Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 12

Posso ricorrere all'apparecchio ortodontico per far spazio ad un impianto?

Scritto da Massimo / Pubblicato il
Buongiorno, sono un ragazzo di 32 anni. Dieci anni fa mi fu estratto l’incisivo laterale superiore destro in quanto si trovava dietro l’arcata dentaria. Il dentista dell’epoca invece di ricorre ad una cura ortodontica che creasse spazio per inserimento dell’incisivo optò per l’estrazione del laterale (che era sano!) nella speranza che lo spazio sarebbe stato colmato dal canino opportunamente trasformato poi in laterale tramite l’ausilio di una faccetta. Tutto questo non è stato possibile in quanto il canino non è avanzato abbastanza (come da foto allegata) lasciando lo spazio. Per risolvere il problema mi è stato proposto di ricorre all'implantologia estraendo anche il canino e successivamente inserendo un impianto. Vorrei sapere se, data l’età, posso ricorrere all'apparecchio ortodontico per far spazio ad un impianto senza sacrificare un altro dente sano.
L'incisivo non andava estratto, così adesso non va assolutamente estratto il canino (dente fondamentale nell'arcata). È necessaria un'attenta valutazione ortognatodontica da un professionista serio e competente perchè la precedente estrazione ha determinato un'asimmetria dell'arcata e quindi un problema di occlusione. In questo modo sarà possibile programmare il modo migliore per recuperare spazio in arcata dove è stato estratto l'incisivo laterale e il successivo intervento di implantologia per ristabilire la corretta funzione ed estetica nella sua bocca.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Caro Signor Massimo, buongiorno, anche se lo spazio fosse stato "colmato" dal canino avrebbe avuto un problema grosso di Disgnazia e di Gnatologia infatti Devono essere rispettati i concetti basilari della gnatologia: rapporto corretto cuspide-fossa, occlusione reciprocamente protetta, contatto simultaneo massimo tra tutti i punti di centrica in posizione di relazione centrica, una corretta guida incisiva e una sufficiente disclusione canina dei denti posteriori nei movimenti di lateralità (benché, se fosse gia presente una funzione di gruppo in assenza di segni di trauma o sofferenza parodontale, potrebbe essere accettabile anche il mantenimento della funzione di gruppo posteriore). Si ricercano così i denti in trauma d’occlusione. „X Valutazione Gnatologiche-Ortodontiche : Classi Dentali di Angle, a livello dei primi molari e dei canini, I Cl.Dentale, II Cl. Dentale (e se in I o in II Divisione), III Cl., Overbite e quindi se c’è deep bite, Overjet e quindi se è presente un open bite. Curva di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale, Rotazioni, Inclinazioni, Estrusioni, Intrusioni, Migrazioni, Faccette d’usura. „X Visita A.T.M. (Articolazione Temporo Mandibolare) Rilevando se sono presenti Algie, Scrosci, Click, Sublussazioni, Contratture dei muscoli in particolare Massetere e soprattutto lo Pterigoideo. „X Valutazione delle Gengive : Aspetto, consistenza, Parulidi, Igiene Orale, Placca batterica, Tartaro, Sanguinamento Spontaneo, Sanguinamento al Sondaggio Parodontale, Gengivite Marginale, Recessioni Gengivali, Insufficienza di Gengiva Aderente. „X Valutazioni Parodontali Specifiche: Mobilità Dentale di 1°,2°,3° , Lesioni delle forcazioni, 1°Cl.,2°Cl.,3°Cl., Valutazione della presenza di manufatti Conservativi o Protesici o Legature Parodontali Irrazionali, Sondaggio Parodontale e se c’è dolore e sanguinamento al sondaggio. „X Sondaggio Parodontale : si sondano tutti i denti a partire, personalmente, dagli ultimi denti posteriori sinistri, dell’arcata inferiore, dalla Superf. Vestibolare (Disto Vestib., Centro Vestib., Mesio Vestib.) proseguendo poi sullo stesso dente dalla Superf. Linguale (Disto Ling., Centro Ling., Mesio Ling.) e si passa al dente contiguo fino a sondare tutta l’arcata…poi si passa a quella superiore allo stesso modo e nello stesso ordina. In questo modo io rilevo la misura e l’assistente la scrive direttamente sul cartellino, velocizzando l’operazione! Queste misure poi verranno riportate su carta millimetrata per disegnare le tasche parodontali. „X Programmazione della eventuale Preparazione Parodontale Iniziale: Ablazione Tartaro e Lucidatura dei denti, Curettage e Scaling sotto adeguata copertura antibiotica, specie in Cardiopatici e Diabetici, ma altamente consigliabile almeno "la prima volta", Modelli di Studio, Studio valutativo Rx Parodontale e se occorre Conservativo e protesico e ATM, Programmazione della Seconda Visita di Rivalutazione Parodontale specie se in presenza di Gengivite Evidente! „X Colloquio col paziente: Essenziale! PREPARAZIONE INIZIALE PARODONTALE „X Ablazione Tartaro con Ultrasuoni o altre metodiche previa copertura antibiotica per ovvi motivi di Poussès di microbi. „X Curettage e Scaling ricordando che: Scaling: rimozione del tartaro molto duro "sfuggito alla Ablazione con ultrasuoni o altro". Curettage gengivale: rimozione dei tessuti molli della tasca parodontale. Curettage radicolare: rimozione dei tessuti (cemento) necrotici della radice. Root Planing: esasperazione propria dell’ "American Slang", del concetto di curettage radicolare Preferisco, la prima volta, farla a cielo coperto subito dopo l’Ablazione Tartaro a Ultrasuoni e la lucidatura dei denti. Questo è essenziale per arrivare ad una corretta Diagnosi ed emettere una altrettanto corretta Prognosi. Insomma devo poter mantenere viva ed in allerta tutta la mia "Capacità di Clinico Medico e Parodontologo" Impronte per costruire i modelli di studio e presa dell’Arco Facciale di Trasferimento i due punti di repere posteriori si ottengono inserendo i terminali dell'arco nei meati acustici esterni; il terzo punto di repere anteriore e individuato dal supporto glabellare, che definisce la posizione verticale anteriore dell'arco stesso. In questo modo si definisce il piano di riferimento asse cerniera-piano orbitale. Una forchetta a ferro di cavallo consente di mettere in rapporto l'arcata superiore con l'arco facciale. In conclusione, trasferiti in tal modo i modelli maestri su un articolatore, possiamo orientare i modelli delle arcate rispetto al cranio e studiare l'inclinazione dei tragitti condilari e dell'angolo di Bennet (Bauer Gutowski, 1984). " Rx Endorali che chiameremo Studio Valutativo Parodontale". Come vede fare una Visita Odontoiatrica completa non è cosa da poco ed è per questo che bisogna evitare chi promette visite gratis o a prezzo ridotto o da restituire se ci si mettesse in cura. Fare quello che ha fatto Lei, di scegliere chi ha trovato meno Carie e chi la faccia spendere di meno e mi domando tra l'altro se la Visita Odontoiatrica sia stata fatta pagare o no, visto che ne ha fatte più di una, è profondamente errato, sbagliato, non produttivo e pericoloso per la sua salute! La visita Odontoiatrica, ripeto , è un atto medico essenziale e "carico della cultura del medico e non può non essere fatta "pagare" con un giusto Onorario! Quindi se vuole un consiglio, scelga solo chi inizi una terapia o proponga o pianifichi una terapia, qualsiasi essa sia, solo dopo una adeguata visita Odontoiatrica completa e "colta"! Per le patologie gnatologiche da stress di precontatto nelle tre disclusioni spesso basta e avanza un semplice ma raffinato molaggio selettivo che togliendoi precontatti riportarebbe l'occlusione nella posizione giusta statica e dinamica! In ogni caso, in presenza di una disgnazia, essa andrebbe valutata con ceck up ortodontico e cefalometria. La Diagnosi Ortodontica e la progettazione terapeutica sono come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta che le può dire solo un Ortodontista dopo le visite suddette. Non posso quindi esprimere giudizi, senza vederla, se non che se sta passando da una protrusione in senso lato ad un contatto testa a testa dei frontali, in linea di massima significa che tutto si sta muovendo ma sempre in linea di massima ed in senso lato, perchè la posizione giusta deve avere un corretto over-jet ed un corretto over-bite che sono termini architettonici per indicare, il primo, di quanto i denti superiori sopravanzino gli inferiori ed il secondo, di quanto i superiori coprano gli inferiori, frontali, naturalmente! Come vede ha bisogno di una visita gnatologica e di una visita ortodontica "colte"! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Carissimo Massimo nell mia bocca preferirei fare un trattamento ortodontico per ricreare uno spazio adeguato a l'inserimento poi di un'impianto al posto dell'incisivo laterale. Dalla foto che allega appare evidente che (visto lo spazio ridotto per l'incisivo laterale) ricorrere all'estrazione del canino la espone ad un risultato estetico molto scadente. Può da solo capire il perché se tiene crescente che il diametro medio di un incisivo laterale è di 6-7 mm mentre quello di un canino è di 8-9. Dalla foto si deduce che lo spazio disponibile sia di 3 mm circa. Faccia un po' lei i conti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Lasciamo da parte il passato, tanto oramai è andata così, male per la verità. Per il futuro le sconsiglio qualsiasi ipotesi che comporti l'estrazione di altri denti, consulti uno specialista in ortognatodonzia che le saprà indicare, dopo aver studiato il suo caso con tutti gli elementi necessari, se è possibile e/o opportuno riaprire quello spazio. L'età di per sé non è un problema, ma occorre una valutazione dell'apparato stomatognatico nel suo insieme che è impossibile eseguire in questa sede.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Vincenzo Gueli
Catania (CT)

