Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 6

Se ha cambiato il principio attivo dell'anestetico locale rischio di avere reazione allergica?

Scritto da Francesca / Pubblicato il
Buongiorno, mi chiamo Francesca. Io soffro di asma allergica, inoltre ho avuto rush cutanei con orticaria, con la somministrazione di antibiotici e alimenti. Adesso mi devo sottoporre a varie cure dentali, con l'utilizzo dell'anestetico locale e ho molta paura di qualche reazione allergica, anche se mi è stato somministrato altre volte. Se ha cambiato il principio attivo dell'anestetico locale, rischio di avere reazione allergica? Vi ringrazio per il tempo dedicato Francesca
Sig. Francesca, il dato da lei richiesto non è definibile, in qualunque caso il problema non è suo, ma dell' odontoiatra che la prenderà in cura che dopo attenta visita e anamnesi le somministrerà l'anestetico corretto; inoltre questo operatore è sempre pronto e sa trattare le eventuali reazioni allergiche, per cui le consiglio di non crearsi delle confusioni mediatiche ma di rivolgesi semplicemente ad un odontoiatra. Le consiglio la lettura di questo mio articolo:http://www.dentisti-italia.it/dentista/odontoiatria/322_dentista-anestetico.html
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Francesca, buongiorno. Intanto, bisogna precisare a quali antibiotici ed alimenti ed altre sostanze ha avuto "reazioni". Dire genericamente antibiotici non significa niente. Come sottolinea giustamente l'amico Dottor Ruffoni, lei deve dirlo al suo Dentista e poi penserà Lui a farle la Visita, in particolare l'Anamnesi corretta per il caso. Tra l'altro, noi Odontoiatri o Medici Chirurghi Specialisti in Odontoiatria e Protesi Dentaria, abbiamo tutti le competenze ed i mezzi terapeutici e tecnologici di rianimazione per intervenire d'urgenza in qualsiasi situazione di emergenza sanitaria! Dato che evidenzia questo, sarebbe, come faccio di regola coi miei pazienti, il caso di fare test specifici con le varie sostanze ad opera di un allergologo o un immunologo in cui si abbia fiducia! Stia tranquilla! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La probabilità è bassissima, comunque si può fare una prova con una somministrazione di una quantità minima. Altrimenti deve parlare prima con l'allergologo.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Informi il professionista del suo problema, lui saprà cosa e come fare per non avere problemi, avendo le competenze le cognizioni e i mezzi terapeutotecnologici dell'urgenza.

Scritto da Dott. Paolo Agostini
Firenze (FI)

La soluzione più semplice è utilizzare lo stesso anestetico locale che le hanno già somministrato altre volte, senza conseguenze negative. Se si possono evitare reazioni avverse, è sempre meglio ovviamente. Se il dentista è lo stesso, basta specificare e lui saprà quale anestetico aveva già utilizzato in precendeza su di lei (anche perchè sarà stato informato delle sue numerose allergie etc etc); se il dentista in questione è un altro, sarebbe bene contattarlo per farvi comunicare l'anestetico utilizzato a suo tempo su di lei e quindi comunicarlo al suo nuovo dentista.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

I moderni anestetici locali danno reazioni allergiche praticamente mai... Dovrebbe stare molto tranquilla

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia