Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 4

Seguito domanda: Cosa posso fare per farmi curare i denti, dal momento che soffro tremendamente di conati di vomito?

Scritto da gianluca / Pubblicato il

Come prima cosa un semplice ma sincero ringraziamento a Voi tutti che mi avete risposto numerosi e velocemente. Dato che mi è stato chiesto, sono fisicamente robusto, 90kg per 177cm. In passato non ho mai avuto "brutti ricordi" dal dentista anche perché questo problema mi perseguita ormai da un bel pò, quindi non so se si possa trattare di fobia. L'unica cosa un pò strana che mi succede (non so se si possa collegare al fattore nausea/rigurgito) e che a volte ho sensazioni di "schiacciamento". Nel senso che se sono sdraiato rivolto verso l'alto, ed ho qualcosa vicino il viso ho una sensazione strana che mi obbliga e metter una mano in senso di protezione. Lo so è molto strano, però mi succede ed io fisicamente mi sento bene. Per quanto riguarda il discorso protossido d'azoto non mi fa proprio alcun effetto per il mio problema di nausea. L'ultima volta mi son state date le seguenti cose nel seguente ordine: una pasta rosa da tenere sotto la lingua o sulle gengive (ricordo vagamente), anestesia locale con piccole iniezioni sulle gengive ed infine il protossido d'azoto, ma il problema nausea non diminuiva neanche un pò. Sono un caso da ritenere grave? Tra 2 giorni ho la pulizia dentale presso uno studio dentistico molto grande e consigliatomi proprio per la loro bravura, di cui sono nuovo del posto. Alla prima visita di controllo ho detto subito del mio problema, ma mi hanno accennato che comunque è un fattore psicologico e devo cercare di risolverlo da solo, ma io non ci riesco veramente. Quello che chiedo è qualcuno che mi indirizzo almeno nella giusta strada per cercar di risolvere questa cosa. Grazie veramente!!

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/igiene-e-prevenzione/995_cosa-posso-fare-per-farmi-curare-i-denti-dal-momen.html

Caro Gianluca ... il peso è normale ...in rapporto all'altezza...solo un pò più "robustino"...ma non significa assolutamente niente ...ripeto è doveroso ricercare le CAUSE ... per il suo bene ... però non si deve assolutamente preoccupare..perchè il sintomo da lei descritto non è "segnale" di niente di grave...ma va ricercato e trovato cosa sia a causarlo!... il senso di schiacciamento e il movimento di "difesa" farebbero pensare anche ad un attacco di "panico"...ecco perchè ho parlato di Psichiatra...perchè può arrivare ad una diagnosi e ad aiutarla a superare il problema...ma le cause sono veramente tante...cerebrali, cardiache, gastroenterologiche, respiratotie, epatiche, nervose...quindi anzichè fare il giro di 100 specialisti diversi...si rivolga ad un Medico Specializzato in Medicina Interna ...che è l'unico che può mettere in relazione tutte le varie possibili cause e diagnosticare quella in essere! ... Rilegga quindi la mia precedente risposta...lasci perdere nel caso la seduta dal Dentista...la rinvii...se non ha nulla di urgentissimo...e cerchi un eccellente Clinico...vedo che vive vicino a Milano...bene ci sono tanti Ospedali e Università...deve cercare il Reparto di Medicina Interna ed informarsi se il Dirigente è uno Specialista in Medicina Interna ...o all'Università in Facoltà di Medicina e Chirurgia cerchi la Clòinica Medica e il titolare della Cattedra...che è un Clinico...un Internista...oppure c'è l'ECCELLENZA ASSOLUTA ITALANA...e NON SOLO che è il San Raffaele di Milano...cerchi quanto sopra già detto sia come Università sia come reparti ospedalieri!...nuovamente in bocca al lupo!...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Da me in studio viene un collega anestesista nei casi in cui vi è bisogno di una sedazione per svariati motivi. Operiamo con tutta tranquillità con il paziente in sedazione "collaborante" anche se alla fine questo non ricorda nulla di quel che gli è stato fatto. Bisognerebbe comunque al di la del "momento odontoiatrico" che si rivolga a chi di competenza per risolvere il Suo problema. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Antonio Lipani
Siracusa (SR)

Sig. Gianluca, non c'è nulla di grave, il peso altezza sono accettabili. Il problema deve risolverlo con la sua forza di volontà, non si scoraggi, parta subito con l'allenamento che le ho consigliato, nella precedente domanda. Si metta davanti allo specchio, si guardi in bocca aprendola e con le dita si tocchi tutti i tessuti molli. Non abbia paura e sia deciso. Un caso simile al suo mi è già capitato, questa signora vomitava spontaneamente senza essere toccata, vedendo l'impasto dell'impronta. Dopo gli esercizi e diventata un’esperta, nel trattenere in bocca le attrezzature odontoiatriche e altro. Aveva problemi anche nell’assaggiare con le posate, che ora ha risolto felicemente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Come sospettavo, lei si alimenta con normalità. Quindi così come il cibo viene introdotto nel suo cavo orale per predisporlo alla deglutizione, non dovrebbe avere alcun timore a recarsi dal dentista, che utilizza strumenti piccoli. E' un problema di natura psicologica che con l'aiuto di uno specialista, riuscirà a risolvere.

Scritto da Dott. Diego Bonaudo
Torino (TO)