Domanda di Ortodonzia funzionale

Risposte pubblicate: 3

Ringraziamenti e seguito alla domanda: Ho un problema di sovraffollamento dentale, con accavallamento dei denti superiori

Scritto da beatrice / Pubblicato il

Gentili dottori, vi ringrazio infinitamente delle vostre pronte risposte, con le quali mi avete fornito un'altra visione della vicenda che mi ha interessata e, alcuni di voi, anche la disponibilità per una nuova visita. Tengo comunque a precisare che non intendevo in alcun modo criticare la professionalità e la bravura del collega nè discutere le sue metodiche, che, sono sicura, siano eccellenti, ma soltanto ed esclusivamente il suo modo di porsi a livello umano, che, probabilmente, male si accorda con il mio carattere insicuro. E' altresì probabile che io mi sia posta in modo sbagliato nei confronti del professionista, sia pure senza volerlo. Mi conforta, tuttavia, l'idea di cercare un collega che, se possibile, mi consenta di discutere con lui la problematica e mi porti a capire il perchè di alcune scelte piuttosto che di altre al fine di accettarle con cognizione di causa e di acquisire una reale fiducia in lui. Prenderò senz'altro in considerazione al più presto i nomi dei colleghi che hanno dato la disponibilità a trattare il mio caso. Nel ringraziare tutti voi, della comprensione e del tempo dedicatomi, vi invio cordiali saluti oltre ai miei complimenti per l'eccellente servizio. Beatrice

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/ortodonzia/1643_ho-un-problema-di-sovraffollamento-dentale-con-acc.html

Hai perfettamente ragione nel cercare "apertura mentale" e disponibilità" per CAPIRE...quello che non avevo capito io è che tu fossi una collega... io mi scuso... per non averlo capito...ma tu avresti anche potuto specificarlo...no?...Ti faccio il mio migliore in bocca al lupo ... non ti dico di venire a Cagliari da me ...o meglio da mia figlia Claudia che si occupa di Ortodonzia e Pedodonzia...io invece di Parodontologia e Riabilitazioni Orali Complete in Casi Clinici Complessi...perchè sicuramente a Roma troverai colleghi altrettanto preparati ed in sede...anche se ci dividono solo 50 minuti di aereo...cari saluti...tuo Gustavo
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Vorrei spezzare una lancia in favore del collega che l'ha visitata. Una comunicazione efficace si ottiene quando le due emittenti/riceventi sono sintonizzate. Io apprezzerei molto invece un collega inflessibile, uno che le dice (cito testualmente le sue parole": "sottolineando più volte che, qualora decidessi di iniziare la cura, sarebbe assolutamente inflessibile su ogni sua decisione". E' proprio questo il nocciolo centrale della problematica di un successo terapeutico: la strada per il successo della terapia è quella, senza scantonare. ------------------------------------------------------------------------- Se per "conferire con uno specialista che ascolti di più le necessità del paziente" intende un professionista accondiscendente ai compromessi da lei richiesti, mi sento di sconsigliarglielo con tutte le mie forze. ------------------------------------------------------------------------- Se invece intende, come sembra dalle sue parole, uno che la ascolti e le spieghi il perchè non si può fare come dice lei, e le spieghi perchè si deve fare come dice lui, lei ne ha assolutamente diritto. ------------------------------------------------------------------------- Se lei è convinta di avere di fronte a se un fior fiore di professionista, uno di quelli "in gamba" che lavora bene, valuti se andare all'avventura, con il rischio magari di incappare in uno pressapochista, magari anche simpatico. ------------------------------------------------------------------------- Lei si merita un apparato orale "a posto"; è quello il suo obiettivo. Mica deve sposarselo il dentista! Ci pensi bene prima di cambiarlo. Provi magari a instaurare un dialogo umano con lui. Da una parte accettando le sue scelte terapeutiche, accettando la sua GIUSTISSIMA inflessibilità una volta iniziata la cura (è lui che risponde, anche legalmente, dell'esito delle sue cure, e quindi è giustissimo che sia inflessibile), e dall'altro chiedendo altrettanto legittimamente il perchè di una scelta rispetto ad un'altra.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Beatrice, i suoi ringraziamenti sono graditi, vedrà che riuscirà ad ottenere la giusta sintonia con il giusto professionista.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)