Domanda di Ortodonzia funzionale

Risposte pubblicate: 7

SEGUITO ALLA DOMANDA: Mio figlio di 6 anni e mezzo presenta una situazione dentaria particolare

Scritto da GIUSY / Pubblicato il

Salve questa segue alla domanda fatta il 27 aprile di quest'anno dove esprimevo le mie perplessità e preoccupazioni dopo una visita ortodontica fatta a mio figlio che adesso ha 7 anni e una malocclusione di II classe. Intanto preciso che mi sono recata da un'altra odontoiatra la quale mi ha un po rassicurato circa la situazione dentaria del mio piccolo. Intanto ha visto che il dente soprannumerario è solo da latte e non ne presenta altri. Non ha riscontrato deglutizione atipica (ha fatto deglutire il bambino) e mi ha riferito che al momento mio figlio (precedentemente trattato con logopedia) non necessita di altra terapia. Tramite misurazioni ha visto che presenta un overjet di 10 mm e mi ha detto che ha una II classe piena con retrusione mandibolare. Mi ha rassicurato dicendo che il problema è evidente ma che comunque può essere risolto. Lei sarebbe propensa per un'attivatore di crescita mandibolare di andresen e forse anche il REP oppure un frankel. Chiaramente non mi ha dato certezza in quanto deve fare l'esame cefalometrico, dopo aver preso già le impronte dentali (con ortopanomarica e teleradiografia in suo possesso) e poi mi farà sapere. Cosa ne pensate? Io da qualche parte ho letto che gli apparecchi funzionali a volte non riescono a correggere totalmente, è vero? Grazie e scusate se mi sono dilungata ma volevo spiegarvi.

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/ortodonzia/5681_malocclusione-di-ii-classe.html

Suo figlio ha l'età giusta per essere seguito correttamente da un collega specialista in ortodonzia che sappia affrontare questi casi chiaramente di fronte a componenti scheletriche importanti. L'ortodonzia da sola può poco ma noi non possiamo saperlo in quanto non conosciamo la situazione scheletrica di suo figlio, mentre sarà importante affrontare abbastanza precocemente il problema dell'incluso sovrannumerario che costituisce un ostacolo all'eruzione dei denti definitivi, e per questo andrà estratto precocemente. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Ortodonzia fissa come esempio. Da casistica della Dr.ssa Claudia Petti Ortodontista di Cagliari
Cara Signora Giusy, le ho già risposto il 30-04-2012 che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere. La Diagnosi Ortodontica e la progettazione terapeutica sono come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta che le può dire solo un Ortodontista dopo le visite suddette. Non posso quindi esprimere giudizi, senza vederla! Non solo non sarebbe corretto, ma non sarebbe professionale. NON SOLO MA OCCORRONO MODELLI DI STUDIO IN GESO PARTICOLARE PER ORTODONZIA, FOTO del profilo e di fronte e tanto altro. Ora Lei ha trovato una Dentista Ortodontista che si sta prendendo cura del suo Bimbo. E' Lei che sceglierà dopo la cefalometria l'appareccchio e la metodica più adatta.Vedo che è orientata su apparecchi per terapia funzionale che sono tutti validissimi, ne parli con Lei, solo lei può risponderle! Impari a fidarsi, vada a pelle, se questa Dentista le ispira fiducia imparerà a stimarla. E' inutile continuare a giare, anzi è controproducente perchè 10 Ortodontisti potrebbe sentire e 10 soluzioni diverse verrebbero proposte. Questo perchè le Scuole di Ortodonzia sono molteplici ma portano più o meno tutte allo stesso risultato. Buona fortuna e buona terapia per suo figlio. Non posso dirle di più; le ho già detto, senza vederlo.Le racconto un piccolo aneddoto. La scorsa estate un mio paziente, ha sofferto per tutto Agosto, pur di non andare da un altro Dentista, avendo grande Fiducia e Stima in me! Commosso, gli ho fatto la terapia senza presentargli alcun onorario per premiare la sua estrema Fiducia e Stima! Ora, non dico che si debba arrivare a questi "estremi", ma quanto raccontato è molto istruttivo su cosa sia la vera "Fiducia e Stima" Andiamo, un po' di rispetto per la sua Dentista ! Scusi la precisazione ed in "bocca al lupo"!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Giusy, mi pare che la collega ha iniziato un approccio corretto per correggere la malocclusione di suo figlio. Pertanto perché non fidarsi del suo giudizio? Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giusy, lei è in buone mani e non deve preoccuparsi della scelta del tipo di apparecchio.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Ortodonzia fissa come esempio. Da casistica della Dr.ssa Claudia Petti Ortodontista di Cagliari
Gentile Sig.ra Giulia, un Overjet di 10 mm non merita pazienza bisogna sicuramente iniziare la propulsione mandibolare se la II classe scheletrica è per retrusione mand. tuttavia esistono diverse app. per ottenerle. è necessaria un check up ortodontico con previsione di crescita magari con morphing facciale di previsione. sicuramente logopedia per rieducare respirazione e deglutizione, tutte cose che lei sa già ... ma bisogna fare la cosa giusta... cosa non la convince delle strategie già esposte dai colleghi? se ha bisogno di chiarimenti non esiti a contattarmi. La Saluto cordialmente Dr. Orazio Bennici
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora Giusy le sue preoccupazioni sono legittime la cosa importante è affidarsi ad uno specialista in Ortognatodonzia, per rispondere alle sue domande dovrei visitate il suo bambino. Comunque le nostre risposte non potranno cancellare le sue paure, bisogna iniziare e poi piano piano quando vedrà i miglioramenti di suo figlio le risposte se le darà da sola. Per qualsiasi chiarimento rimango a sua disposizione, cordiali saluti dott. Angelo Di Mauro

Scritto da Dott. Angelo Di Mauro
Sant'Agata li Battiati (CT)

Gentile paziente, concordo pienamente con il collega Di Mauro. Si affidi alla competenza di un collega specialista in Ortognatodonzia che saprà sicuramente attuare le procedure terapeutiche più adatte al caso di suo figlio. Cordialmente Prof. Dott. Russo Ciro Odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia.

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)