Caro Massimo, vista la situazione è fondamentale gestire gli spazi in maniera corretta. Nell'adulto creare uno spazio di un elemento intero in un settore anteriore non è semplice e talvolta espone ad altri problemi (come spostamento e ritiro delle gengive). Sono fondamentali analisi radiografiche molto accurate al fine di valutare la più corretta soluzione al suo problema. Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Sbagliato estrarre il laterale, sbagliatissimo estrarre il canino. Le consiglio un approccio ortodontico per valutare se esiste una buona probabilità, con corretto rapporto rischio - beneficio, per ri - creare lo spazio necessario ad inserire un impianto che sostituisca il laterale perduto...ma non tolga assolutamente il canino.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Massimo, sbagliato estrarre a suo tempo il laterale, ora è ancora più sbagliato estrarre il canino. Bisogna fare ortodonzia ed non implantologia che poi nel suo caso potrebbe portare ad una estetica terribile. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Massimo, dieci anni fa lei aveva un responsabile della sua bocca perchè l'abbandonato?Ora le cose sono molto peggiorate e difficilmente si possono assegnare delle responsabilità. Ora occorre semplicemente una visita presso un odontoiatra che si occupa di ortodonzia, protesi e estetica dentale ripartendo da capo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sig. Massimo buonasera, la sua condizione attuale va studiata "da vicino" mediante visita ed analisi dei dati ricavabili in tale sede, per approntare un piano di cura iniziale. Potrebbe essere necessaria anche una rivalutazione (o la conferma) dello stesso in funzione del risultato ottenuto dalla terapia iniziale. Partendo dal presupposto che il canino non deve essere estratto. Si vedrà quale soluzione sarà più performante per la sua bocca e per le sue necessità, rispetto alla soluzione ideale. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Valter Gallo
Caselle Torinese (TO)

L'estrazione del canino sarebbe un grosso errore, così come lo é stato l'estrazione del laterale. Ad oggi ha bisogno di una accurata visita ortodontica per migliorare l'occlusione e valutare se é il caso di riaprire lo spazio per inserire un impianto o chiudere tutti gli spazi e trasformare il canino in un elemento più simile ad un laterale. Saluti

Scritto da Dott.ssa Francesca Ferrazzano
Napoli (NA)