Domanda di Ortodonzia funzionale

Risposte pubblicate: 9

Non sono soddisfatta dei risultati estetici e funzionali dei trattamenti ortodontici a cui mi sono sottoposta

Scritto da marianna / Pubblicato il
Gentili Dottori, ho quasi 26 anni e porto l'apparecchio da quando ne ho 21 (SEMPRE e SOLO a livello dell'arcata superiore). In questi 5 anni ho cambiato più di un tipo di apparecchio (da quello "con le catenelle" a quello "col filo metallico e i bracket") per creare lo spazio sufficiente ad inserire 2 impianti: mi è stata diagnosticata, infatti, un'agenesia a carico dei 2 incisivi laterali superiori. Nel marzo 2009 sono stata sottoposta all'intervento di inserimento degli impianti; entro luglio mi verranno inseriti i 2 denti provvisori e, dopo altri mesi, quelli definitivi; ora ho le viti di guarigione. Vi mando questa mail perchè ho delle domande alle quali il mio dentista non risponde: 1) in corrispondenza dei 2 impianti, la gengiva appare più scura: si vedono, infatti, 2 "colonne grigie" che interessano la gengiva per tutta la sua altezza; questo difetto estetico passerà col tempo? Oppure potrà essere corretto? 2)- ho la mandibola scomposta (l'arcata dentale inferiore è spostata più a sinistra di 5mm ca rispetto a quella superiore): in questi anni non è stato fatto alcun intervento ortodontico per risolvere il problema. Potrei sottopormi anche adesso a "cure ortodontiche" per riportare in asse la mandibola e, quindi, creare una simmetria fra l'arcata superiore e quella inferiore? Oppure, dati i 2 impianti endoossei superiori fissi, non posso più correggere l'arcata inferiore in quanto gli spostamenti dei denti inferiori sarebbero limitati e condizionati dalla posizione dei 2 denti superiori impiantati? Dunque, non sono soddisfatta dei risultati nè estetici, nè funzionali; se volessi rivolgermi ad un altro dentista, sarà possibile risolvere questi problemi, ripristinare la funzionalità della bocca, e magari rimuovere gli impianti e fare un lavoro ex novo? Sicura della Vostra disponibilità, attendo delle risposte. Vi ringrazio anticipatamente
Cara Signora, 1) Purtroppo il difetto della gengiva scura può solo peggiorare con gli anni, secondo gli studi in letteratura. Certamente lo si può correggere. 2) Forse per centrare la mandibola c'è bisogno di un intervento chirurgico alla sua età. 3) Sicuro le conviene sentire un esperto di ortodonzia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

La presenza di due impianti complica non poco il quadro che ci descrive . Nell'ipotesi che la sua arcata superiore sia PERFETTA da un punto di vista degli spazi, della forma e delle dimenzioni ( anche scheletriche ), i limiti operativi per adattare la mandibola possono essere minori sia nel caso di un compromesso ortodontico che chirurgico. Cordialmente

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

Cara Signora Marianna, Se ho capito bene lei è stata sottoposta ed ha accettato di sottoporsi ad una cura ortodontica per ben 5 anni ...PER METTERE DUE IMPIANTI! Le faccio, con tutto il rispetto possibile, io una domanda! Le sembra logico? Implantologia a tutti i costi ... con tante soluzioni alternative e rapide ed estetiche e funzionali...NO!!!... se non ho un impianto non sono contenta...(dice lei)... NO!!!! se non faccio un impianto non sono contento (dice il Dentista) Bene e chiede a noi dei problemi che ne conseguono? e vuole fare ortodonzia con due impianti inseriti? Chieda al suo dentista e a se stessa ... non a noi o almeno a me.. evviva l'implantologia!!! Se è vero che i cinque anni sono solo serviti a questo...se poi lei si è spiegata male chiedo scusa umilmente!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marianna, probabilmente tutto è ancora possibile, esiste anche la chirurgia ortognatica, chieda al suo dentista eventuali consigli.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non credo sia il caso esasperare. La terapia è ancora in fase di attuazione, può chiedere al suo odontoiatra di adottare dei monconi estetici (zirconio) così da minimizzare i difetti estetici. Per la mandibola credo sia il caso di valutarne i benefici. Saluti

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Un trattamento ortodontico deve sempre mirare ad una sola cosa: la perfezione occlusale. Ovvero, serve per ottenere un combaciamento perfetto ma veramente perfetto, fra sopra e sotto con tutti i rapporti funzionali, estetici etc. Questo, mi sembra che da quello che lei dice non sia stato fatto. Priva viene la occlusione e la sua stabilità, poi vengono tutte le altre cose, impianti, ponti e quant'altro. Prima uovo e poi gallina. In bocca è così.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Difficile rispondere senza visitare, tuttavia se dalla gengiva traspare l'impianto questo difetto cromatico rimarra'. ll trattamento ortodontico e' stato eseguito solo ad un arcata e questo forse rende ragione dei problemi inferiori. Una correzione ortodontica deve essere eseguita prima del posizionamento delle corone definitive e cmq sarebbe stato meglio programmarlo prima del posizionamento degli impianti. In questi casi e' fondamentale la collaborazione tra piu specialisti: lo specialista in ortodonzia (specializzazione universitaria di 3 anni post-laurea) ed il dentista protesista. Adesso la rimozione degli impianti potrebbe avere un costo biologico di perdita ossea tale da sconsigliarne l'esecuzione perché sarebbero rimovibili carotando l'osso
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gabriele Floria
Monsummano Terme (PT)

Il suo caso è complesso, si dovrebbe valutare di presenza. Perchè non ci spedisce delle foto delle arcate dntarie? Le alternative teapeutice non mancano.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Buonasera, dalle informazioni che ci ha fornito il caso appare abbastanza complesso ma sicuramente con possibilità di ottenere i risultati che desidera. Consiglierei una visita c/o un collega che si interessi solo di ortodonzia e possa farle un piano di terapia insieme al collega protesista e parodontologo. Cari saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Bacchieri Cortesi
Noceto (PR)