Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 6

Mio nonno da qualche mese soffre di un dolore all'arcata dentale superiore destra

Scritto da Francesco / Pubblicato il
Salve, il problema riguarda mio nonno che ha 78 anni e da qualche mese soffre di un dolore tra l'arcata dentale superiore destra (in protesi mobile) e la prossimità dello zigomo destro(sotto l'occhio più o meno)...il dolore lo avverte durante i pasti e al risveglio la mattina...ha fatto RX ma non è risultato esserci niente...spero di ricevere un suo parere, nell'attesa grazie dell'attenzione.
Buongiorno, Caro Signor Francesco. Beh, un dolore in una zona precisa dell'apparato stomatognatico ed in un portatore di protesi rimovibile può avere "mille" cause Etiopatogenetiche ma la più probabile è dovuta alla resilienza della gengiva su cui la protesi stessa agisce. Resilienza è la depressione della gengiva dovuta all'azione della protesi, nel tentativo di opporre resistenza alla pressione stessa. Se fosse molto tempo che la protesi non venisse ribasata, ossia rifatta a caldo la parte che è a contatto con la gengiva, la resilienza aumenta e può provocare dolore. Bisogna fare una Visita dal Dentista che valuterà questo che ho spiegato e eventuali precontatti con gli antagonisti oltre a fare la Diagnosi Differenziale con tutte le Patologie che possono provocare il Dolore in questa zona, valutandone le caratteristiche di intensità, durata, modalità di comparsa, localizzazione, aspetto della Gengiva con la ricerca di punti di compressione o lesioni, palpazione dei tessuti molli intra ed extra orali, dei Trigger Points (Punti Grilletto) che scatenano dolori se compressi in caso di patologie. Per esempio ci sono dei Trigger Points per le Sinusiti dei seni mascellari, Frontali etc e per punti precisi della bocca ed anche di altri organi del corpo umano molto lontani, come Prostata, Reni etc! Quindi è indispensabile una Visita Clinica, Anamnestica, Semeiologica per avere un sospetto Diagnostico e fare una Diagnosi Differenziale tra una "ventaglio di patologie". Per avere il sospetto diagnostico è ovvio che bisogna conoscere tutte le patologie intra orali che extra orali che possono dare quel sintomo. Solo così si arriva ad una Diagnosi, confortata anche da eventuali Analisi Ematologiche e soprattutto Radiologiche mirate come Cone Beam anche 3D o Risonanze Magnetiche etc! Tenga inoltre presente che il dente naturale continua a "vivere" e a "spostarsi" insieme agli altri denti della boccaadattandoo in continuazione i propri punti di contatto ed i rapporti con le altre unità dentali per mantenere dimensione verticale, curva di spee e giuste disclusoni gnatologiche in protrusiva, lateralità e relazione centrica e soprattutto ha scambi vitali col parodonto circostante. Questo avviene anche con le protesi, in particolare quelle rimovibili in cui , non essendoci i denti, per compensare l'abrasione occlusale dei denti protesici e il riassorbimento dei tessuti molli e duri (osso) che avvengono sotto la protesi, bisogna fare appunto periodicamente delle ribasature, per tutta la vita, altrimenti diminuirebbe la Dimensione Verticale della Bocca che in ogni Bocca è come "una impronta digitale", è misurabile e deve essere "Quella" e solo "Quella". Spero di essere stato Chiari ed Utile. Cari saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Francesco, il fatto che al RX non si rileva nulla di particolare non è una diagnosi, per cui ora occorre visita odontoiatrica e poi eventuale visita otorino, chi ha prescritto la RX?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Francesco, senza una visita accurata e senza vedere suo nonno è impossibile poterla aiutare. Da quel che dice suo nonno è portatore di protesi mobile e talvolta (specialmente se le protesi non vengono controllate periodicamente e ribasate ) può accadere che creino fenomeni di compressione sulla gengiva che potrebbero essere la causa dei suoi problemi. Le consiglio una visita accurata da un bravo dentista che con opportune indagini potrà risolvere il problema. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Possiamo fare solo supposizioni in assenza di riscontro clinico...potrebbe essere la protesi da dover rivedere...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Probabilmente la protesi mobile andrà ribasata (insufficiente appoggio sulla mucosa gengivale) e andranno controllati eventuali denti residui. Mi scusi ma ha fatto rx a cosa? E il Dentista che le ha eseguito le radiografie non ha fatto una visita clinica completa per valutare la protesi mobile in questione?

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Francesco, dalle sue parole pare sia un problema di decubito della protesi che va controllata e ribasata, ma senza una visita è solo una supposizione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia