Domanda di Ortodonzia funzionale

Risposte pubblicate: 6

Chirurgia retrograda in trattamenti ortodontici

Scritto da Barbara / Pubblicato il
Sono donna ho 45 anni Mi son stati diagnosticati 2 granulomi nei denti 25 26 di cui il secondo non si è riusciti a fare terapia canalare completa perchè la radice e ad uncino. Quindi visto che sempre dalla parte sinistra ho l'occlusione inversa e il canino sporgente non allineato ho proposto un apparecchio dentale che mi rimettesse in linea i denti così posso estrarre il 26 e ritrattare il 25 con la terapia retrograda. l'ortodonzista mi ha proposto barra trans palatale ,arco linguale bendaggio superiore ed inferiore, contenzione con stampate e splintaggio. Il tutto 2 anni di apparecchio. A me è sorto un dubbio a spostare il dente, a cui è stato tolto il granuloma con la terapia retrograda, non è che dopo può darmi dei problemi? Grazie
Gentile Barbara, la chirurgia rertrograda non può in alcun modo inficiare qualsiasi altro tipo di trattamento essendo rivolta esclusivamente alla radice del dente interessato dalla chirurgia. Credo comunque che questi dubbi possa sicuramente rivolgerli al medico che la segue che conosce bene il suo caso e potrà dare maggiori delucidazioni. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora Barbara, può cessare di battere il cuore? Può manifestarsi una qualsiasi malattia, in futuro? Ma che domande fa, mi scusi, poi lasci che sia il suo Dentista a decidere le terapie, Lei, con tutto il rispetto, non è in grado di proporre niente e mi domande in base a quali titoli ed illuminati ragionamenti lei scriva"ho proposto un apparecchio dentale che mi rimettesse in linea i denti così posso estrarre il 26 e ritrattare il 25 con la terapia retrograda." INCREDIBILE. Mi scusi sa ma deve sapere che una terapia ortodontica scaturisce da uno studio cefalometrico:la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica ... e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere........è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati...e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta.........che le può dire solo un dentista dopo le visite suddette ...non posso quindi esprimere giudizi...senza vederla! Non solo non sarebbe corretto, ma non sarebbe professionale! Non mi dirà che lei ha fatto questi studi cefalometrici per arrivare a proporre la sua terapia?.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora, ne parli con il suo curante che le darà tutte le spiegazioni del caso. Cordialità

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

Cara Barbara, la chirurgia retrograda riguarda solo il dente interessato, l'ortodonzia riguarda i l parodonto dentario, se il problema retrogrado è stato risolto, e per questo basta una rx digitale, non si faccia problemi, cordiali saluti dr. Maria Grazia Di Palermo Odontostomatologo Via Gesù e Maria, 4 Carini PA

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Barbara, non conosco il suo caso, ma è d'importanza fondamentale ottenere un equilibrio occlusale, altrimenti la recidiva è una complicanza difficile da risolvere.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Barbara non si preoccupi l'endodonzia retrograda è un rigillo apicale che in nessun modo può inficiare sull'ortodonzia che agisce a livello osseo tramite riassorbimenti e neoapposizione quindi vada tranquilla distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)