Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giordano, i suoi ringraziamenti sono graditi, le ribadisco che sono pochissime le cure ortodontiche che raggiungono il 100% e che poi rimangono stabili nel tempo. Nel suo caso probabilmente hanno ottenuto ciò che era previsto nello studio iniziale, dove sicuramente le avevano parlato anche del trattamento chirurgico più invasivo e demolitivo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Il risultato è buono ed è questo che conta. Una precisazione: la lingua non si rieduca mai da sola, di solito si adegua alle condizioni esistenti. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

I mammelloni si chiamano cuspidi, e sono la ragione sufficiente e necessaria per avere i denti. Una dentatura senza cuspidi è una dentatura paralitica, ed è tipicamente senile. Non sembra il caso di accelerare la vecchiaia inevitabile con maldestri colpi di trapano. Le cuspidi sono lame da mantenere affilate il più a lungo possibile. Il "molaggio selettivo" in mani esperte non stronca l'altezza cuspidale presa di mira, ma caso mai corregge l'inclinazione di un versante cuspidale fuori traiettoria. Dunque il molaggio selettivo è efficace in un ambito limitato, perché: A. agisce solo in via sottrattiva B. consente adattamenti di piccola entità. Malgrado questi limiti, è suscettibile di dare una pace divina ad una bocca sotto tic feroci e prepotenti. Tutta la questione non dipende da un disturbo della mente, ma solo da un disturbo del rapporto di combaciamento, quando la serie dentale si presenta insufficientemente stabile. Servono mai esperte e una mente veramente navigata. Nel mondo anglosassone le cause per danni conseguenti ad un molaggio selettivo sfortunato hanno toccato vertici di risarcimento altissimi e punitivi. Sull'onda dello scandalo nel nostro ambiente, si è affermata una corrente d'opinione - con seguaci anche in Italia - che raccomanda come l'instabilità occlusale si possa curare egregiamente con le benzodiazepine. Chieda al suo medico curante. Per analogia, la cura dell'infelicità esistenziale sarebbe possibile con quattro bicchieroni di vino rosso ai pasti. Veda lei. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Ancora che chiede consigli, lasciamo perdere ha un bellissimo sorriso che le è stato dato dal suo dentista, problemi di fonetica vada da un logopedista, i molari non ingranano perfettamente va bene ma perchè non fa vedere le foto di inizio cura ortodontica. Per favore non usi questo canale, perchè ci sono persone che veramente hanno problemi seri e il suo non lo è affatto un problema serio, anche se a suo avviso lo possa essere. Buona giornata

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Grazie per gli auguri che ricambio di cuore. Io vorrei metterla seriamente in guardia su un fatto: indipendentemente dalla validità dell'attuale risultato raggiunto e della stabilità occlusale etc, se c'è a monte un problema di postura linguale (che è la principale se non unica causa del morso aperto) e non è stata corretta con logopedia (l'apparecchio fisso, al contrario degli apparecchi funzionali,non ha azioni rieducative della lingua) la recidiva è in netto agguato.. Cioè il bel risultato attuale può essere distrutto da una deglutizione scorretta in pochi mesi. Quindi per evitare questo, va valutata molto bene da una logopedista esperta la postura linguale e eventualmente effettuare la terapia miofunzionale. Ne beneficerà oltre che l'occlusione anche la schiena e addirittura la psiche egli ormoni..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia